Visualizza articoli per tag: incendio

Carabinieri Forestali: attenzione agli incendi boschivi, sanzioni per l’accensione di residui vegetali effettuati senza le necessarie comunicazioni. 

Parma, 25 febbraio 2020. i Carabinieri Forestali della provincia di Parma sollecitano grande attenzione agli incendi boschivi a causa dei fattori predisponenti: assenza di precipitazioni, temperature elevate, mancanza di coltre nevosa in montagna, presenza di vento e vegetazione secca facilmente infiammabile.

Condizioni inusuali per questo periodo. Elevate negli ultimi giorni una quindicina di sanzioni per fuochi accesi per bruciare residui vegetali, pratica ammessa, ma solo previa comunicazione al numero verde regionale.

In questi giorni la prolungata assenza di precipitazioni, le elevate temperature, la presenza di vegetazione secca, il vento, e l’assenza di neve in montagna stanno determinando condizioni predisponenti per gli incendi boschivi.

Per questo motivo, l’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile della regione Emilia Romagna ha deliberato la “fase di attenzione” per il pericolo incendi boschivi.

Per chi avesse necessità di accendere fuochi per eliminare materiale vegetale, è consigliabile che eviti di farlo in queste condizioni; se proprio necessario, l’interessato dovrà adottare tutte le cautele possibili: effettuare la combustione di prima mattina, non in giornate ventose, su quantitativi ridotti di materiale e, soprattutto, presidiando con continuità e fino a sicuro spegnimento il fuoco.
Inoltre la normativa prevede che eventuali fuochi per eliminare residui di potature o vegetazione secca, nei pressi di boschi e di aree cespugliate debbano obbligatoriamente e preventivamente essere segnalati al numero verde regionale che fa capo ai Vigili del Fuoco 800841051 o alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nei giorni scorsi i Carabinieri Forestali delle Stazioni del parmense hanno intensificato, anche a scopo preventivo, la vigilanza sul territorio, individuando e sanzionando una quindicina di trasgressori che hanno acceso fuochi senza la preventiva comunicazione. Tale comportamento infatti, oltre a deresponsabilizzare chi accende fuochi, spesso determina l’intervento su falsi allarmi delle squadre di spegnimento e pattuglie dedicate alle indagini.
 

 

 

 

Parma 25 febbraio 2020 - Nella notte quattro squadre dei Vigili del fuoco sono intervenute in via Lepido, zona San Lazzaro, per l'incendio di un noto locale di intrattenimento. Il rapido intervento dei pompieri ha permesso di spegnere il rogo dall'esterno della struttura evitando la propagazione agli edifici adiacenti; nessuna persona è rimasta coinvolta.

In corso le operazioni di messa in sicurezza del sito.

(Foto di Francesca Bocchia - Video Vigili del fuoco)

Pubblicato in Cronaca Parma
Sabato, 01 Febbraio 2020 11:46

Traversetolo, incendio in una legnaia

Incendio di una legnaia e nell'attiguo pollaio. Nella scorsa notte in località Vignale di Traversetolo, si è sviluppato un incendio nella rimessa della legna, attigua al pollaio. Sul posto sono prontamente intervenuti i Vigili del Fuoco di Langhirano e una pattuglia della stazione  dei carabinieri.

Sono ancora in corso gli accertamenti ma al momento no risultano danni alle persone e comunque vi è la copertura assicurativa. 
Il fatto, stando alla informativa dei Carabinieri, non è riconducibile ad altri episodi precedentemente avvenuti in Traversetolo.

Pubblicato in Cronaca Parma

Aggiornamento sull'incendio alla scuola Albertelli-Newton di Parma ++


Sono in corso le operazioni di messa in sicurezza. Per fortuna non ci sono stati feriti o intossicati e gli alunni presenti nella parte adiacente la palestra, dove si è sviluppato l'incendio, sono stati fatti tutti evacuare.
Sul posto sono intervenute 2 squadre dei Vigli del Fuoco, per un totale di circa 20 uomini che hanno sedato le fiamme.

Pubblicato in Cronaca Parma
Martedì, 03 Dicembre 2019 10:54

Incendio alla Scuola Newton Albertelli

Un vasto incendio si è sprigionato, poco dopo le 9,00, dal tetto in riparazione della scuola Newton Albertelli nella zona Est di Parma.

La scuola è stata evacuata dagli allievi e dal personale mentre a sostegno dei Vigili del Fuoco di Parma sono intervenuti anche i colleghi di Reggio Emilia.

https://youtu.be/ydA6rEVEqcQ 

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Di Nicola Comparato 14 settembre 2019 - Intorno alle ore 13.30 di ieri venerdì 13 settembre, in località Pianodardine, zona industriale in provincia di Avellino, una fabbrica produttrice di batterie elettriche è andata a fuoco, producendo una grande nube tossica e forti esplosioni.

Inevitabili le evacuazioni, non solo della popolazione ma anche dei lavoratori delle aziende circostanti. Per fortuna i vigili del fuoco sono al lavoro e hanno tenuto la situazione sotto controllo evitando il peggio, considerando che l'azienda in questione si trova in prossimità di una stazione di carburante. I sindaci di Avellino e dei comuni limitrofi hanno invitato la popolazione a non uscire di casa e a tenere porte e finestre chiuse.

Riceviamo e pubblichiamo foto e video da un nostro lettore di Avellino

I video:

https://youtu.be/TN4dZALyAYU 

https://youtu.be/e1HAT35jaGQ

 

Avellin-incendio 13set19-b00690c0-98c2-418f-85c3-6d56376d6be5.jpg

 

 

Pubblicato in Cronaca Emilia

L'autore dell'incendio doloso verificatosi intorno alle 2,30 nella sede della Polizia Municipale di Mirandola è già stato arrestato. Si tratta di un giovane nordafricano con numerosi precedenti e colpito da ordine di espulsione. Le fiamme si sono propagate dal piano terra di un edificio di tre piani, sito in via Roma.

Vittime un'anziana di 84 anni e la sua badante di 74, mentre 3 persone sono state ricoverate in grave condizioni e ben 17 hanno riportato lievi intossicazioni a causa del fumo.

Vista la gravità della situazione, sul posto sono intervenute le squadre di Vigili del Fuoco di San Felice e Carpi, oltre ai volontari di Mirandola e un imponente schieramento di mezzi del 118, 13 ambulanze, un elicottero e l'auto medica.

Secondo le ricostruzioni sembrerebbe che il giovane si sia introdotto nel comando della polizia municipale di Mirandola e, dopo essersi appropriato di alcuni oggetti abbia dato fuoco agli arredi per poi fuggire.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca Modena

Incendio nella sede della Polizia Municipale di Mirandola. Intorno alle 2,30 un incendio, appiccato in modo doloso alla sede della Polizia Municipale di Mirandola, si è propagato agli appartamenti superiori causando molte vitteme.

Due persone sono decedute mentre altre diciotto sono state accompagnate al Pronto Soccorso di Mirandola mentre il più grave dei sopravvissuti è stato trasportato all'Ospedale di Baggiovara.

Vista la gravità della situazione, sul posto sono intervenute le squadre di Vigili del Fuoco di San Felice e Carpi, oltre ai volontari di Mirandola e un imponente schieramento di mezzi del 118, 13 ambulanze, un elicottero e l'auto medica.

Il probabile responsabile è stato fermato dai Carabinieri e sembra essere di giovanissima età.

(Foto di Guido Zaccarelli)

Mirandola_incendio2.jpg

 

Pubblicato in Cronaca Modena

Incendio nella sede della Polizia Municipale di Mirandola. Intorno alle 2,30 un incendio, appiccato in modo doloso alla sede della Polizia Municipale di Mirandola, si è propagato agli appartamenti superiori causando molte vitteme.

Due persone sono decedute mentre altre diciotto sono state accompagnate al Pronto Soccorso di Mirandola mentre il più grave dei sopravvissuti è stato trasportato all'Ospedale di Baggiovara.

Vista la gravità della situazione, sul posto sono intervenute le squadre di Vigili del Fuoco di San Felice e Carpi, oltre ai volontari di Mirandola e un imponente schieramento di mezzi del 118, 13 ambulanze, un elicottero e l'auto medica.

Il probabile responsabile è stato fermato dai Carabinieri e sembra essere di giovanissima età.

 

Pubblicato in Cronaca Modena

Nella scorsa notte un incendio si è sviluppato, per cause ancora da accertare, in una palzzina di via Montenapoleone al numero 36 di Monticelli Terme.

 

Le fiamme si sono sprigionate da un appartamento del primo piano dove erano presenti marito e moglie, entrambi tratti in salvo e trasportati d'urgenza al Pronto Soccorso di Parma, dove rimangono ancora in osservazione per intossicazione da monossido di carbonio.

L'edificio è stato evacuato a titolo precauzionale ed è risultato inagibile solo l'appartamento del primo piano dal quale ha preso origine l'incidente. Ulteriori danni a cose o persone non ne sono stati riscontrati.

Sul posto erano prontamente intervenuti i vigili del fuoco, 118, e carabinieri

PR_Monticelli_incendio_7mag19_notte-Unknown3.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 2 di 4