Visualizza articoli per tag: elezioni

Elezioni 2019. Alle amministrative in corsa 656 candidati sindaco in 235 comuni dell'Emilia-Romagna, sostenuti da 816 liste. L'età media 50,7 anni, in 15 piccoli centri in lizza un solo nome. Le curiosità sugli aspiranti primo-cittadino.Tutti i dati sulla tornata elettorale per le comunali sul sito informativo online della Regione dedicato alle prossime consultazioni del 26 maggio. Chiamati alle urne oltre 2 milioni di elettori emiliano-romagnoli.

Bologna –

Sono 816 le liste a sostegno di 656 candidati sindaco, con un’età media di 50,7 anni in corsa per uno dei 235 posti da primo-cittadino in palio nelle elezioni amministrative che si svolgeranno domenica 26 maggio. Si vota dalle ore 7 alle 23 in 2.624 sezioni elettorali dell’Emilia-Romagna.

Comuni oltre i 15 mila abitanti
Nei 35 comuni al voto con una popolazione superiore ai 15 mila abitanti, i candidati alla carica di sindaco sono 151, sostenuti da 311 liste (in media 9 liste per comune). In media 4,3 candidati sindaci per comune, ciascuno appoggiato da circa 2 liste.
I 151 candidati hanno in media 49,5 anni: sono 123 uomini e 28 donne (il 18,5%). L’età media degli uomini è di 50 anni, delle donne di 47,6 anni. Il 33,1% (50 candidati) è nato nello stesso comune nel quale si candida, il 32,4% (49) nella stessa provincia, il 17,2% (26) nel resto dell’Emilia-Romagna, il 13,9% (21) in un’altra regione italiana e il 3,3% (5) all’estero.
I comuni con solo 3 candidati a sindaco sono Castelmaggiore, Castel San Pietro Terme, San Lazzaro di Savena, Molinella, Argenta, Savignano sul Rubicone, Mirandola, Sassuolo, Scandiano, Bellaria-Igea Marina. I comuni con più candidati sono Ferrara (8), Cesena e Modena (7).
I comuni con solo 5 liste sono Castelmaggiore, San Lazzaro di Savena e Nonantola. I comuni con più liste sono Reggio Emilia (12), Forlì (13), Modena (14) Cesena (15), Ferrara (17).

Comuni sotto i 15 mila abitanti
Nei 200 comuni al voto con una popolazione inferiore ai 15 mila abitanti, i candidati alla carica di sindaco sono 505, sostenuti da altrettante liste (in media 2,5 liste per comune). Hanno in media 51 anni (l’età media degli uomini è di 51,7 anni, delle donne di 48,9 anni), sono 382 uomini e 123 donne (pari al 24,4%). Il 18,4% (93) è nato nello stesso comune nel quale si candidata, il 61,2% (309) nella stessa provincia, l’8,1% (41) nel resto dell’Emilia-Romagna, l’11,7% (59) in un’altra regione italiana e lo 0,6% (3) all’estero.
In 15 comuni su 200, è in corsa un solo candidato e una sola lista. Si tratta di: Alseno, Baiso, Besenzone, Calestano, Campagnola Emilia, Castel d’Aiano, Casteldelci, Compiano, Lizzano in Belvedere, Maiolo, Montese, Pianello Val Tidone, San Giorgio Piacentino, Sant’Agata sul Santerno, Talamello.
In 6 comuni (Castenaso, Fiscaglia, Riva del Po, Spilamberto, Novellara, Reggiolo) si scontrano 5 candidati e 5 liste.

Tutte le informazioni sul sito della Regione Emilia-Romagna dedicato alle elezioni, all’indirizzo www.regione.emilia-romagna.it/elezioni, realizzato in collaborazione tra l’Agenzia di Informazione e Comunicazione della Giunta regionale e l’Ufficio stampa dell’Assemblea legislativa. L’elaborazione dei dati è curata dal servizio statistico della Giunta e dalla Direzione Generale dell’Assemblea legislativa emiliano-romagnola.

Fonte: Regione Emilia Romagna

Editoriale: - Che vincano i migliori e più generosi! - Lattiero caseari. Latte crudo nazionale, crema e panna al ribasso. - Cereali e dintorni. Un sussulto per il mais e il grano - Penny Market, rischio microbiologico nei Tramezzini salmone e maionese -

SOMMARIO Anno 18 - n° 18 05 maggio 2019
1.1 editoriale: Che vincano i migliori e più generosi!
2.1 lattiero caseario Lattiero caseari. Latte crudo nazionale, crema e panna al ribasso.
2.1 Bis lattiero caseario Lattiero tendenze
3.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Un sussulto per il mais e il grano
3.1 bis cereali e dintorni Cereali tendenze
5.1 eventi eno-gastro-turistici Parte da Parma, il 12 maggio, il Grand Tour Emil Banca
6.1 in cucina - parmigiano reggiano Col Parmigiano Reggiano si può osare
8.1 sicurezza alimentare Penny Market, rischio microbiologico nei Tramezzini salmone e maionese .
8.2 filiera agroalimentare Comunicare la filiera cooperativa agroalimentare: venerdí 3 maggio al Palazzo della Cooperazione
9.1 pesca e condanne Piccioni vivi come esche, condannati
9.2 1° Maggio festa dei lavoratori? Festa dei lavoratori. Oggi i sindacati ce ne suoneranno di belle!
10.1 molini aperti Molino Grassi apre le porte l'11 maggio
11.1promozioni "vino" e partners
12.1 promozioni "birra" e partners

 

(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI)  

 

 Cibus_18-5mag19-COP.jpg

 

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Consultazioni elettorali del 26 maggio 2019: esercizio del diritto di voto da parte di elettori non deambulanti e/o portatori di disabilità

In vista delle consultazioni elettorali del prossimo 26 maggio, si ricordano agli elettori le possibilità di supporto al voto previste della normativa.

VOTO DOMICILIARE PER ELETTORI AFFETTI DA INFERMITÀ CHE NE RENDONO IMPOSSIBILE L’ALLONTANAMENTO DALL’ABITAZIONE

Ai sensi della normativa vigente possono essere ammessi al voto al proprio domicilio gli elettori affetti da gravi infermità, in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, che impediscono l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano e gli elettori affetti da gravissime infermità che rendono impossibile allontanarsi dall’abitazione anche con i mezzi di trasporto pubblico che i Comuni organizzano per consentire agli elettori disabili di raggiungere i seggi elettorali.                                            

L’elettore interessato deve far pervenire al Sindaco del Comune di voto, dal 40esimo al 20esimo giorno antecedente le votazioni, una espressione di volontà di voto a domicilio corredata da certificato rilasciato da un medico del Servizio di Igiene Pubblica o Medicina Legale dell'AUSL (non precedente al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione), che attesti l'esistenza delle condizioni di infermità, con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato o condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.

Previa richiesta telefonica, è possibile ottenere il certificato nelle sedi dei servizi di Igiene Pubblica e Medicina Legale di:

 

  • Distretto di Reggio Emilia: Servizio Medicina Legale tel.0522-335721
  • Distretti di Correggio: Servizio di Igiene e Sanità Pubblica tel.0522-630451
  • Distretto di Guastalla: Servizio di Igiene e Sanità Pubblica tel.0522-837520
  • Distretto di Castelnovo ne’Monti: Servizio di Igiene e Sanità Pubblica tel.0522-617341
  • Distretto di Montecchio Emilia: Servizio di Igiene e Sanità Pubblica tel.0522-860174
  • Distretto di Scandiano: Servizio di Igiene e Sanità Pubblica tel.0522-850356

 

Quanto ai certificati per l’accompagnamento all’interno del seggio si precisa che:

 

  •          potranno essere rilasciati soltanto a soggetti che presentino impedimenti riconducibili alla capacità visiva e alla capacità di movimento degli arti superiori.

In particolare, si richiama quanto indicato dalla Regione Emilia Romagna nella nota del 3.7.2001, prot. N.ASS/PRC/01/29836, che testualmente citiamo: “dovendosi considerare che poiché il suddetto certificato deve essere richiesto e rilasciato solo al diretto interessato, quest’ultimo dovrà essere ben consapevole delle motivazioni per cui ne fa domanda e dell’uso cui esso è destinato, situazione che difficilmente si può pensare ipotizzabile nei casi di soggetti affetti da gravi patologie che compromettano le funzioni superiori (es. demenze, gravi deficit intellettivi)”.

  • gli elettori non deambulanti possono votare in una sezione esente da barriere architettoniche, diversa da quella di appartenenza.
  • l’elettore che presenta una menomazione fisica o sensoriale incidente la sua capacità di esercitare autonomamente il diritto di voto può votare con l'aiuto di un accompagnatore di fiducia.   

Nei casi previsti l’elettore dovrà mostrare presentare al presidente del seggio un certificato medico rilasciato dal medico del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica/Medicina legale dell'AUSL.

Gli elettori che richiedono il certificato dovranno presentarsi personalmente muniti di:

1) documento di identità, 

2) certificato elettorale, 

3) documentazione medica in loro possesso.

Si ricorda che la Legge 17/2003 prevede la possibilità di annotazione definitiva sulla tessera elettorale personale, a cura del Comune, eliminando la necessità di ulteriori certificazioni in occasioni di consultazioni elettorali successive.

I CERTIFICATI POTRANNO ESSERE RILASCIATI AGLI INTERESSATI NELLE SETTIMANE PRECEDENTI LE GIORNATE ELETTORALI E NELLA

GIORNATA DI DOMENICA 26 MAGGIO, SECONDO LE SEGUENTI MODALITÀ

DISTRETTO DI REGGIO EMILIA

Dal 2 AL 25 MAGGIO il rilascio delle certificazioni potrà essere effettuato senza prenotazione tutti i giorni feriali (compreso il sabato) negli orari di apertura nell'Ambulatorio Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, tutte le mattine dal lunedì al sabato ore 8.30 - 12.00 e il giovedì pomeriggio ore 14.30-17.00; per informazioni: segreteria 0522-335700

 

 

NELLA GIORNATA  DI  DOMENICA 26 MAGGIO

 

REGGIO EMILIA

Arcispedale Santa Maria Nuova

Ufficio URP, piano 0 - stanza 0.178

8.00-19.00

 

 

DISTRETTO DI MONTECCHIO

Dal 2 AL 25 MAGGIO il rilascio delle certificazioni potrà essere effettuato senza prenotazione tutti i giorni dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 12.00 nell'Ambulatorio Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, Casa della Salute Spreafico, Via  Saragat, 11 ,Montecchio Emilia; per informazioni: segreteria 0522-860174

 

NELLA GIORNATA  DI  DOMENICA 26 MAGGIO

 

MONTECCHIO

 

 

Municipio di Montecchio, Piazza Repubblica n.1

9.00-13.00

14.00-17.00

 

DISTRETTO DI CASTELNUOVO MONTI

Dal 2 AL 25 MAGGIO il rilascio delle certificazioni potrà essere effettuato senza prenotazione il Mercoledì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.00 e il sabato dalle 9.00 alle 12.00nell'Ambulatorio del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica in Via Boschi, 4 a Castelnuovo Monti; per informazioni: segreteria 0522-617341.

 

NELLA GIORNATA  DI  DOMENICA 26 MAGGIO

 

CASTELNUOVO

MONTI

Ambulatorio del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, Via Boschi n.4

  

9.00 - 13.00

     14.00 – 17.00

DISTRETTO DI SCANDIANO

Dal 2 AL 25 MAGGIO il rilascio delle certificazioni potrà essere effettuato senza prenotazione dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 12.00 nell'Ambulatorio Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, Via Martiri della Libertà, 8 – Scandiano; per informazioni: segreteria 0522-850356.

 

NELLA GIORNATA  DI  DOMENICA 26 MAGGIO

 

SCANDIANO

 

 

Ambulatorio Servizio Igiene e Sanità Pubblica, Via Martiri della Libertà n.8

 

 

 

9.00-13.00

14.00-17.00

 

DISTRETTO DI CORREGGIO

Dal 2 AL 25 MAGGIO il rilascio delle certificazioni potrà essere effettuato senza prenotazione dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 12.00 nell'Ambulatorio Servizio di Igiene e Sanità Pubblica,   P.zza San Rocco 4 - Correggio (II piano); per informazioni: segreteria 0522-630451.

 

NELLA GIORNATA  DI  DOMENICA 26 MAGGIO

 

CORREGGIO

Ospedale S. Sebastiano, Via Mandriolo Superiore,11

9.00-13.00

14.00-17.00

 

 

DISTRETTO DI GUASTALLA

Dal 2 AL 25 MAGGIO il rilascio delle certificazioni potrà essere effettuato senza prenotazione dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 12.00 nell'Ambulatorio Servizio di Igiene e Sanità Pubblica presso Poliambulatori Ospedale , Via Donatori di sangue, stanza 6, Guastalla; per informazioni: segreteria 0522-837520.

 

NELLA GIORNATA  DI  DOMENICA 26 MAGGIO

GUASTALLA

 

Municipio di Guastalla, via G. Castagnoli n.7 

    9.00 - 13.00

    14.00 -17.00

 

Fonte: Ausl RE 

La Commissione elettorale del Comune di Rubiera comunica che gli iscritti all'albo delle persone idonee all'ufficio di scrutatore di seggio elettorale alla data del 12 gennaio 2019 (domande pervenute entro il 31 dicembre 2018) possono segnalare la propria disponibilità per essere nominati per le consultazioni amministrative ed europee del 26 maggio 2019.

Le domande (a cui si dovrà allegare copia di un documento d'identità) dovranno essere redatte compilando l'apposito modulo reperibile al  link  http://www.comune.rubiera.re.it/2019/04/18/avviso-ricerca-scrutatori/ , che dovrà pervenire entro martedì 30 aprile 2019 alle ore 13 con una delle seguenti modalità: tramite il servizio postale; a mano presso l'URP o il Servizio demografico (uffici di piazza Garibaldi); via fax allo 0522.621396; tramite e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , tramite PEC all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  (solo da caselle PEC).

Per ogni eventuale informazione o chiarimento è possibile contattare il servizio demografico ai seguenti recapiti: tel. 0522.622250/251/252/253 fax
0522.628978 email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Foto credit: sailko )

Elezioni 2019 - online il sito informativo della Regione Emilia Romagna dedicato alle consultazioni Amministrative ed Europee: dal piacentino al riminese, informazioni utili e cifre per ogni provincia. Al voto domenica 26 maggio, dalle 7 alle 23. I comuni emiliano-romagnoli chiamati in parte a eleggere sindaci e consiglieri comunali e globalmente i rappresentanti dell'Europarlamento di Strasburgo.

Bologna -

Sono 235 i comuni dell'Emilia-Romagna, su un totale di 328, che domenica 26 maggio 2019, dalle ore 7 alle 23, andranno al voto per il rinnovo del sindaco e dei consigli comunali. Alle urne sono chiamati oltre 2 milioni di elettori che potranno votare in 2.624 sezioni. Ben 35 comuni hanno oltre 15 mila abitanti e tra essi anche capoluoghi di provincia come Modena, Reggio Emilia, Ferrara e Forlì: in questi è possibile il ballottaggio, che si svolgerà eventualmente domenica 9 giugno.

Sono alcuni dei dati e delle informazioni che possono essere consultati sul sito della Regione Emilia-Romagna dedicato alle elezioni, all’indirizzo www.regione.emilia-romagna.it/elezioni. Il sito è realizzato in collaborazione tra l’Agenzia di Informazione e Ufficio stampa della Giunta regionale e l’Ufficio stampa dell’Assemblea legislativa.

Oltre a 235 primi cittadini, gli elettori sono chiamati a eleggere anche 3.104 consiglieriVotano per la prima volta gli abitanti di tre comuni di nuova istituzione: nel ferrarese Tresignana (fusione di Tresigallo e Formignana) e Riva del Po (fusione di Ro e Berra) nonché nel parmense Sorbolo Mezzani (fusione degli omonimi comuni). La scheda sarà di colore azzurro.

Il sito web ha anche una sezione dedicata alle Elezioni europee, che si terranno nella stessa giornata e coinvolgeranno tutti i 328 comuni dell’Emilia-Romagna con circa 3,5 milioni di elettori chiamati al rinnovo dell’Europarlamento.
L’Italia è divisa in cinque circoscrizioni elettorali: l’Emilia-Romagna è inserita nella Circoscrizione Nord-Est (o Nord orientale) comprendente anche Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. La scheda sarà di colore marrone.

Fonte: Regione ER

Pubblicato in Cronaca Emilia

Si é aperta ufficialmente la fase congressuale del Partito Socialista Italiano. Con la presentazione delle mozioni si apre ufficialmente una nuova fase, che eleggerà il 31 marzo a Roma il nuovo segretario, chiudendo la lunga stagione del Segretario uscente Riccardo Nencini.

Due sono le mozioni presentate. La prima Mozione 'Identità socialista per cambiare davvero' che vede candidato alla segreteria Luigi Iorio, gia' segretario della Federazione Nazionale dei giovani, socialista e membro della segreteria nazionale uscente, è la mozione della discontinuità con il passato.

La seconda Mozione 'Il Domani è adesso' Candida alla Segreteria nazionale, il campano Enzo Maraio.

Dopo la debacle del 4 marzo scorso di tutta la sinistra italiana, e' stato ritenuto giusto convocare un congresso per dare linfa vitale allo storico partito di Nenni, Pertini e Craxi. Sarà un congresso vero, che dovrà necessariamente interrogarsi sul futuro di una comunità, come quella socialista ancora in cerca di un rilancio definitivo dopo le vicissitudini della Prima Repubblica.

"Noi siamo pronti!", dichiara Cristiano Manuele Segretario Provinciale del Psi di Parma sostenitore della mozione 'Identità socialista per cambiare davvero'.

"La mozione da noi sostenuta va in tre direzioni: ricomposizione della comunità socialista, impegno in favore degli ultimi, difesa dell'Europa.
Le tre coordinate sono riconducibili ad uno sforzo comune che riveda il glorioso PSI, protagonista di una nuova stagione. Un nuovo protagonismo che abbandoni la subalternità al PD e che alla tattica, sostituisca quel pragmatismo presente nel dna del socialismo democratico italiano. Una nuova ricetta riformista che riavvicini la politica ai cittadini, alle istituzioni, che rivaluti il concetto di democrazia parlamentare messa in discussione dei 5 Stelle. Un socialismo umanitario che spieghi che le diversità e il sottoproletariato va aiutato e non demonizzato. Solo un rilancio del PSI e di altre forze democratiche possono rilanciare il centrosinistra nel nostro paese.

Questo siamo noi. Questo è il socialismo. Ecco perché molti compagni della Provincia di Parma sostengono Luigi Iorio alla corsa alla segreteria nazionale del PSI."

(FOTO: Luigi Iorio)

 

Inaugurata con una festa la nuova sede di Effetto Parma e Italia in Comune a Parma. In via Emilio Lepido civico 70 nasce lo spazio condiviso dai due movimenti che vogliono guardare nella stessa direzione, per la città e la nazione.

All'occasione era presente il presidente di Italia in Comune, Federico Pizzarotti, l'onorevole e referente regionale, Serse Soverini, il presidente di Effetto Parma, Marco Vagnozzi, il capogruppo in consiglio, Cristian Salzano, e i sostenitori e attivisti dei due manifesti politici.

"Una doppia inaugurazione – dichiara Federico Pizzarotti – che vuole raccontare cosa stiamo facendo nei vari ambiti, locale e nazionale, e spiegare le sfide che vogliamo affrontare. Non abbiamo la pretesa di aprire sedi dappertutto ma vogliamo esserci dove ci sono persone che credono come noi in un'alternativa possibile alle posizioni politiche che vediamo oggi".
"Vogliamo fare un percorso con altre identità civiche, - continua il presidente di Italia in Comune, Pizzarotti - mantenendo tuttavia un'identità chiara e precisa. La carta dei valori ora non basta più, dobbiamo guardare a un buon programma per affrontare le prossime sfide elettorali". Tra le sfide che Italia in Comune vuole affrontare infatti ci sarà l'ambiente. "Si discute dello stop ai diesel Euro 4, dimenticandoci dell'elefante che è il problema. E' il momento di parlare e spiegare ai cittadini del perchè sia arrivato il momento di cambiare le regole del vivere quotidiano".
"Parma è la tana del lupo per Italia in Comune – dichiara il deputato Serse Soverini – dove è nato infatti il progetto. Tutti guardano a Parma come a un modello. Qui ci sarà un punto d'appoggio importante per dare speranza ai cittadini. Sono molto contento di questa avventura perchè stiamo lavorando in tutta la regione e tutti i capoluoghi. Lavoriamo stimolando la partecipazione civile. Ci scrivono in tante persone che arrivano da tutti gli schieramenti. Nonostante la varietà di famiglie politiche, abbiamo nominato a unanimità Federica Salsi coordinatrice della sezione bolognese d'Italia in Comune. Questo ci fa ben sperare. Italia in Comune credo infatti sia l'unico soggetto che può affrontare davvero il M5S e Lega sulle proposte. Basta votare uomini forti, votiamo uomini competenti".

"Bisogna mettersi in discussione, prendesi le proprie responsabilità per dare un piccolo contribito e fare un passo avanti, anche a livello comunale. – dichiara Marco Vagnozzi - A Parma siamo partiti da una situazione terribile ma ora in alcuni ambiti siamo un'eccellenza e un esempio. Possiamo portare quello che è successo a livello locale anche a livello nazionale e, perchè no, europeo".

"La nuova sede sarà la nostra piazza. – spiega Cristian Salzano– Un luogo di incontro non solo per sostenitori e consiglieri ma per tutti i cittadini, convinti che serva aprirsi a tutte le esperienze positive del territorio per crescere. Non serve ragionare solo a livello locale, ma bisogna guardare a livello nazionale su alcuni temi come inquinamento e sostenibilità. L'obiettivo è creare una 'fabbrica di idee' dove chiunque potrà unirsi a noi e discutere delle politiche del paese e della città".

 

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Reggio Emilia - Martedì 2 Ottobre 2018 – All'interno di un articolo stampa (non firmato) dal titolo "Bonifica ritarda la proclamazione degli eletti perché?" diffuso al pubblico da un sito web (ReggioReport: notizie, rumors...ecc. ecc) si fa cenno, in modo evidente, a presunti problemi e ritardi nelle operazioni elettorali consortili che altresì si sono regolarmente concluse nella serata di domenica 30 Settembre 2018 e delle quali è puntualmente arrivata alla stampa e alla cittadinanza comunicazione dei dati il lunedì mattina successivo 1 Ottobre 2018.

La ragione molto semplice e soprattutto normativa e legale che sta alla base dei tempi della proclamazione degli eletti delle singole liste che si sono presentate per il rinnovo delle cariche consiliari sta scritta in maniera chiara e trasparente nello Statuto elettorale per la precisione all'articolo 21 (che riportiamo sotto) sul sito www.emiliacentrale.it , portale in cui (tra le altre innumerevoli notizie sulle molteplici attività realizzate dal Consorzio di Bonifica) compaiono tutte le informazioni necessarie a chi si volesse cimentare con articoli sul tema.

Gli adempimenti di legge rappresentano i nuovi cardini legislativi su cui si basa un regolamento molto più stringente rispetto al precedente all'interno di uno Statuto a carattere democratico, condiviso, verificato e licenziato anche dagli organismi regionali di competenza. In merito al ricorso (come indicato nell'articolo sulla Fascia 4) si conferma che è giunta una richiesta di verifica (peraltro assolutamente legittima a termini di legge) da parte di un singolo candidato della lista Bonifica e Ambiente.

Il diritto d'informazione è sacrosanto ed inviolabile, il diritto di critica pure, la consultazione approfondita dei temi trattati dovrebbe rappresentare una precondizione essenziale per garantire utilità reale alla cittadinanza interessata. I nostri contenuti sono visibili a chiunque sul nostro sito così da evitare di incappare in marchiani scivoloni e tutto ciò garantirebbe un clima più favorevole e incrementerebbe anche il valore delle opinioni espresse. Si ribadisce e si conferma che il procedimento elettorale è del tutto ordinato, sotto controllo , regolare e nella norma.

ART. 21 – RECLAMI. PROCLAMAZIONE DEI RISULTATI
1. Contro le operazioni elettorali può essere interposto reclamo al Comitato Amministrativo da depositarsi entro dieci giorni dalla data di chiusura delle operazioni di voto presso la Segreteria del Consorzio.
2. Il Comitato Amministrativo, non oltre trenta giorni dalla data di chiusura delle votazioni, presa visione dei verbali e degli atti, decide sugli eventuali reclami e proclama i risultati delle votazioni e i nominativi degli eletti. I risultati delle votazioni e le risoluzioni adottate sugli eventuali reclami sono comunicati alla Giunta regionale. Statuto del Consorzio di bonifica dell'Emilia Centrale 11
3. Avverso gli anzi detti risultati è ammesso ricorso al Presidente della Giunta regionale entro trenta giorni dalla data di pubblicazione dei risultati medesimi nell' Albo consortile.
4. Le schede di votazione e il verbale delle operazioni elettorali, devono essere conservati per almeno un anno, presso la sede del Consorzio.

Martedi 2 Ottobre 2018 ore 19

Il Commissario Consorzio Emilia Centrale
Franco Zambelli

Bonifica Emilia Centrale: come e dove votare per il rinnovo del consiglio del Consorzio

Reggio Emilia – Venerdì 21 Settembre 2018 - Come anticipato nei giorni scorsi il Consorzio di Bonifica dell'Emilia Centrale andrà al voto la prossima settimana. Si potrà votare da lunedì 24 a domenica 30 Settembre dalle ore 9 alle ore 17. In base alla loro residenza anagrafica, i consorziati potranno votare in uno degli 8 seggi che saranno operativi in tutto il comprensorio secondo il seguente programma:
• Seggio N. 1. I residenti a Rubiera, a Reggio Emilia (con il cognome che inizia con le lettere da A a M) e nei Comuni fuori comprensorio non assegnati ad altri seggi potranno votare da lunedì 24 a domenica 30 settembre al seggio di Reggio Emilia 1, in Corso Garibaldi n. 42 (sede Centrale);
• Seggio N. 2. I residenti a Reggio Emilia, con il cognome che inizia con le lettere da N a Z, e i votanti iscritti presso altri seggi potranno votare da lunedì 24 a domenica 30 settembre al Seggio di Reggio Emilia 2, in Corso Garibaldi n. 42 (sede Centrale);
• Seggio N. 3. I residenti a Campogalliano, Carpi, Concordia sulla Secchia, Modena, Novi di Modena, Moglia e Soliera e nei Comuni fuori comprensorio di Bastiglia, Bomporto, Castelfranco Emilia, Cavezzo, Mirandola, Nonantola, Quingentole, Quistello, San Benedetto Po, San Cesario sul Panaro, San Giacomo delle Segnate, San Possidonio e San Prospero potranno votare a:
• Carpi, presso gli uffici consortili in Via M.Montessori, 2A, lunedì 24 settembre e da mercoledì 26 a domenica 30 settembre;
• Novi di Modena presso la sala civica Ferraresi, in Piazza 1° maggio n. 19/A, martedì 25 settembre.
• Seggio N. 4. I residenti a Bagnolo in Piano, Campagnola Emilia, Correggio, Fabbrico, Guastalla, Novellara, Reggiolo, Rio Saliceto, Rolo e San Martino in Rio e i residenti fuori comprensorio nei Comuni di Gonzaga, Luzzara e Suzzara, potranno votare a:
• Correggio, presso Emilia Wine in Viale Repubblica, 21, da lunedì 24 a mercoledì 26 settembre e successivamente da venerdì 28 a domenica 30 settembre;
• Novellara, presso gli Uffici Comunali in Piazza Marconi,1, giovedì 27 settembre.
• Seggio N. 5. I residenti a Boretto, Brescello, Cadelbosco di Sopra, Campegine, Castelnovo di Sotto, Gattatico, Gualtieri e Poviglio e i residenti fuori comprensorio nei Comuni di Mezzani, Pomponesco, Sorbolo e Viadana, potranno votare a:
• Castelnovo di Sotto, presso gli Uffici consortili in Piazza 4 novembre n. 2, da lunedì 24 a mercoledì 26 settembre e successivamente nella giornata di venerdì 28 settembre;
• Gualtieri, presso la sala civica di Palazzo Bentivoglio, in Piazza Bentivoglio, n. 32 domenica 30 settembre;
• Boretto, presso gli uffici consortili in Via Colombana n. 19. giovedì 27 e sabato 29 settembre.
• Seggio N. 6. I residenti a Casalgrande, Castellarano, Fiorano Modenese, Formigine, Frassinoro, Lama Mocogno, Montefiorino, Palagano, Pavullo nel Frignano, Polinago, Prignano sulla Secchia, Sassuolo, Scandiano e Serramazzoni e i residenti fuori comprensorio nei Comuni di Castenuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Guiglia, Maranello, Marano sul Panaro, Montecreto, Montese, Pievepelago, Riolunato, Sestola e Zocca, potranno votare a:
• Scandiano, presso la palazzina Lodesani in via Fogliani n. 7, lunedì 24 settembre e venerdì 28 settembre;
• Sassuolo, presso gli Uffici consortili in Via Cavallotti n. 132/7, martedì 25 settembre e domenica 30 settembre;
• Pavullo nel Frignano, presso gli Uffici dell'Unione dei Comuni del Frignano in Via Giardini n. 15, sabato 29 settembre;
• Prignano sulla Secchia, presso gli Uffici Comunali in Via Allegretti n. 216 giovedì 27 settembre;
• Montefiorino, presso le Scuole elementari in Piazza Marconi n. 57, mercoledì 26 settembre.
• Seggio N. 7. I residenti a Albinea, Bibbiano, Canossa, Cavriago, Montecchio Emilia, Quattro Castella, San Polo d'Enza e Sant'Ilario d'Enza e i residenti nei Comuni fuori comprensorio di Langhirano, Lesignano de Bagni, Montechiarugolo, Parma e Traversetolo potranno votare a:
• Bibbiano, presso gli uffici consortili in Via Ambrosoli n. 10 in località Barco di Bibbiano, da lunedì 24 a mercoledì 26 settembre e successivamente da venerdì 28 a domenica 30 settembre;
• San Polo d'Enza, presso gli Uffici comunali in Piazza IV novembre n. 1, giovedì 27 settembre;
• Seggio N. 8. I residenti a Baiso, Carpineti, Casina, Castelnovo né Monti, Monchio delle Corti, Palanzano, Tizzano Val Parma, Toano, Ventasso, Vetto, Vezzano sul Crostolo, Viano e Villa Minozzo, e i residenti fuori comprensorio nei Comuni di Corniglio e Neviano degli Arduini, potranno votare a:
• Palanzano, presso gli Uffici comunali in Piazza Cardinal Ferrari n. 1, mercoledì 26 settembre;
• Castelnovo né Monti, presso gli Uffici consortili in Via Bellessere n. ½, lunedì 24 e martedì 25 settembre;
• Casina, presso la sala Consigliare in Piazza IV Novembre n. 3, martedì 25 e sabato 29 settembre;
• Villa Minozzo, presso la sala Consigliare in Piazza della Pace n. 1, giovedì 27 e venerdì 28 settembre;
• Viano, presso la Biblioteca in Via Casella n. 1, domenica 30 settembre;
• Ventasso, presso il Centro servizi culturali in Via 1° maggio in località Cervarezza, venerdì 28 settembre.

Potranno votare tutti i consorziati iscritti tra i votanti nell'Elenco definitivo degli aventi diritto al voto. Per verificare l'avvenuta iscrizione consultare il sito internet del Consorzio www.emiliacentrale.it  alla Sezione ELEZIONI 2018 - attivando la Ricerca aventi diritto al voto, o consultando l'Elenco definitivo degli aventi diritto al voto - oppure chiamare il n. verde 800 235320 attivo da lunedì a venerdì dalle 8.00 alle 14.00. Per l'esercizio del voto è sufficiente recarsi al seggio assegnato in base al Comune di residenza, o al seggio n. 2 a Reggio Emilia, muniti di un documento d'identità personale.

Per ogni informazione consultare il sito internet del Consorzio www.emiliacentrale.it  alla Sezione ELEZIONI 2018 oppure chiamare il n. verde 800 235320 attivo da lunedì a venerdì dalle 8.00 alle 14.00.

 

(allegate le schede elettorali conl e liste)

 

 

Pubblicato in Ambiente Emilia

Reggio Emilia – 7 Settembre 2018 – Sono 4 le liste presentate e ammesse alle prossime elezioni per il rinnovo delle cariche del Consiglio di Amministrazione per il quinquennio 2019-2023 del Consorzio di Bonifica dell'Emilia Centrale; all'indomani della scadenza utile per la loro presentazione - fissata per le ore 18 di Martedì 4 Settembre – sono iniziate le opportune operazioni di verifica ottemperate dal personale del Consorzio e al termine dell'esame di conformità si è proceduto alla definitiva stesura della delibera elettorale del Commissario Straordinario regionale dell'ente Franco Zambelli.

Le liste ammesse - che si confronteranno con le loro proposte alle consultazioni consortili da lunedì 24 Settembre a Domenica 30 Settembre 2018 dalle ore 9 alle 17 - saranno le seguenti: "Bonifica e Ambiente", "Progetto Ambiente" , "Bonifica Insieme" , "Obbiettivo Diga".

Il corpo elettorale è rappresentato da 252.512 elettori di cui:

176.259 di Sezione 1 (cioè con contributo di bonifica annuo fino a 40,23 euro) eleggeranno 4 consiglieri

70.585 di Sezione 2 (cioè da 40,23 euro fino a 391,51 euro)
eleggeranno 6 consiglieri

4.959 di Sezione 3 (cioè da 391,51 euro a 2.092,53 euro)
eleggeranno 5 consiglieri

709 di Sezione 4 (cioè oltre 2092,53 euro)
eleggeranno 5 consiglieri

Nella Sezione 1 le liste ammesse sono 3 : Bonifica e Ambiente, Progetto Ambiente e Bonifica Insieme

Nella Sezione 2 le liste ammesse sono 3 : Bonifica e Ambiente , Obbiettivo Diga, Bonifica Insieme

Nella sezione 3 Bonifica e Ambiente , Bonifica Insieme

Nella Sezione 4 Bonifica e Ambiente , Obiettivo Diga.

Ricco di contenuti, di tutte le informazioni necessarie sull'ente ed in particolare sul voto consortile il portale web della Bonifica dell'Emilia Centrale offre all'indirizzo www.emiliacentrale.it  tutto quanto utile per le consultazioni di fine mese.

Inoltre, direttamente dal sito, il consorziato, i mezzi di comunicazione, i portatori d'interesse e tutti i cittadini interessati ad approfondire quanto di rilevante realizzato a beneficio del comprensorio idraulico gestito potranno consultare e scaricare la Relazione Tecnico Economica Finanziaria sull'Attività svolta dal 2016 al 2018 negli anni di Commissariamento Straordinario.

In file allegato l'elenco completo dei candidati per ogni lista presentata e ammessa alle elezioni consortili.

 

 

Pubblicato in Ambiente Emilia
Pagina 3 di 6