Visualizza articoli per tag: foibe

Domenica, 21 Febbraio 2021 11:12

Il volto più oscuro e violento della sinistra.

Progressista, riformista, populista, DEM (democratica), pacifista  e chi più ne ha più ne metta di aggettivi "luminosi" per etichettare la sinistra degli ultimi decenni.

Pubblicato in Politica Emilia
Giovedì, 18 Febbraio 2021 09:45

"Via Norma Cossetto”

Il comunicato stampa del Partito della Rifondazione Comunista sul voto del Comune di Parma per istituire “Via Norma Cossetto”.

Pubblicato in Politica Parma
Domenica, 14 Febbraio 2021 09:45

Nazismo : SHOAH = Comunismo : FOIBE

E' matematica! Un'equazione che però in molti non vogliono e si ostinano a negare. Dall'indifferenza all'obbligo celebrativo, per arrivare persino all'odio manifesto di certuni, le  vittime delle FOIBE restano confinate in un campo commemorativo circoscritto e, per di più, poco  tollerato.

Pubblicato in Politica Emilia

Sabato 13 febbraio, alle ore 21:00, tramite piattaforma Google meet, verrà presentato il volume “Norma Cossetto. Rosa d’Italia”.

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Parma, 10 febbraio 2021. In occasione del Giorno del Ricordo, il Presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Tassi Carboni, assieme al Consigliere Comunale Fabrizio Pezzuto, capogruppo di Parma Unita, ha partecipato alla cerimonia di commemorazione delle vittime delle foibe e l'esodo di Istriani, Fiumani e Dalmati, che si è svota in via Martiri delle Foibe, con la deposizione di una corona d'alloro a cura dall'Amministrazione Comunale.

Pubblicato in Cronaca Parma

FOIBE, Catellani (Lega ER): la Regione si dissoci dagli atti di incitazione all'odio razziale di alcuni esponenti PD a Reggio Emilia per la Giornata del Ricordo 

Pubblicato in Politica Emilia

Sabato 13 febbraio, alle ore 21:00, tramite piattaforma Google meet, verrà presentato il volume “Norma Cossetto. Rosa d’Italia”.

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Che non si confondano le “biricchinate” con le “marocchinate”, una delle peggiori e atroci pagine della liberazione dal nazismo, scritta dalle truppe del Contingente Coloniale Francese, composto da truppe irregolari del Nord Africa (marocchini, algerini, tunisini, senegalesi, libici e altri del nord africa). 

Pubblicato in Cultura Emilia

Parma, 10 febbraio 2020 - Oggi è il giorno che la legge 92 del 30 marzo 2004 ha riconosciuto come “Giorno del Ricordo” per ‘conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra’ e a Parma l’unico evento ufficiale che si svolge in una sala comunale è un vergognoso convegno negazionista.
Probabilmente sindaco e Giunta, solitamente così attenti, non hanno ascoltato il monito del presidente Mattarella che condannava il fatto che questa tragedia nazionale sia stata per anni ‘ignorata, rimossa o addirittura negata, per superficialità o per calcolo’ e che oltre alle ‘sacche di deprecabile negazionismo militante, oggi il vero avversario da battere, più forte e più insidioso, è quello dell'indifferenza, del disinteresse, della noncuranza’.
Che sia per ‘superficialità o per calcolo’, il Comune di Parma in queste ore sta facendo una pessima figura, dando spazio al negazionismo e non organizzando per oggi nessuna commemorazione ufficiale in una città che non ha un monumento alle vittime, ma ha una via dedicata al carnefice Tito. Difesa da tutta la maggioranza solo pochi mesi fa.
Ci sono tra i 250 e i 350.000 esuli e tra le 5 e le 15.000 vittime delle Foibe e dei campi di concentramento comunisti che oggi a Parma sono state ricordate solo da comitati e partiti, ma non dall’amministrazione comunale.
Una vergogna, inaccettabile.

Così Laura Cavandoli, consigliere comunale e deputata parmigiana della Lega

Pubblicato in Cronaca Parma
Lunedì, 10 Febbraio 2020 06:39

A Fidenza commemorate le vittime delle Foibe.

09 Febbraio 2020 - Commemorati i martiri delle Foibe a Fidenza; riuniti dinnanzi al cartello che ne indica la strada a loro intitolata, si sono radunati chi in ricordo di questi Italiani ha deciso di fermarsi 1 minuto per una preghiera.
Presenti oltre al gruppo di Fratelli d'Italia , anche i consiglieri comunali Samantha Parri e Andrea Scarabelli.

È stato ricordato che quelli che per molti sono Vittime di serie B, per noi erano solo Italiani che furono legati con del filo spinato e sparati alle spalle per farli cascare nelle viscere della terra, appunto infoibati.
La strada venne istituita 10 anni fa dalla Giunta Cantini e dal 2013 in prossimità della data, abbiamo sempre deposto una corona d'alloro per tenere vivo il Ricordo.

E notizia di queste ore la presa di posizione del Presidente della Repubblica di ferma condanna verso chi ancora oggi nega l'esistenza delle Foibe, nega la strage compiuta dalle truppe Titine.  Nei giorni scorsi è stata presentata una proposta di Legge a firma Walter Rizzetto ma sottoscritta da tutto il gruppo parlamentare di Fratelli d'Italia per punire chi con faziosità si ostina a negare i fatti di quei terribili anni.

Dal 2004, anno dell'istituzione della giornata del ricordo, sono stati compiuti passi in avanti per scrivere se pur tristi, delle pagine di storia Italiana, forse per troppo tempo ignorate; strida il comportamento di chi taluni individui insiste nella sua azione negazionista, esempio lampante quello di domani sera (10 febbraio) al Cinema Astra di Parma, forse l'amministrazione cittadina doveva e poteva fermare questa assurda messa in scena

 

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 1 di 2