Visualizza articoli per tag: referendum

Da Marcomaria Freddi riceviamo e pubblichiamo la sua denuncia.

Pubblicato in Cronaca Parma

Siamo giunti al 39esimo appuntamento con la rubrica "Dentro la Costituzione". Ogni domenica, il Professor Daniele Trabucco, docente di diritto Costituzionale, entrerà tra le pieghe della nostra Costituzione per svelarne i contenuti noti e meno noti. Un'analisi critica spiegata con semplicità, e calata nei fatti di attualità. Quest'oggi l'argomento riguarda i DPCM e la Corte Costituzionale.

Pubblicato in Politica Emilia

38esimo appuntamento con la rubrica "Dentro la Costituzione". Ogni domenica, il Professor Daniele Trabucco, docente di diritto Costituzionale, entrerà tra le pieghe della nostra Costituzione per svelarne i contenuti noti e meno noti. Un'analisi critica spiegata con semplicità, e calata nei  fatti di attualità. Quest'oggi l'argomento riguarda il “Referendum abrogativo”.

Pubblicato in Politica Emilia
Domenica, 11 Luglio 2021 07:31

Anticorruzione e referendum Giustizia.

Di Autori (*) Parma 11 luglio 2021 - Dal primo luglio (e per novanta giorni a seguire) Lega e Radicali hanno promosso una raccolta firme per chiedere un referendum con sei quesiti riguardanti la Giustizia, peraltro in un contesto di riforma della stessa la cui approvazione della relativa legge potrebbe vanificare l’eventuale effetto abrogativo.

Pubblicato in Politica Emilia
Mercoledì, 12 Maggio 2021 06:26

Referendum e giustizia giusta ...

Parma 11 maggio 2021 - In politica le cose accadono e accade anche che un partito nazionalista, sovranista, di estrema destra decida di abbracciare la causa della giustizia giusta e, assieme a un partito libertario qual è il Partito Radicale di Marco Pannella, raccogliere le firme per un referendum.

Pubblicato in Cronaca Parma
Martedì, 08 Settembre 2020 06:13

Luigi Angeletti: "Io voto No"

Il referendum costituzionale, al quale circa 52 milioni di cittadini saranno chiamati a esprimere la propria opinione, sta dividendo anche gli appartenenti ai medesimi schieramenti e partiti.

Pubblicato in Politica Emilia

E’ già iniziata la campagna elettorale ma del referendum non si è ancora capito nulla e forse nessuno se ne sta occupando. Si è dimenticato il non tanto vecchio motto che prevenire è meglio che curare e curare è comunque meglio di un panorama che si fa troppo confuso.

Pubblicato in Politica Emilia

Referendum popolare del 20 e 21 settembre, entro il 19 agosto le domande di voto per corrispondenza dagli elettori temporaneamente all'estero

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Piacenza, 10 agosto 2020 - In occasione delle prossime elezioni che si terranno nelle giornate di domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020 e che riguarderanno il referendum costituzionale confermativo (già indetto per domenica 29 marzo e poi rinviato per emergenza sanitaria) e le elezioni amministrative che - per quanto concerne il territorio piacentino - riguardano il solo Comune di Ferriere,

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Bologna 1 ottobre 2019 - Gian Domenico Tomei, presidente di UPI Emilia-Romagna, interviene in merito alla recente dichiarazione del Premier Giuseppe Conte a proposito del futuro delle Province. Il Presidente del Consiglio, infatti, lo scorso 27 settembre ha dichiarato “le Province sono state depotenziate, o fotografiamo l'esistente e definiamo uno statuto o conviene abolirle. Io sarei per un approccio pragmatico. Mi sembra più utile sagomarle nelle loro attuali funzioni".

Per Tomei “le parole del Premier colgono l’urgenza e la necessità di completare quel processo di riordino e ridefinizione che il legislatore non ha ancora compiuto”.

Come sottolineato da Conte, serve "una riforma compiuta e definita" che identifichi funzioni certe e adeguate risorse per svolgerle. Senza questi elementi è difficile immaginare una prospettiva chiara per questo Ente, che comunque non ha mai smesso di operare per i cittadini. In questo senso, vorrei sottolineare anche la recente risoluzione della Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna, che si impegna ad attivarsi affinché la questione del riordino delle Camere di Commercio sia portata in sede di Conferenza Stato-Regioni con l’obiettivo di proporre al Governo una modifica condivisa alla normativa vigente, tenendo conto delle differenze territoriali, che porti a valore la coincidenza territoriale fra Camere di Commercio, Prefetture e Province". Proprio su queste ultime, la risoluzione sottolinea “che stanno riscoprendo una nuova centralità nel governo del territorio, dopo l’abbandono dell’ipotesi del loro superamento a seguito del risultato del referendum costituzionale del 4 dicembre 2016”.

Pubblicato in Politica Emilia
Pagina 1 di 4