Visualizza articoli per tag: scuola

L’istituto per Ottici e Optometristi ha avviato la didattica a distanza sin dai primi di marzo. Ora le due sedi di Bologna e Milano sono pronte per accogliere gli studenti in sicurezza

Grazie agli ingenti finanziamenti ottenuti con progettualità innovative l'istituto comprensivo Guareschi di San Secondo Parmense si prepara alla prima campanella

Dopo che era stato annunciato il calo di un posto nell'organico dei docenti della scuola primaria dell'Istituto Comprensivo Statale di Carpaneto Piacentino, ciò a seguito della chiusura del plesso di Travazzano dal prossimo anno scolastico, la Gilda degli Insegnanti di Piacenza e Parma aveva lamentato più volte a vari livelli che tale determinazione fosse un'ingiustizia. 

Il Coordinamento nazionale dei docenti della disciplina dei diritti umani comunica che nella giornata di oggi, alle ore 11:00, si è svolto un incontro incentrato sulle problematiche riguardanti l’educazione civica e le istanze della classe di concorso A046 - discipline giuridiche ed economiche su piattaforma digitale Teams con l’ufficio gabinetto del ministro Azzolina.

Gli studenti del Chierici alla corte digitale del Parmigiano Reggiano. Il re dei formaggi in stampa 3D, taglio laser, termoformatura per Reggio Emilia città di formaggio

Pubblicato in Design Reggio Emilia

Il progetto non intende modificare gli elementi architettonici originari.

Sono cominciati i lavori di miglioramento sismico alla scuola primaria “Giuseppe Mazzini” di Bastiglia. Un importante progetto di edilizia scolastica, su un complesso storico del paese – l’edificio è stato realizzato negli anni Trenta del secolo scorso –, per un intervento ritenuto prioritario dall'Amministrazione comunale.

Durante l’emergenza sanitaria, - afferma Manuela Rossi, Vicesindaca di Bastiglia - quando le condizioni lo hanno permesso, ci siamo attivati subito per iniziare i lavori di miglioramento sismico già programmati e restituire l’edificio alla comunità in vista dell’inizio del prossimo anno scolastico. A maggio il cantiere è ripreso e contiamo di chiuderlo entro settembre. L’intervento conferma l’attenzione che questa Amministrazione comunale riserva alla scuola, all'istruzione e ai giovani, il futuro della nostra comunità”.

Dal punto di vista tecnico, fermo restando un principio progettuale conservativo, con la precisa volontà di mantenere il comportamento strutturale originario, l’intervento intende raggiungere una migliore fruibilità e una maggiore sicurezza degli spazi interni da parte degli studenti e di tutto il personale scolastico, e allo stesso tempo, attraverso l’adozione di materiali più efficienti, permettere una riduzione dei costi di manutenzione.

Pur non snaturando l’edificio originario, sia dal lato degli elementi architettonici che delle finiture, il progetto sulla scuola primaria “Giuseppe Mazzini” si propone di migliorare sensibilmente la risposta della struttura agli eventi sismici, attraverso interventi sulle fondazioni, sui solai, sui maschi murari, su travi e solette in cemento armato, la connessione delle orditure lignee e il miglioramento delle tramezze interne e dei controsoffitti interni.

I lavori, dopo l’apertura del cantiere di inizio maggio, proseguono a pieno ritmo, nel rispetto delle norme previste per evitare la diffusione del contagio da Covid-19. L’obiettivo è terminare l’opera in settembre, prima dell’inizio dell’anno scolastico 2020-2021.

Pubblicato in Cronaca Modena

La Gilda degli Insegnanti di Parma e Piacenza informa di aver ricevuto ampie rassicurazioni dagli uffici dell'amministrazione scolastica periferica che per il prossimo anno scolastico non è prevista alcuna riduzione del numero degli insegnanti dell'Istituto Comprensivo di Bedonia.

L'assessore Elisa Guareschi fa chiarezza in Consiglio Comunale: "L'Amministrazione non ha competenze dirette; stiamo aspettando le linee guida chiare e univoche del Ministero, poi saremo a disposizione per collaborare con l'Istituto

La vittima, un 15 enne della Bassa modenese, dopo l’ennesimo episodio di violenza ha chiamato i Carabinieri, che hanno identificato il “bullo”, che dovrà rispondere di violenza privata e danneggiamento davanti al Tribunale per i Minorenni di Bologna

Pubblicato in Cronaca Modena

Al via la campagna di sensibilizzazione della Polizia di Stato contro “fake news, bufale e leggende metropolitane” legate agli esami di Maturità.
Il Protocollo di sicurezza e le tante notizie contrastanti circolate in questi mesi confondono ulteriormente i ragazzi: secondo una ricerca di Skuola.net 1 maturando su 4 pensa che non potrà abbassare la mascherina neanche mentre parla di fronte alla commissione, 1 su 2 che gli verrà misurata la febbre all'ingresso di scuola e che dovrà indossare i guanti.

Pagina 1 di 72