Visualizza articoli per tag: territorio Traversetolo

Lunedì, 14 Aprile 2014 16:56

Parma - Ponte Vetto: chiusa al transito la Sp17

Il provvedimento della Provincia a causa di una frana con caduta massi -

 

Parma, 14 aprile 2014 – 
 
La Provincia per motivi di sicurezza ha vietato il transito a mezzi e persone in località Ponte Vetto sulla Sp 17 “Di Traversetolo”, nel tratto compreso tra il Km 42 e il km 43+150. La disposizione, che entra in vigore da subito, è stata resa necessaria a causa di un movimento franoso con caduta di massi, piante e terriccio dalla scarpata a monte strada. 
Il collegamento con la sponda reggiana dell'Enza può avvenire imboccando a Sella di Lodrignano la strada comunale per Cedogno e da lì il ponte sul fiume Enza. I mezzi pesanti possono raggiungere Traversetolo, Vignale, San Polo d’Enza, Ciano d’Enza, Vetto e Castelnovo percorrendo la provinciale 513R “Della Val d’enza”.
La chiusura resterà in vigore fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.
 
 
(Fonte: ufficio stampa Provincia di Parma)

 

Le iniziative nel Distretto Sud-Est di Azienda USL e Associazioni di Volontariato. In diversi comuni del Distretto Sud-Est, l'Azienda USL e le Associazioni di Volontariato locale organizzano dei punti informativi nelle Case della Salute  -

 

Parma, 31 marzo 2014 -

Aprile è il mese dedicato alla prevenzione alcologica. Quest’anno, in diversi comuni del Distretto Sud-Est, l’Azienda USL e le Associazioni di Volontariato locale organizzano dei punti informativi nelle Case della Salute.

Questo il calendario degli appuntamenti, dalle 9 alle 12.30.

Casa della Salute di Langhirano: il 3 con AA (Alcolisti Anonimi) e Gruppi familiari Al-Anon e il 7 con ACAT (Associazione Club Alcolisti in Trattamento) “Appennino Sud Est”. Casa della Salute di Collecchio: l’1 con ACAT “Il Volo”, il 16 con AA e Gruppi familiari Al-Anon e il 29 con ACAT. Casa della Salute di Felino: l’11 con ACAT “Appennino Sud Est”. Casa della Salute di Traversetolo: l’8 con ACAT “Il Volo” e il 10 con AA e Gruppi familiari Al-Anon. Casa della Salute di Sala Baganza: il 30 con AA e Gruppi familiari Al-Anon. 

Alla Casa della Salute di Monticelli, l’appuntamento è dalle 14.30 alle 17, il 17 con ACAT “Il Volo” e il 24 con AA e Gruppi familiari Al-Anon.

I volontari sono a disposizione per rispondere alle domande dei cittadini e per fornire materiale informativo.

 

(Fonte: Ufficio stampa Ausl Parma)

 

Da oggi nuovo orario per la Casa della Salute di Traversetolo -

Traversetolo, 2 gennaio 2014 –

Dal oggi, 2 gennaio, il servizio è aperto al mercoledì e al giovedì.

Alla Casa della Salute di Traversetolo, con l'anno nuovo, cambiano e si ampliano gli orari di apertura dell'ambulatorio dedicato ai pazienti diabetici, dove vengono consegnati i presidi per l'automonitoraggio della malattia (strisce, pungi dito, glucometri...) e i farmaci.

Da oggi, il servizio, collocato al primo piano della struttura, stanza 18, è aperto tutti i mercoledì dalle 11 alle 14 e i giovedì dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 17.30.

(Fonte: ufficio stampa Usl Parma)

 

Spenti i riflettori sulla Finale del prestigioso Concorso Miss e Mister Europa in Tour 2013 XIV edizione -

Parma, 3 dicembre 2013 -

La manifestazione che ha raccolto unanimi consensi e apprezzamenti per l’elevato grado della bellezza delle Miss e dei Mister, per l’importanza degli ospiti che hanno formato la Giuria, per la grande professionalità degli ospiti che si sono susseguiti nel corso della serata fra una sfilata e l’altra, si è conclusa sabato 30 Novembre a tarda notte negli accoglienti locali della discoteca Marisol di Traversetolo. Il concorso ha visto aggiudicarsi la fascia di Mister Europa in Tour Italia 2013 a Viorel Mitu e a Laura Fele per Miss Europa in Tour Italia 2013.
Una fascia maschile per un ragazzo di Parma, Mister europa in tour Fashion a Prince Buadu originario del Gana. Si sono aggiudicate una fascia anche due ragazze parmigiane di origini albanesi: Juna Sidaku per Miss europa in tour Fashion e Cristina Busaj Miss europa in tour sorriso.           

Miss e Mister Europa si prefigge di creare una vetrina per nuovi  futuri professionisti  del Mondo dell’arte ; moda,cinema,spettacolo,pubblicità e televisione, informandoli ed istruendoli sul loro possibile futuro, segnalando poi provini cinematografici,televisivi e audizioni varie. La competizione ha visto la partecipazione di due noti conduttori Serena Gray e Pino Guerrera che ha creato anche simpatici intermezzi con le sue imitazioni. I concorrenti  hanno prima sfilato in abito elegante,per poi indossare l’abbigliamento casual e terminare con il fatidico costume da bagno.Le sfilate sono state impreziosite da momenti di spettacolo con Lorena Nigra (danza orientale) , Andy Milo che ha presentato il suo ultimo cd Noche Latina ,Miss Moon Amor (Burlesque), Ivanna Cerdelli ( in veste di Madonna) il Duo Partenia con Francesco Trezza e Daniela Mariotti (con i classici della canzone Napoletana) le Crazy Violin (Balletti di Hip hop) Wiiliam Franchini da Italia Got Talent e Mister Europa in Tour 2011, a conclusione degli interventi Francesco Salzano (M. Jackson probabilmente il suo migliore sosia ) è intervuto inoltre Pierluigi Oddi affermato imitatore ed ora anche produttore di trasmissioni Italia 1.

Per giudicare  le vincitrici ed i vincitori sono intervenuti in Giuria personaggi di spicco a carattere Nazionale con degna rappresentanza del modo del cinema,spettacolo,sport ed imprenditoria; Carlo Micolano (presidente di giuria) ex attore ed ora regista dei prestigiosi ed ormai unici Fotoromanzi Grand’Hotel, Saverio  Vallone attore (figlio dell’indimenticabile Raf Vallone ) visto recentemente in ”Un Caso di Coscienza 5" -Rai 1 , Victor Poletti  l'attore e scrittore di origini parmigiane, che ha impegnato i partecipanti  in un piccolo stage sulla recitazione e magari ne impegnerà  alcuni per il suo prossimo film "Un angelo Blu" intenzionato a girarlo proprio  a Parma,  Alberto Petrolini  attore recentemente  impegnato sul set nel film “Il Ragazzo d’Oro" di Pupi Avati  con Sharon Stone , Cesare Ragazzi  imprenditore e Rè dei capelli, Gianni Manici per lo sport  campione e recordman del mondo di Motonautica (record di Velocità) inoltre Laura Sorina Bancos  testimonial  Miss Europa in Tour 2011 e Daniela Voina Miss Europa in Tour Italia 2012.

Pubblicato in Cronaca Emilia
Gazebo in piazza Garibaldi e ambulatori aperti: educazione sanitaria ed esami gratuiti  -
 
Parma, 8 novembre 2013
 
Anche quest'anno, sono tante le iniziative organizzate a Parma e provincia dalle due Aziende sanitarie – AUSL e Azienda Ospedaliero-Universitaria – in collaborazione con le Associazioni di Volontariato, in occasione della Giornata del diabete, che si celebra in tutto il mondo il 14 novembre.
Questo il calendario delle iniziative, dove personale delle due Aziende e del Volontariato locale sarà a disposizione dei cittadini, in gazebo appositamente allestiti o nelle strutture sanitarie, per fornire informazioni sulla malattia: prevenzione, sintomi e cura. Verrà, inoltre, effettuato il controllo gratuito della glicemia e la misurazione della pressione arteriosa.
 
A Parma: in piazza della Steccata, domenica 10, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.00. L'iniziativa è organizzata dall'Azienda Ospedaliero-Universitaria, in collaborazione con Croce Rossa locale, Associazione Diabetici della provincia di Parma e Associazione Giovani Diabetici di Parma (AGD). Alla Casa della Salute "Parma centro" di Largo Palli n. 1 (fra i viali Fratti e Mentana), mercoledì 13, dalle 9 alle 12. Le persone che si sottoporranno ai controlli, in caso di necessità, saranno invitate a tornare venerdì 15, sempre dalle 9 alle 12, per effettuare ulteriori accertamenti. L'iniziativa è organizzata dall'Azienda USL, in collaborazione con i medici della medicina di gruppo Dedalo.
Giovedì 14, alle ore 11.00, presentazione degli ambulatori del Centro di Cura per il Diabete dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Sempre giovedì 14, dalle 16.30 alle 17.30, all'Aula di Clinica Medica dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria, si svolgerà l'incontro "Diabete: è possibile prevenirlo?". Al termine dell'iniziativa, rivolta a tutta la cittadinanza, sarà possibile svolgere un questionario di valutazione del rischio, presso il Centro di Cura per il Diabete.
 
A Colorno: alla Casa della Salute di via Suor Maria, giovedì 14, dalle 9 alle 12. Le persone che si sottoporranno ai controlli, in caso di necessità, saranno invitate a tornare giovedì 21, sempre dalle 9 alle 12, per effettuare ulteriori accertamenti. L'iniziativa è organizzata dall'Azienda USL. A Fidenza: in piazza Garibaldi, sabato 9, dalle 9 alle 13. L'iniziativa è organizzata dall'Azienda USL, in collaborazione con la Croce Rossa locale. A Langhirano: alla Sala della Comunità Montana di piazza Ferrari n. 5, lunedì 18, dalle 8.30 alle 12. L'iniziativa è organizzata dall'Azienda USL, in collaborazione con il Comune di Langhirano. A Traversetolo: in piazza del Municipio, domenica 10, dalle 9 alle 16. L'iniziativa è organizzata dall'Associazione Giovani Diabetici di Parma, in collaborazione con la Croce Rossa locale. A Borgotaro: in piazza Verdi, lunedì 11, dalle 7.30 alle 13.30. L'iniziativa è organizzata dall'Azienda USL. A Fornovo: in via XXIV Maggio, martedì 12, dalle 7.30 alle 13.30. L'iniziativa è organizzata dall'Azienda USL. A Medesano: in piazza Marconi, giovedì 14, dalle 7.30 alle 13.30. L'iniziativa è organizzata dall'Azienda USL.
Il Diabete è una malattia cronica in costante crescita, definita dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) "l'epidemia dei primi 25 anni del terzo millennio", favorita dall'aumento della aspettativa di vita, dalla sedentarietà e dall'obesità.
Nel mondo ci sono circa 285 milioni di persone con diabete di tipo 2 (cioè la forma di diabete che non comporta la dipendenza da insulina); se ne stimano 438 milioni nel 2030, con una progressione di circa 21 mila nuovi casi al giorno. In Italia, i malati sono circa 3 milioni, cioè il 4.9% della popolazione; accanto a questi ce ne sono molti altri che hanno il diabete e non lo sanno o sono a rischio di svilupparlo.
"La situazione in provincia di Parma non è certo migliore - spiega Maria Cristina Cimicchi, referente per la diabetologia dell'Azienda USL - A dicembre 2012, si contavano 27.423 diabetici (12.973 donne e 14.450 uomini), cioè il 6.4% dell'intera popolazione. Il diabete tipo 2 è la forma più comune, in genere si manifesta dopo i 30-40 anni. Il rischio di sviluppare la malattia aumenta con l'età e si associa a numerosi fattori di rischio tra cui la familiarità (circa il 40% dei diabetici di tipo 2 ha genitori o fratelli affetti dalla stessa malattia), lo scarso esercizio fisico, il sovrappeso e l'obesità. L'obiettivo principale della cura del diabete – continua Cimicchi - è quello della diagnosi precoce, ma anche della prevenzione. Non a caso la Giornata del diabete 2013 è incentrata sui corretti stili di vita e, in particolare, sull'utilità di svolgere regolare attività fisica. Occorre fare attenzione – raccomanda la specialista - a sovrappeso e obesità, seguire una dieta sana ed equilibrata, svolgere attività fisica in modo costante e regolare: passeggiare per 30 minuti al giorno, almeno 5 giorni alla settimana".
"Oggi - spiegano Ivana Zavaroroni, direttore della struttura semplice di Malattie endocrino metaboliche e Sergio Tardio, responsabile della struttura semplice dipartimentale di Trattamento Intensivo del Diabete e delle sue Complicanze dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma - abbiamo la dimostrazione che prevenire il diabete è possibile. Diversi studi sulla popolazione hanno infatti dimostrato che, grazie a un intervento strutturato sugli stili di vita, è possibile ottenere una riduzione del50% di nuovi casi diabete"
"Quando la malattia diabetica è ormai manifesta – afferma Ettore Brianti, direttore sanitario dell'Azienda USL - diventa importante evitare o rallentare la comparsa delle sue complicanze: retinopatia e nefropatia, cardiopatia ischemica, arteriopatia periferica ecc. Per questo è fondamentale la collaborazione dei medici specialistici e dei medici di medicina generale, un vero e proprio "team di cura" in cui giocano ruoli distinti e congiunti non solo i sanitari, ma anche gli stessi pazienti. Questa collaborazione è realtà e si realizza in tutta la provincia nelle Case della Salute."
"Nella lotta al diabete – afferma Luca Sircana, direttore sanitario dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma - è importante un approccio multifattoriale, in cui si considerano tutti i diversi fattori di rischio, e un approccio multidisciplinare, dove sia nella diagnosi che nella terapia entrano in gioco i diversi attori. Il Centro di Cura per il Diabete dell'Ospedale di Parma – conclude il direttore sanitario - concretizza appunto il concetto di approccio integrato al paziente diabetico, garantendo una presa in carico complessiva del paziente, grazie all'integrazione tra i diversi specialisti, semplificando il rapporto con le strutture territoriali e favorendo la sinergia tra Azienda Ospedaliera, Azienda Usl e Medici di Medicina Generale".
 
(Fonte: Gli Uffici stampa Azienda USL di Parma Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma)
Giovedì, 17 Ottobre 2013 15:39

Bannone, carte in tavola

Il comunicato Rete Ambiente Parma sulla centrale a combustione di pollina che si potrebbe impiantare a S.Maria del Piano -
 
Parma, 17 ottobre 2013

Da una parte il profitto di una azienda, dall'altra il benessere dei cittadini.
I sindaci da che parte stanno?
Salone pieno al circolo Arci di Bannone, dove oltre un centinaio di persone si sono riunite per discutere della centrale a combustione di pollina che si vuole impiantare a S.Maria del Piano.
Il progetto è del proprietario del locale allevamento industriale di tacchini (75.000 capi), ed è finalizzato all'incasso dei 250.000 euro di incentivi disponibili.
La dichiarazione è dello stesso titolare, una settimana fa all'assemblea di Rivalta.
I presenti sono quindi già informati che trattasi di un progetto speculativo.
Il sindaco Mari di Traversetolo e Cavatorta di Lesignano, che hanno organizzato l'incontro, sono chiaramente imbarazzati.
I cittadini sono tanti e il nervosismo è palpabile.
Si rumoreggia ed è chiaro da che parte stiano i residenti.
Gli amministratori esordiscono alla Ponzio Pilato, indicando nella conferenza dei servizi l'organo che prende le decisioni nel merito, con il coordinamento della Provincia.
Poi arriva la solita dichiarazione di incompetenza tecnica nel fare le giuste valutazioni.
Ma l'affermazione suscita le risate dei presenti.
Il sindaco è o non è la massima autorità sanitaria? E' il grido della platea.
I cittadini non hanno dubbi. E' un no fermo alla centrale.
Allora i sindaci, Cavatorta in particolare, tirano fuori il PAES.
Nel piano di attivazione delle energie rinnovabili, appena approvato, è prevista la combustione di biomasse, che è cosa buona e sana sostituire la loro combustione a quella dei combustibili fossili, altrimenti Kyoto va a farsi friggere. C'è la previsione di leggi e normative europee e nazionali contro cui non si può andare. Infatti il sindaco Bovis di Langhirano, che si era opposto, è sotto scacco da parte delle autorità e del suo stesso partito, il Pd.
Ma le cose non stanno proprio così.
Il comitato di Trecasali, ad esempio, ha ottenuto il pronunciamento dei sindaci della bassa contro la centrale a biomassa (cippato di legna) dell'Eridania, da 13 Mwe, su cui c'era già l'accordo di Provincia e Regione.
Non devono essere i cittadini a dover decidere cosa mettere e cosa no nel PAES?
Non devono essere loro a decidere cosa fare nel loro territorio?
Non sono i cittadini a dover decidere in ultima istanza?
I sindaci rispondono di sì, a decidere devono essere i cittadini.
Ne prendiamo atto.
Quello che si vorrebbe fare a Santa Maria del Piano non è un piccolo impianto. Per fare andare un cogeneratore ORC da 120Kw/h che produca elettricità, è necessaria una caldaia da 1.200 Kw di potenza che bruci pollina; sono necessarie 3.000 tonnellate di quel letame che produrranno circa il 7% di ceneri tossiche, cioè 200 tonnellate annue, da smaltire.Ovviamente le emissioni che andranno in aria sono proporzionate a tale volume di ceneri, anche se la ditta che fornisce la caldaia dichiara che è tutto a posto, che le emissioni rientrano nei valori delle normative vigenti.
In ogni caso polveri, ossidi di metalli pesanti, ossidi di azoto e diossina finiranno nell'aria dei centri abitati della zona, contravvenendo alla "Direttiva Aria" della UE che dice che un nuovo impianto non solo non deve far aumentare gli inquinanti in zona, ma dovrebbe abbassarli.

Giuliano Serioli

Rete Ambiente Parma

www.reteambienteparma.org - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
(Fonte: ufficio stampa GCR Parma)
 
Venerdì, 27 Settembre 2013 10:52

Arriva “Puliamo il mondo”

Reggio Emilia, 27 settembre 2013

Da oggi 27 settembre a domenica 29 torna l'appuntamento con Puliamo il Mondo, la più famosa iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente: tante le iniziative fra Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Modena -

Un fine settimana all' insegna dell' ambiente: pronti guanti, rastrelli e ramazze perché arriva "Puliamo Il mondo" la versione italiana di Clean Up The World una delle maggiori campagne di volontariato ambientale nel mondo. "Diventa protagonista! Diventa il custode del tuo territorio" è lo slogan di questa ventunesima edizione per partecipare ad un lungo week end green.

Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all'instancabile lavoro di oltre 1000 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine. Una manifestazione che coinvolge cittadini di tutte le età, enti, scuole ed aziende, in progetti di cittadinanza attiva per valorizzare e tutelare il territorio, preservare gli ambienti naturali dall'abusivismo edilizio e dalla cementificazione, per promuovere uno stile di vita ecosostenibile.

Con questa iniziativa vengono liberate dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte città del mondo.

Un modo diverso e divertente per dimostrare l'importanza della collaborazione e del senso civico nella tutela degli spazi pubblici comuni: i rifiuti saranno poi trattati secondo le regole della raccolta differenziata.

Tante le iniziative che riguarderanno le aree sensibili dei comuni di tutta l' Emilia Romagna; per partecipare alle giornate di pulizia, si può consultare il programma dettagliato delle iniziative sul sito di Legambiente.

Due le iniziative organizzate a Modena dal Circolo "Angelo Vassallo", assieme a tante associazioni del territorio, all'interno del calendario ufficiale: pulizia delle aiuole del complesso "Erre Nord", sabato mattina dalle 9 alle 13, in collaborazione con il Portierato sociale e il Comitato dei volontari del Verde del Torrenova; e il grande appuntamento di domenica 29 settembre, dalle 9 alle 13, per la pulizia dell'area verde e interventi di manutenzione degli arredi del ciclo-parco presso il Windsor Park Center.

Domenica 29 settembre a Piacenza l' iniziativa col Circolo Legambiente di Piacenza che avrà l' obbiettivo di ripulire l'area adiacente la bella ciclabile di Via XXIV Maggio.

Tante le iniziative a Reggio Emilia e provincia con le scuole o rivolte a tutti i cittadini, dove l'amore per il territorio passa anche dall'abbattimento dell' ecomostro di Canossa, lodevole iniziativa intrapresa in questi giorni dalla Provincia di Reggio Emilia, verso una struttura molto impattante sia dal punto di vista ambientale che estetico.
 
Puliamo il Mondo farà tappa a Parma sabato 28 settembre, quando volontari dell'associazione ambientalista puliranno un tratto del greto del torrente Parma, sulla sponda destra in direzione nord, dove purtroppo vi sono ancora diversi abbandoni di rifiuti. Il ritrovo è alle ore 9, dietro le pensiline di via Toschi. 
Anche a Traversetolo, in provincia di Parma, il circolo Legambiente Valtermina vi aspetta oggi, 27 settembre per una giornata di pulizia e sensibilizzazione sul problema degli imballaggi-rifiuto.

L'ultimo appuntamento della stagione avrà luogo il 5 e 6 ottobre, a Vignola (Mo), dove i volontari del circolo Legambiente dei comuni pedemontani modenesi condurranno circa 250 studenti assieme ai cittadini nella liberazione dai rifiuti abbandonati lungo alcuni tratti del Percorso Natura.
Ma molte altre sono le amministrazioni comunali e le scuole che aderiscono alla più importante campagna internazionale di volontariato ambientale. Come ad esempio i 4 istituti che hanno ricevuto da parte di Ecodom, il consorzio italiano per il recupero e il riciclaggio degli elettrodomestici, un kit gratuito con il materiale didattico e gli strumenti necessari per effettuare le pulizie: si tratta dell'Istituto Comprensivo di Camposanto, nel Modenese, dell'Istituto Alberghiero di Riccione, e delle Scuole Primarie di Cadelbosco Sopra e di Roteglia, entrambe in provincia di Reggio Emilia.
 
(Fonte: Legambiente Emilia Romagna)
Pubblicato in Ambiente Emilia
Giovedì, 09 Maggio 2013 16:28

Tentato furto e inseguimento a Traversetolo

Traversetolo, 9 maggio 2013 -

Sabato mattina la quiete del consueto mercato di Traversetolo è stata interrotta da un uomo che sfrecciando ad alta velocità ha cercato di sfuggire ai carabinieri dopo esser stato scoperto mentre tentava un furto all'interno di una ditta.

Pubblicato in Cronaca Emilia
Pagina 12 di 12