Visualizza articoli per tag: stalking

Controllo del territorio della stazioni carabinieri della città

Pubblicato in Cronaca Parma

Ex moglie minacciata e vessata ripetutamente.  I Carabinieri di Parma arrestano un uomo per stalking

Pubblicato in Cronaca Parma

Nei giorni scorsi Ufficiali ed Agenti di Polizia Giudiziaria della Divisione Anticrimine della Questura di Parma – all’esito di attività investigativa posta in essere dalla Squadra Mobile coordinata dalla Procura della Repubblica di Parma - hanno provveduto ad applicare un braccialetto elettronico a carico di un soggetto che si trovava in regime di arresti domiciliari poiché resosi responsabile di stalking

Pubblicato in Cronaca Parma

La Polizia di Stato di Carpi ha tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di Modena, un 31enne pregiudicato, di nazionalità moldava, per il reato di atti persecutori.
Il provvedimento si è reso necessario a seguito delle reiterate condotte vessatorie poste in essere dall’uomo nei confronti della ex moglie, anche dopo la separazione, sfociate in minacce e aggressioni, anche in presenza della figlia minore.

Pubblicato in Cronaca Modena

Per vent’anni ha presentato decine di denunce a carico di uno sconosciuto che, a suo dire, la perseguitava. Ma dietro a un francobollo di una delle lettere di minaccia è stato trovato il suo DNA. La donna è stata condannata a 10 mesi di reclusione per simulazione di reato.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Martedì, 01 Settembre 2020 15:18

Stalker recidivo: arrestato dalla Squadra Mobile

La Squadra Mobile nella giornata di ieri ha dato esecuzione alla misura cautelare della custodia in carcere emessa dal GIP a carico di N.G., classe 1973, italiano.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

La Polizia di Stato di Modena ha eseguito la misura cautelare del “divieto di avvicinamento alla persona offesa”, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Modena il 6 luglio scorso a carico di un cittadino filippino, regolare sul territorio nazionale, indagato per i reati di atti persecutori nei confronti della ex convivente e madre dei suoi due figli di 8 e 9 anni.

Pubblicato in Cronaca Modena

Carpi 11 marzo 2020 - Nella giornata di ieri, personale del Commissariato di P.S. di Carpi ha denunciato in stato di libertà un ragazzo sedicenne residente a Lecco, responsabile del reato di molestie, tramite social network whats app, nei confronti di una ragazza tredicenne di Rolo, i cui genitori sono titolari di una azienda nel carpigiano.

A seguito della denuncia di questi ultimi si è accertato che il sedicenne, nel mese di febbraio, aveva contattato la ragazza chiedendole di accedere alle foto c.d. private del profilo instagram, ma al suo rifiuto, ha iniziato ad assillarla con numerosi messaggi, ingenerando nella giovane nei suoi genitori uno stato di timore.

La preoccupazione dei familiari era accresciuta dal fatto che non avevano contezza di chi fosse il soggetto, temendo addirittura potesse trattarsi di un adulto. Si sono, pertanto, determinati a sporgere denuncia.

La successiva attività di indagine ha permesso di risalire al ragazzo, che ha in uso lo smartphone, la cui utenza è però intestata ai genitori.

Gli investigatori hanno appurato, con la collaborazione della Questura di Lecco, ove appunto risiede il sedicenne, che non vi era alcuna relazione tra vittima e molestatore, risultando verosimile che si fosse trattato di un contatto casuale, culminato con azioni intrusive nella sfera personale della ragazza.

 

Pubblicato in Cronaca Modena

Recidivo 65enne, italiano, nuovamente denunciato per eccessivo avvicinamento alla vittima.

Già tratto in arresto per il reato di stalking in flagranza, circa un anno fa, e nonostante non stesse mettendo in atto comportamenti offensivi verso la sua vittima, motivo per il quale gli era stato vietato l'avvicinamento, il soggetto era invece nello stesso locale e in vicinanza proprio della donna.

Quest'ultima ha perciò chiamato il 113 che a seguito della misura introdotta con il recente codice rosso  (violazione al divieto di avvicinamento), il 65enne è stato nuovamente denunciato a piede libero alla autorità giudiziaria.

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Parma - Nella sera del 28 gennaio due equipaggi delle volanti venivano inviati in Strada Giuseppe Mazzini per la segnalazione di una lite che vedeva coinvolti due uomini e una donna.

La richiedente l’intervento, una cittadina dominicana, era vittima di atti persecutori perpetrati dal precedente compagno, restio ad accettare la fine della loro relazione e per questo deciso a rendere impossibile la vita della stessa, costringendola a non uscire mai sola di casa.

In particolare, nel pomeriggio del 28 gennaio l’uomo, dopo aver pedinato per l’ennesima volta la donna, la aggrediva verbalmente e strattonava nel tentativo di portarla con sé. Tra i due si frapponeva l’attuale compagno della donna nel tentativo di proteggere la stessa dalla violenza dell’ex compagno. Quest’ultimo è un cittadino italiano, di origini napoletane, 35enne.

Gli Agenti delle Volanti giunti sul posto facevano chiarezza dei fatti occorsi mettendo in sicurezza la coppia aggredita, diventando essi stessi vittime di aggressione e minacce da parte del reo.
Per questi motivi l’uomo veniva tratto in arresto per il reato di Stalking e su disposizione del Pubblico Ministero di turno associato presso la locale casa circondariale. Inoltre, per la condotta tenuta nei confronti degli Agenti intervenuti, è stato deferito all’A.G. a piede libero per i reati di oltraggio a P.U. e resistenza a P.U.. Su richiesta della Procura della Repubblica di Parma l’arresto veniva convalidato dal Gip in data 31.01.2020.

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 1 di 3