Visualizza articoli per tag: istruzione

Comune e Ateneo a Padova per “Parma Città Universitaria”. Leonardo Spadi e Chiara Vernizzi all’incontro “L’importanza della cooperazione Città-Università nelle città medie d’Europa”.

Parma, 17 ottobre 2019

Si è tenuto nei giorni scorsi a Padova, tra Palazzo della Ragione e Palazzo Moroni, il primo incontro riguardo l’importanza della cooperazione Città-Università nelle città medie d’Europa, organizzato dalle Politiche Giovanili del Comune di Padova in collaborazione con Università di Padova, Comune di Parma, Università di Parma, Comune di Trieste, Università di Trieste, Comune di Rijeka (Fiume) e Università di Lausanne (Losanna).

L’evento aveva un duplice scopo: presentare agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado l’offerta formativa delle Università e degli ITS delle città partecipanti e contemporaneamente illustrare come le istituzioni, quindi le università e le amministrazioni comunali, collaborino tra di loro per migliorare la qualità della vita gli studenti e la città intera.

I giovani studenti hanno così potuto conoscere l’offerta formativa, l’organizzazione della didattica e i servizi dedicati agli studenti nelle città partecipanti al meeting.

Gli studenti hanno potuto ascoltare diverse presentazioni di progetti di collaborazioni, nell’ordine: Parma, Losanna (Svizzera), Trieste, Rijeka (Croazia) e Padova.

La città di Parma ha presentato il progetto “Parma Città Universitaria”, l’accordo tra Università e Comune di Parma nato con l’obiettivo di rendere Parma una città sempre più a misura di studenti, raccogliendo idee e suggerimenti direttamente dai protagonisti.

Presenti per la città di Parma, il Consigliere Delegato al Welfare dello studente universitario e Coordinatore del gruppo di lavoro “Parma Città Universitaria” Leonardo Spadi e la Delegata del Rettore all’Orientamento e Vice Coordinatrice del gruppo di lavoro “Parma Città Universitaria” Chiara Vernizzi.

All’interno dell’iniziativa erano presenti anche gli stand informativi delle varie città dove l’Università di Parma e l’InformaGiovani hanno potuto incontrare i futuri studenti universitari.

Tra gli altri relatori, il Segretario Generale dell’Università di Losanna Marc De Perrot, l’assessora del Comune di Trieste Francesca De Santis, il Prorettore dell’Università di Trieste Lucio Torelli, Il vice sindaco di Rijeka Marko Filipovic, il direttore dell’ITS Meccatronico Giorgio Spanevello, il vicesindaco di Padova Arturo Lorenzoni, il consigliere Enrico Fiorentin e la Prorettrice dell’Università di Padova Francesca Da Porto.

«Un format innovativo che ha permesso ai ragazzi di conoscere non solo le università ma anche le città in vista di una scelta importante per il loro futuro. Oggi, penso sia fondamentale mettere lo studente al centro delle dinamiche delle nostre città ed è proprio questo l’obiettivo che ci poniamo quotidianamente con il progetto “Parma Città Universitaria”» ha dichiarato Leonardo Spadi.

«Queste opportunità di confronto e scambio di prassi in merito alle politiche di orientamento e servizi agli studenti che Università e città mettono in atto in contesti comparabili per dimensione e tipologia sono fonte di arricchimento reciproco tutte le istituzioni partecipanti. Aprire agli studenti questo confronto è senz’altro la via per calibrare realmente ogni azione sulle loro necessità», ha aggiunto Chiara Vernizzi.

 

Il libro "L'arte di mettere da parte" in regalo agli alunni, che hanno partecipato al progetto "Una Storia fatta apPosta". Il volume è il risultato della creatività di circa 5.300 ragazzi coinvolti nell'iniziativa a livello nazionale -

Piacenza, 23 maggio 2014 -

"L'arte di mettere da parte" racconta dai bambini, con tutta la fantasia che solo loro sanno esprimere. Questa l'iniziativa della seconda edizione del progetto ludico-formativo "Una Storia fatta apPosta", realizzato da Poste Italiane e Cassa Depositi e Prestiti in occasione dell'89ª Giornata Mondiale del Risparmio. Oltre 130 scuole elementari di tutte le regioni d'Italia, hanno aderito all'iniziativa fra cui, la scuola primaria "Renzo Pezzani" di Piacenza.
Il direttore della Filiale di Piacenza di Poste Italiane, Enrico Carini, ha consegnato oggi in regalo ai 24 ragazzi della classe IV sezione A della scuola piacentina, che avevano partecipato con entusiasmo alla giornata di laboratorio sul risparmio, il libro che testimonia il grande successo dell'iniziativa, contenente fra gli altri anche due elaborati realizzati dagli alunni Matteo e Beatrice. Alla cerimonia era presente l'insegnante Roberta Bozzi che ha coordinato il lavoro creativo dell'intera classe.
Con disegni, temi, interviste, vignette, filastrocche e poesie, ma soprattutto emozioni, i bambini hanno spiegato ai coetanei e agli adulti che cosa significa dal loro punto di vista risparmiare e perché scegliere di farlo.
Il valore del risparmio raccontato dai bambini delle scuole elementari diventa così un'occasione per riscoprire "l'arte di mettere da parte", per lasciarci stupire dalla dimensione immaginativa dei più piccoli, per ritrovare nel sorriso la semplicità dei valori educativi che ispirano il nostro vivere comune.

(Fonte: ufficio stampa Poste Italiane)

Pubblicato in Cronaca Piacenza

L'Academy Giovani Imprenditori, Ecipar e Woman Evolution vi invitano a un incontro speciale col fondatore di Visualify -

Modena, 11 febbraio 2014 -

"Ti è mai capitato di accorgerti che non tutti avevano compreso la tua idea?". Una domanda che è legittimo porsi, e che tuttavia ci si pone solitamente troppo tardi. Domanda che fa da spunto a un corso accelerato di comunicazione a cura di CNI Ecipar, la società del gruppo CNA specializzata in formazione che, per l'occasione, ha scelto di avvalersi delle competenze di un grande esperto: Claudio Cerulli, socio fondatore dell'innovativa impresa Visualify (per capire quanto innovativa, visitate visualify.me).
Giovedì 13 febbraio 2014 alle 18.00, presso la sala Arcelli della sede provinciale CNA (via Malavolti 27, Modena), l'Academy Giovani Imprenditori e CNA Woman Evolution vi invitano all'incontro dal titolo "La comunicazione visiva – Quando le parole, da sole, non bastano": un'occasione per aprire letteralmente gli occhi di fronte ai difetti della propria strategia comunicativa. L'utilizzo dell'immagine, in tutte le sue accezioni, può essere la soluzione per rendere un messaggio più incisivo, più persistente nella memoria e in generale più efficace.
L'obiettivo dell'incontro è permettere ai partecipanti di affinare la capacità di affrontare problemi complessi, generare idee, individuare soluzioni e raccontarle ad altri, stimolando sincero interesse.
Per partecipare è possibile iscriversi sul sito CNA oppure contattare CNI Ecipar: Tel 059 269800, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

(Fonte: L'Ufficio Stampa CNA
 Modena)

 

Pubblicato in Comunicati Lavoro Emilia

Sarà il giorno degli innamorati a inaugurare il mese dedicato all'osservazione della volta celeste, grazie al Planetario didattico che verrà allestito presso i giardini del Museo Civico di Storia Naturale (Via Scalabrini 107, c/o Urban Center) di Piacenza -

Piacenza, 8 febbraio 2014 –


L'iniziativa, attesa da diversi anni nella nostra città, è promossa da Omnia Eventi Comunicazione con la consulenza scientifica del Dott. Michele Cifalinò e la collaborazione del Comune di Piacenza, oltre che del Museo Civico di Storia Naturale, della Società di Scienze Naturali, del Gruppo Astrofili e del Gruppo Mineralogico di Piacenza.
Per 5 settimane – appunto da venerdì 14 febbraio a sabato 22 marzo – sarà possibile assistere a proiezioni, della durata di 45 minuti circa, che accompagneranno il pubblico in un entusiasmante viaggio alla scoperta della volta celeste, grazie anche all'ausilio di qualificate guide. La struttura Planetario che verrà allestita - delle dimensioni di 6 metri di diametro, 5 metri di altezza e della capienza di 40 posti a sedere - permette la visione meticolosamente fedele degli astri e delle costellazioni, come si osserverebbero in condizioni di oscurità ottimali.
"Il Planetario didattico – ha spiegato il Dott. Cifalinò – fu allestito ormai diversi anni fa presso il Politecnico di Piacenza e suscitò grande interesse, non solo nei bambini affascinati da questo meraviglioso spettacolo, ma negli spettatori di ogni età che hanno potuto conoscere meglio cosa ci sta ...sopra la testa. Abbiamo deciso quindi di riproporlo, grazie all'organizzazione di Omnia Eventi e la collaborazione del Comune di Piacenza e del Museo Civico di Storia Naturale e di un'altra serie di partner, viste le grandi richieste pervenuteci in questi anni. Lo spettacolo dell'osservazione guidata della volta celeste siamo certi che lascerà gli spettatori con la testa in su per tutta la durata della proiezione e la spiegazione fornita dalle nostre guide permetterà di conoscere un po' di più i misteri del cielo".
Il Museo Civico di Storia Naturale ha provveduto in questi mesi a informare le scuole e raccogliere le loro prenotazioni, con una preziosa attività di segreteria, mentre la Società di Scienze Naturali, il Gruppo Astrofili e il Gruppo Mineralogico si sono occupati di organizzare una serie di attività collaterali che permetteranno di coinvolgere ogni genere di pubblico. Nelle stanze del Museo, infatti, sarà allestita per tutta la durata del Planetario una mostra dedicata all'astronomia e un'esposizione di minerali, mentre ad unire il cielo e i tesori della terra ci penseranno una serie di eventi in via di definizione.
"Siamo molto soddisfatti – commenta Filippo Ghialamberti di Omnia Eventi - di aver accolto l'invito di Michele Cifalinò a coadiuvarlo nell'organizzazione di questa bella iniziativa che ha già raccolto l'interesse di moltissime scuole piacentine, ma anche del lodigiano e del cremasco. Per tutto il pubblico è invece possibile, ma non obbligatorio, prenotare il proprio posto telefonando o scrivendo una mail ai recapiti che trovate sul sito ufficiale www.planetariopiacenza.com, dove si possono reperire tutte le informazioni relative a orari, prezzi ed eventi collaterali".
Tra questi ultimi, da segnalare, i collegamenti in diretta con l'Osservatorio delle Dolomiti di Campo Carlo Magno, che si terranno le sere del 16 e 23 febbraio e 9 marzo, durante le quali i partecipanti potranno osservare il cielo sopra Madonna di Campiglio, grazie al collegamento in remoto con la strumentazione astronomica sita presso il Carlo Magno Hotel. Tutti gli eventi che saranno organizzati durante il mese del Planetario sono a ingresso gratuito e, in quelle occasioni, sarà eccezionalmente aperto il Planetario con proiezioni straordinarie a prezzo normale. L'ingresso al Planetario costa 6.50 Euro (5 euro per gli Under 18, gli Over 65 e scolaresche).
L'inaugurazione è prevista per le ore 18.00 di venerdì 14 febbraio con il saluto delle autorità e degli organizzatori, seguito da uno spettacolo di cornamusa del duo The Wickermen, composto da Keith Easdale e Giancarlo Galli. Eccezionalmente per quella giornata le proiezioni del Planetario sono previste per le ore 19.00, 20.30 e 21.30 al prezzo promozionale di 4 euro per tutti.

Un'ulteriore iniziativa che si è voluta unire al Planetario è l'organizzazione di un concorso fotografico con a tema "Il cielo", il cui regolamento è scaricabile, insieme alla scheda di iscrizione, dal sito www.planetariopiacenza.com o reperibile presso la biglietteria del Planetario. Il concorso metterà in palio come primo premio una notte per due persone al Carlo Magno Hotel di Madonna di Campiglio, dove è allocato l'Osservatorio astronomico delle Dolomiti.

In allegato la locandina scaricabile

(Fonte: ufficio stampa Comune di Piacenza)