Visualizza articoli per tag: benessere

Sabato, 22 Luglio 2017 10:02

Capelli da spiaggia

Il sole, il caldo e la salsedine mettono a dura prova le chiome, che non solo si stressano, ma fanno anche fatica a rimanere in ordine. Ecco allora come proteggerli e le pettinature da scegliere per l'estate.

Di Manuela Fiorini

Sole, sale e sabbia. Se in estate rigenerano corpo e spirito, per i capelli possono invece essere fonte di stress. Il rischio è quello di tornare dalle vacanze con la chioma spenta e sfibrata. Ecco, allora, come proteggere i capelli e quali pettinature scegliere.

Prima di tutto, prima di un soggiorno al mare, si deve evitare di sottoporli a trattamenti aggressivi, come stirature, decolorazioni, tinte, meches o permanenti per non stressarli troppo. Prima e durante l'esposizione al sole si può poi applicare su tutta la lunghezza uno spray protettivo a base di proteine del grano e betacarotene, che contenga anche un filtro UVA. Per evitare che, dopo il bagno, i capelli assumano il tipico aspetto crespo, basta spargere sulle punte e sulle lunghezze un prodotto a base di dell'olio di cocco o monoi. Dopo la spiaggia, la chioma deve essere sciacquata con acqua dolce e lavata con uno shampoo delicato e nutriente. Mai dimenticare, poi, il balsamo, per scongiurare la formazione dei fastidiosi nodi.

Una volta a settimana, è bene applicare una maschera ristrutturante all' olio di jojoba e lasciarla in posa per tutta la notte, avvolgendo i capelli in una cuffia di plastica. L'asciugatura, poi, deve essere "al naturale". Sono banditi la piastra e il phon! Se proprio non si può fare a meno dell'asciugacapelli per farsi la piega, è meglio posizionarlo sul getto di aria fredda.

Vediamo ora i tagli e le acconciature più adatti alle giornate in spiaggia, che abbinano eleganza e praticità.

Chi ha i capelli corti, può optare per un pixie cut, cioè un caschetto bombato con un ciuffo lungo sul davanti e la nuca scoperta. Sta bene sia a chi ha i capelli ricci sia a chi li ha lisci o ondulati, grazie all'effetto sbarazzino. Si possono poi sfilare i capelli in lunghezze diverse, in modo da creare un effetto "finto spettinato". Il ciuffo, poi, la sera si trasforma in un elegante onda da portare con riga laterale. In alternativa, il taglio boyish, cioè "alla maschietta" mette in evidenza occhi e lineamenti. I capelli sono corti, o rasati, sulle tempie e sfilati sulla nuca, mentre sul davanti puoi scegliere una frangia o un ciuffo sfilato.

Chi ha i capelli lunghi o medi e non vuole ricorrere alle forbici, può scegliere una pony tail, la classica coda di cavallo, che non passa mai di moda. Per un tocco chic, si può realizzare alta e tiratissima. Intramontabile anche la treccia, da scegliere nella versione laterale, più semplice, o giocando sugli intrecci fino a creare vere e proprie acconciature. E quando si fa il bagno di mare basta arrotolarla sul capo fissandola con un fermaglio e delle forcine. Praticissimo anche lo chignon alto, adatto sia ai capelli lisci che a quelli mossi o ricci. Nella versione "raccolto casual" basta prendere i capelli, raccoglierli come per formare una coda di cavallo e poi fermarli a metà della testa con una bacchetta per capelli o un fermaglio con fiori e strass. Infine, in estate torna la moda delle beach waves, le onde da spiaggia. Basta applicare all'effetto naturale della salsedine un prodotto specifico, come una spuma o un siero, che mantenga le onde morbide e in ordine.

Beach-waves.jpg

Per chi ama i rimedi naturali, se la chioma è inaridita e spenta, si può preparare un impacco alla mela e banana. Basta frullare insieme due mele, una banana e un cucchiaio di miele. Si applica il composto dopo essersi lavati i capelli e si distribuisce su tutta la chioma, insistendo in particolare sulle punte. Si lascia in posa per 20 minuti e si risciacqua con acqua fredda o tiepida. La mela rinforza, mentre la banana dona lucentezza, il miele nutre e regala riflessi dorati.

PROVATI PER VOI

Beach defence styling spray della linea Nashi Argan Sun è uno spray protettivo che si usa sia in spiaggia che in città per garantire protezione e pettinabilità e contrastare l'azione disidratante di sole, sale e salsedine. Senza risciacquo e con filtri UV. In profumeria. (150 ml, € 18,50)

NASHI_ARGAN_Sun_Beach_Defence_Styling_Spray_150_ml_RID.jpg

Shampoo all'estratto di miglio e soia de L'Erbolario adatto a lavaggi frequenti, deterge e protegge i capelli reintegrandone le strutture proteiche, prevenendone, così la caduta. In erboristeria. (200 ml, € 9,50)

Erbolario_Shampoo.jpg

Crema Perle di Argan di Cielo Alto ha una texture morbida e dal profumo avvolgente, dona ai capelli leggerezza e lucentezza. Si applica sui capelli umidi dopo lo shampoo con un leggero massaggio, si pettina e si lascia agire qualche minuto prima di risciacquare. In profumeria e su www.socostore.it  (500 ml, € 17,50)

CremaArgan_Cielo_alto_ok.jpg

La nuova Linea Sunny di Biomed Hairtherapy include spray, shampoo e maschera nel formato travel kit da 100 ml custoditi in un sacchetto di juta naturale, pratico da portare con sé ovunque. Nel kit è incluso lo Spray alle Alghe Marine, lo Shampoo alle Alghe Marine ideale per lavaggi frequenti dopo l'esposizione al sole, e la Maschera alle Alghe Marine, per nutrire i capelli e renderli morbidi ed elastici. In vendita nei saloni in promozione a € 19,90 (poi € 24,90)

Biomed_Linea_Sunny.jpg

Nell'area verde si trovano attrezzi per rafforzare la muscolatura e un tracciato per il running. Presenti al taglio del nastro il sindaco di Reggio Luca Vecchi e il presidente della Provincia Giammaria Manghi.

Reggio Emilia, 14 luglio 2017

Un percorso di oltre 1 km per correre o camminare e postazioni per fare attività sportiva all'aria aperta al fine di promuovere gli stili di vita sani e consapevoli e la socializzazione tra i lavoratori delle aziende limitrofe e i cittadini tutti, bambini, adulti, anziani. E' stata inaugurata ieri la "Palestra sotto il cielo" realizzata con un impegno economico da parte della Regione di 50mila euro nell'area pedonalizzata del San Lazzaro. Presenti al taglio del nastro il sindaco di Reggio Luca Vecchi e il presidente della Provincia Giammaria Manghi.

L'area è il frutto di una progettazione partecipata che ha interessato l'Azienda Usl, il Comune di Reggio Emilia e Unimore con il coinvolgimento di CRIBA, UISP, CSI, CONI, FCR- Città Senza Barriere, Istituto Tecnico Secchi, Liceo Artistico Chierici, Cooperativa sociale L'Ovile, Centro Sociale Venezia, Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze, Luoghi di Prevenzione e GIS.

Il tracciato è accessibile anche a persone non vedenti e prevede tre aree per l'allenamento individuale, ciascuna delle quali con attrezzature sportive miste, quelle per rafforzare la muscolatura, quelle per la ginnastica dolce e quelle idonee a persone con disabilità. Da luglio il parco e le sue attrezzature sono già a disposizione della cittadinanza; inoltre, a partire da settembre due volte a settimana - il martedì e giovedì - si terranno attività sportive di gruppo, gratuite e aperte a tutti come Yoga e Tai chi- Chi gong.

"L'inaugurazione di questa "Palestra sotto il cielo" – ha detto il direttore amministrativo Ausl Eva Chiericati ringraziando chi ha partecipato al progetto - è la realizzazione di un sogno nato dalla volontà e dalla visione di tanti soggetti che hanno lavorato insieme, ognuno per le sue competenze, per ottenere questo risultato. Gli spazi sono stati realizzati per favorire aggregazione e socializzazione e si è posta una particolare attenzione all'attuazione di percorsi fruibili dai diversamente abili e isole adeguatamente organizzate con attrezzature rispondenti a tutte le caratteristiche richieste. Questo parco, prima luogo chiuso ai tempi del manicomio, quando era una vera e propria città nella città e in seguito spesso considerato luogo di degrado e di abbandono, è stato restituito alla cittadinanza, divenendo non solo un Campus universitario e la sede dell'Azienda Usl, ma un punto d'incontro multigenerazionale, multidisciplinare e multiculturale per tutti i cittadini".

palestra-allaperto-reggioemilia3.jpg

(Ufficio Stampa USL RE)

Martedì, 13 Giugno 2017 09:44

In arrivo la Notte Celeste 2017

Strade e piazze saranno addobbate sulle tonalità del celeste e del bianco e si animeranno con musica, spettacoli, enogastronomia e tanto altro. Non resta dunque che tuffarsi nei festeggiamenti "celesti".

Si può scegliere fra le rustide sulla spiaggia al calar del sole a Rimini e a Punta Marina, i tour guidati fra le palazzine Liberty di Salsomaggiore Terme, lo spettacolo con coloratissimi pappagalli a Lido delle Nazioni-Comacchio, le feste in piscina, a Monterenzio, a Riolo Terme, a Cervia e a Comacchio. A Riccione c'è il concerto anni '70 di Ivan Cattaneo nel giardino delle Terme. Si balla sotto le stelle a Castrocaro e in piazza a Bagno di Romagna. A Bertinoro si può stendere una tovaglia sull'erba per un pic nic celeste. A Castel San Pietro Terme, oltre ai mercatini del cibo di qualità (organizzati comunque per l'occasione quasi dappertutto) quest'anno c'è il "trenino celeste" e, la sera, lo spettacolo musicale con giochi di luci e mapping 3D, mentre a Sassuolo si terrà l'esibizione dei talenti televisivi di Italia's got Talent. A Porretta Terme chiunque sappia suonare la chitarra può avere l'occasione della sua vita e far parte del concerto corale "Mille Chitarre", mentre a Monticelli si sorseggiano apertivi celesti sul solarium sotto le stelle. In alcuni comuni le iniziative partiranno già dal giovedì pomeriggio.

Una festa – recita il motto 2017 – da vivere a "ritmo stellare". Il filo conduttore dell'edizione è la "pavement art", un'installazione che trasforma un semplice pavimento in un luogo da sogno virtuale. In ogni località il pubblico si potrà posizionare in un punto "magico", dove avrà la sensazione di trovarsi in mezzo ad un luogo incantato. Si potranno scattare selfie dagli effetti spettacolari e postarli sui vari social con l'hastag #notteceleste.

Gran finale poco prima della mezzanotte di sabato 17 giugno, quando da tutti i centri termali saranno lanciati in cielo migliaia di palloncini luminosi celesti e bianchi. E grazie ai social network si potrà rimanere sempre connessi durante la festa e raccontarla in prima persona: l'hashtag è #lanotteceleste.

notte_celeste_2017.jpg

PROGRAMMA

Salsomaggiore Terme e le sue Terme (Pr)
Il centro di Salsomaggiore Terme sarà animato con visite guidate lungo i percorsi del Liberty. Il pubblico potrà sorseggiare aperitivi tematici nei bar del centro, gironzolare nei mercatini vintage fra musica e buskers. Nel fastoso Palazzo Berzieri, sede delle terme, ci sarà l'installazione della Pavement Art. Alle 21 la festa in Piazzale Berzieri per lo spettacolo di Radio Number One. Il lancio di palloncini luminosi concluderà la serata. Fino a tarda sera servizio di navette fra Tabiano Terme e Salsomaggiore. Info 0524/82111

Terme di Monticelli (Pr)
Il punto centrale della Notte Celeste sarà il centro termale circondato da un parco secolare. Sul solarium delle terme, il pubblico potrà godersi un momento "celestiale" con musica dal vivo sotto le stelle. Dalle ore 19 aperitivi celesti e stuzzichini. Gran finale con il lancio di palloncini luminosi. Info 0521/657425

Sassuolo e le Terme della Salvarola (Mo)
Alle 21.30 piazza Garibaldi si accenderà con l'Art Festival. Fra i momenti dello spettacolo, condotto dagli speaker di Radio Bruno, ci saranno gli artisti dello show televisivo Italia's Got Talent e la premiazione del Sassuolo Calcio. Il centro storico diventerà un palcoscenico con animazioni di strada, mercatini, addobbi sui toni del celeste e premi per le vetrine più creative. Al centro "Balnea" sfide e giochi per famiglie e bambini. Non mancheranno la Pavement Art e il lancio di palloncini. Info 0536/987530 - 880801

Terme dell'Agriturismo a Monterenzio (Bo)
Alle Terme dell'Agriturismo La Notte Celeste sarà celebrata un pool party, una festa in una piscina di acqua termale, con dj set, buffet e cocktail bar a bordo piscina. Si ballerà fino a tardi sotto le stelle in un party estivo originale a pochi chilometri da Bologna. C'è la possibilità di fermarsi anche la notte nelle case coloniche della struttura. Nell'area piscina sarà installata la Pavement Art e da qui si potrà assistere al lancio di palloncini luminosi. Info 051/929791

Castel San Pietro Terme e le sue Terme (Bo)
Il centro medioevale di Castel San Pietro si riempirà fin dal mattino di sabato con i mercatini del cibo di qualità, in particolare la Fiera del Miele italiano "Naturalmiele" e lo Street Food Festival. Quest'anno c'è il "trenino celeste" che farà la spola fra il borgo e il centro termale. La sera spettacolo musicale con giochi di luci e mapping 3D. Tanti intrattenimenti alle Terme dove sarà installata la Pavement Art, mentre lo spazio antistante alla struttura sarà territorio dei più piccoli con l'area playground, giochi all'aria aperta, gonfiabili e spettacoli di magia. Per concludere la serata, il lancio di palloncini e un appetitoso spuntino celeste. Info 051/6954159

Porretta Terme Comune di Alto Reno Terme e le sue Terme (Bo)
Chi sa suonare o anche solo strimpellare la chitarra può diventare per un giorno della sua vita protagonista di un concerto, anzi di un raduno: quello delle Mille Chitarre dove chiunque può esibirsi. E' uno dei momenti più attesi a Porretta Terme nel week end de La Notte Celeste. La festa parte sabato con i selfie alla Pavement Art e i concerti di pop music e ska e di cover music (ore 21). Domenica arrivano la Banda di Porretta (ore 14), le animazioni con Radio Number One e (ore 16. 30) lo spettacolare concerto 1000 Chitarre. E fino al 24 giugno c'è una mostra sul Liberty nel centro termale. Info 0534/521111

Comacchio e le Thermae Oasis (Fe)
Uno spettacolo con coloratissimi pappagalli e una festa nella piscina incastonata fra le rocce. È quello che succederà sabato 17 giugno (ore 20-23.30) per La Notte Celeste ai Giardini del Benessere delle Thermae Oasis di Comacchio. Fuori della piscina la festa si accenderà con tanta musica dal vivo, gustoso street food e il luogo magico del "pavement art" per lo scatto fotografico. Gran finale con lancio di palloncini luminosi in cielo. Anche qui, come in tutte le terme, possibilità di soggiorno per tutto il week end. Ingresso alla festa gratuito. Ingresso in piscina 10 euro. Info Tel. 0533 39970

Terme di Punta Marina (Ra)
Tutti possono iscriversi al grande torneo di beach-volley sulla spiaggia con tanto di festa finale in riva al mare a base di musica e birra e salsicce alla griglia. E' questo il programma di Punta Marina per La Notte Celeste. L'evento è organizzato dalle Terme, dal Marleen Beach ristorante e la Volley Accademy di Manu Benelli. Non mancherà l'installazione tridimensionale della Pavement Art per lo scatto fotografico da condividere sui social. Info 05444/37222

Cervia e le sue Terme (Ra)
Sarà un weekend dedicato al benessere e all'attività sportiva. Venerdì all'alba (ore 6) a Pinarella c'è risveglio in riva al mare con la pratica del Qi gong. Alle 9 passeggiata nordica tra mare e pineta a Milano Marittima e per tutto il giorno visite guidate alle saline di Cervia a bordo di una barca. Alle 19 occhi puntati sul tramonto in salina (su prenotazione). Si potrà poi festeggiare nella piscina termale fino a tarda sera con musica stellare e piaceri conviviali. Domenica alle 6 del mattino concerto all'alba sul mare a Pinarella. Domenica continueranno le visite storico naturalistiche in salina in barca. Info 0544/973040

Riolo Terme e le sue Terme (Ra)
Venerdì sera a Riolo Terme La Notte Celeste comincerà con un... giallo. Al ristorante Acquavitae alla Rocca è in programma una cena particolare dove ai commensali sarà richiesto di scoprire un piccolo mistero, dovranno indovinare dove è nascosto un certo bottino. Sabato pomeriggio Pool party a ritmo stellare nella grande piscina termale con vetrate sul parco con dj set di musica anni 70-80 e 90. Info 0546/71045

Castrocaro Terme e Grand Hotel Terme & Spa (Fc)
Per chi andrà a Castrocaro per il weekend, la festa comincia giovedì sera con una commedia dialettale in piazza. Venerdì pomeriggio c'è un percorso benessere alle terme, merenda e laboratorio termale per i bambini nel parco, aperitivi con musica dal vivo, infine il concerto gospel in piazza. Sabato proseguono i tour guidati alle Terme e alla Città Fortezza di Terra del Sole, relax nelle piscine termali, attività per i bambini, aperitivi, gelati, squisitezze e le installazioni Pavement Art. Alle 20.30 musica e animazioni in città, lancio di palloncini. Domenica visita guidata alla Fortezza di Castrocaro. Info 0543/769631

Bagno di Romagna e le sue Terme (Fc)
Quest'anno il Giro d'Italia è passato da Bagno di Romagna, dunque in onore del Giro La Notte Celeste si tinge anche di rosa. Non è l'unico legame con le due ruote, perché nel week end a Bagno di Romagna si tiene anche la gara ciclistica amatoriale Gran Fondo del Capitano. Venerdì i negozi faranno sconti alle donne. La sera festa in piazza con musiche e danze. Sabato pomeriggio in piazza c'è una riedizione di Giochi Senza Frontiere per i bambini, mentre i grandi potranno rilassarsi alle terme con un istruttore. Sabato sera ancora uno spettacolo in piazza dedicato all'acqua e lancio dei palloncini luminosi. Domenica il clima di allegria continua con la Gran Fondo del Capitano, una grande festa per ciclisti e spettatori. Info 0543/ 911046

Bertinoro e Grand Hotel Terme della Fratta (Fc)
Venerdì 16 giugno stand gastronomici e musica dal vivo e sport al centro sportivo comunale. Sabato 17 La Notte Celeste entra nel vivo con l'aperitivo celeste nel giardino del centro termale con degustazione dei vini e dei prodotti gastronomici del territorio. Il pubblico potrà partecipare a un'escursione guidata alla scoperta delle fonti e poi stendere una coperta per una cena a picnic nel parco delle terme. La serata prosegue con un concerto celeste con musica dal vivo. Alle 23.30 lancio dei palloncini luminosi. Domenica mattina il concerto di buongiorno nel parco e una piccola colazione. Alle10.30 visita guidata alle sette e preziose fonti termali. Info 0543/469213

Rimini e Riminiterme
A Riminiterme La Notte Celeste sarà una lunga festa in spiaggia dedicata a tutta la famiglia. Si parte alle 18.30 con attività per bambini in spiaggia. Si mangerà in riva al mare con una grande rustida di pesce azzurro, organizzata con la Compagnia di Pescatori e ascoltando il cantastorie romagnolo Nevio Bedin. Alle 21 spettacolo di danza e alle 23 fuochi d'artificio. Il lancio dei palloncini luminosi chiuderà la serata. Il centro benessere rimarrà aperto fino a mezzanotte ci si potrà scattare una foto ricordo nel luogo magico del Pavement Art. Ingresso gratuito, cena a pagamento. Info 0541/424011

Riccione e le sue Terme (Rn)
Una Notte Celeste speciale quella di Riccione Terme perché partirà venerdì con una visita guidata al Centro di recupero e riabilitazione delle tartarughe marine e prosiguirà con una passeggiata in riva al mare sotto le stelle. Sabato sera Riccione Terme ospita Ivan Cattaneo, un tuffo nel passato per i nostalgici figli delle stelle. Il pubblico potrà godersi il concerto nella pineta del centro termale. A fine serata il lancio di palloncini luminosi. La Notte Celeste continua domenica al centro di benessere termale con una presentazione delle ultime novità come il trattamento rimpolpante Blue Secret. Info 0541/602201

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Sabato 27 maggio all'Emporio Bistrò Ristò nuovo appuntamento 
con il ciclo "Salute & Benessere" durante una cena appositamente studiata con un menù antiossidante e anti-aging creato da Isabelle De Santis.

Parma, 20 maggio 2017

Nutrizione e bellezza, si sa, vanno a braccetto. A maggior ragione quando si tratta di pelle e capelli. Per capire come affrontare problemi dermatologici e tricologici, sabato 27 maggio 2017 alle 20.30 all'Emporio Bistrò Ristò di viale Piacenza, 19 a Parma, arriva il nuovo appuntamento con il ciclo "Salute & Benessere".

Quali sono le principali patologie ed inestetismi che colpiscono derma e cute? Come è possibile aiutarli con l'alimentazione? Quali le sostanze nocive o le situazioni che incidono maggiormente sulla salute e giovinezza di pelle e capelli? Se ne parlerà con il Direttore della struttura complessa Dermatologia e della Scuola di Specializzazione in Dermatologia e Venereologia dell'Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma prof. Claudio Feliciani e con la dott.ssa Francesca Satolli, specialista in Dermatologia e Venereologia e dirigente medico dell'Azienda Ospedaliero- Universitaria durante una cena appositamente studiata con un menù antiossidante e anti-aging creato da Isabelle De Santis. Gli specialisti, intervistati tra una portata e l'altra dalla giornalista Francesca Caggiati, risponderanno anche alle domande dei partecipanti seduti tutti insieme a ferro di cavallo e verrà dato inoltre spazio alle iniziative delle associazioni presenti.

Un menù particolarmente sfizioso e nutriente accompagnerà i commensali durante la serata: come antipasti blini (focaccine) con salsa yogurt e trota fil di fumo e cous cous su letto di cetrioli, avocado e salmone Regina di San Daniele; come primi, mesciua spezzina con farro, cannellini e ceci all'olio bio olivastro e cavatelli con Salva Cremasco e punte di asparagi; per secondo invece pomodori al riso e bocconcini di pollo alla moda caipira con patate dolci gratinate e come dolci crostatine con crema pasticcera e frutta di stagione e apple crumble (dolce di mele) con granella di mandorle; per finire una selezione di tisane: drenante, digestiva e sgonfiante.

Il ciclo "Salute & Benessere" è patrocinato da ARGA (Associazione Giornalisti Agroalimentare), Provincia di Parma, Confagricoltura Parma e per la serata dedicata alla dermatologia anche dall'Associazione PSO-VIT Uniti per la pelle, presieduta da Giorgio Sandrelli.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare il 338 5219408, mentre per partecipare – al costo di 35 euro a persona, bevande incluse – occorre dare la propria adesione ad Emporio Bistrò Ristò al 0521.272820 indicando "Salute & Benessere" al momento della prenotazione.

Evento su Fb

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Acqua calda e shiatsu per avere dei risultati prodigiosi su corpo e mente. Vi spieghiamo il come e il perché di questa affascinante disciplina del benessere che può diventare anche un lavoro, grazie ai corsi riconosciuti dalla Watsu International....

di Alexa Kuhne

Parma, 13 maggio 2017

Fluttuare guidati da mani esperte che creano una azione in sinergia con i benefici dell'acqua calda: Watsu significa questo.
La parola è infatti crasi di 'water', acqua, e shiatsu, tecnica di massaggio orientale, proprio ad indicare una fusione tra questi due 'poteri' che hanno effetti 'magici' sul corpo e sulla mente.
A intuire questa nuova disciplina fu Harold Dull, poeta californiano, ora ottantenne, che, dopo aver studiato le tecniche zen, le provò presso le sorgenti termali di Harbin Hot Spring.
L'Italia è uno dei paesi che coltiva il Watsu, dopo che venne sperimentato negli anni '80 da un ginecologo di Mestre, Roberto Fraioli, che comprese il ruolo fondamentale dell'acqua calda per le donne in gravidanza.
Questa disciplina attualmente è certificata da Watsu Italia. L'associazione organizza corsi e week-end esperenziali da Nord a Sud.

watsu-benessere.jpg

La magia dell'acqua calda

Tutti possono godere del watsu. Non c'è bisogno di saper nuotare o di essere in condizioni fisiche ottimali. Non importa l'età.
Il lavoro sul corpo in acqua calda si pratica in vasche non più profonde di 120 centimetri con temperatura che oscilla fra i 34 e i 35 gradi.
L'acqua ha la potente capacità di portare a galla quello che c'è dentro di noi. Gli operatori del watsu spiegano che se è vero che "i nostri tessuti hanno una memoria e trattengono gli avvenimenti fisici ed emotivi negativi, creando blocchi e tensioni a livello muscolare e articolare, ricevendo watsu da mani sapienti c'è la possibilità di sciogliere questi ristagni e permettere di nuovo all'energia vitale che è già presente in noi di tornare e fluire libera e potente. L'acqua dona leggerezza, la possibilità di avere tutta la persona fra le braccia permette di operare percependo la totalità del corpo. L'alternanza fra movimento e quiete, fra dinamismo e spazi di integrazione e risposte, è favorita dalla quasi totale assenza di gravità. Immersi nell'acqua a 35°C la percezione dei confini corporei sfuma".

Come agisce il watsu

Questa tecnica genera un rilassamento profondo, aumenta lo spazio di percezione del sé, aiuta a risvegliare sensazioni e parti del corpo che tendiamo a dimenticare.
Gli operatori aiutano a concentrare l'attenzione su molti aspetti fondamentali come fluidità e respiro.
Chi si affida al watsu può notare una riduzione dell'affaticamento mentale, il miglioramento della circolazione, lo scioglimento delle tensioni emotive, il superamento di blocchi e paure. Alcuni studi testimoniano anche risultati su persone che hanno subito paresi da ictus, su donne in gravidanza e in soggetti con disordini neurologici.
I benefici ci sono sul piano psicofisico, perché questa tecnica aiuta alla crescita personale e riduce gli stati di ansia, favorendo il recupero della fiducia in se stessi, nel contatto con gli altri.

Watsu-donneincinta.jpg

L'importanza dell'operatore watsu

La fiducia di essere accolto è fondamentale. L'operatore il compito fondamentale di accogliere la persona fra le braccia, come se esse fossero una culla. Nasce la fiducia nel contatto. Grazie a movimenti di pressione, dondolio, stiramento, l'operatore stabilisce un contatto attentissimo con il suo assistito e presta attenzione ai minimi segnali che lo guidano in un percorso che si crea in base alle esigenze del ricevente.

Dove trovare operatori e scuole Watsu

Watsu Italia è la scuola italiana di riferimento, costituita dagli insegnanti che fanno formazione.
La sede principale è in Toscana, presso l'azienda agricola biologica Sasseta Alta di Cristina Levi, insegnante che ha creato un'oasi di benessere a pochi chilometri da Scansano (Gr).
Le piscine, che si trovano in 40 ettari di bosco secolare con uliveti, orto biologico e bioristorante, sono trattate con ozono e lampade Uv, che permettono di ridurre l'impiego di prodotti chimici.
Oltre alla vasca per praticare watsu, nell'area esterna, c'è un piccolo lago balneabile, creato attraverso l'impiego di elementi naturali come ghiaia e piante.
Per saperne di più sui corsi di formazione e sui soggiorni watsu si può contattare Associazione culturale Watsu Italia, via Verdi 3, Scansano (Gr). 

watsu-benessere-acquacalda.jpg

Forse non tutti sanno che l'uva oltre ad essere un gustoso frutto da cui si ricavano straordinari vini può produrre anche un prodigioso olio. CECILIA NOVEMBRI ci spiega come da quei piccoli semini che troviamo nei chicchi d'uva si estrae esattamente l'olio di vinaccioli! Un olio molto saporito e ricco di benefiche proprietà organolettiche perfetto in cucina, ma anche come cura di bellezza.

 

Il vino, per i veri appassionati, si sa, è un elemento fantastico, che regala sensazioni gustolfattive incomparabili. Ma esistono degli altri elementi che si intrecciano al mondo del vino che sono altrettanto soddisfacenti: i vinaccioli.

uvaoliobellezza

Sono i semi dell'uva che contengono Omega 6, Acido Linoleico, Antiossidanti di origine Fenolica, Calcio, Fosforo, Vitamina E, Polifenoli e Flavonoidi, dalla loro spremitura a freddo si ricava l'Olio di vinaccioli, ingrediente che può essere usato nella quotidianità, sia come rimedio di bellezza, è ideale per idratare la pelle, sia in cucina, ma a piccole dosi perché è molto calorico.

beneficioliodivinaccioli

L'olio di vinaccioli può infatti essere consumato crudo, con il calore può alterarsi, per condire le verdure o per marinare filetti di pesce o crostacei.
Si possono preparare emulsioni o citronette con il succo di limoni freschi, buccia d'agrumi, sale, pepe e spezie come la curcuma. Grazie al suo particolare gusto agrodolce è ideale per esaltare l'aroma dei formaggi e con un cucchiaino di miele sarà perfetto.

Le sue proprietà sia gustative che olfattive ne fanno un elemento utilizzato nelle cucine raffinate di alto livello che desiderano arricchire i propri piatti con sapori particolari ed unici!

oliodivinaccioliincucina

 

With the courtesy of : – viversano.net – enologicapetrillo.it – uncome.it – files.baulevolante.it – chicsoaps.com – improntaunika.it – benessere360.com – liberabio.it – mondovert.it – pixabay.com – ricette.com – veganly.it- key-essence.com

Pubblicato in Cultura Emilia

Cresce il numero dei 'pentiti'. Le ultime tecniche, i costi e i pro e i contro se si decide di eliminare un tatuaggio 'scomodo'.

di Alexa Kuhne

E' capitato di amarlo a prima vista. Che sia stato pensato e studiato, visto su qualcuno o suggerito dall'artista, il tatuaggio appassiona.
Piace sempre di più "parlare" di sé, dei propri sentimenti o ricercare l'interesse degli altri attraverso simboli, frasi, segnali indelebili sulla pelle.
Con l'incremento dei social e con la conseguente ridotta socializzazione diretta, queste simbologie diventano sempre più necessarie.
Contemporaneamente, il partito dei 'pentiti' cresce ogni anno incredibilmente e le tecniche per rimuovere l'indesiderato disegno si sono affinate.
Ma quali sono i rimedi per sbarazzarsene quando, da adorato indelebile simbolo di qualcosa di speciale che vogliamo sulla nostra pelle, diventa 'scomodo'?
Perché il tatuaggio può diventare qualcosa di addirittura insopportabile, che non sentiamo sentiamo più 'nostro'.
Il problema, fino a qualche anno fa, erano difficoltà e costi per la rimozione, se non con trattamenti che lasciavano esiti cicatriziali evidenti.
Il tatoo, oggi, può essere cancellato completamente se ci si affida a professionisti dotati di particolari laser Q-Switched. Ovviamente ci sono diverse marche ma la possibilità di recuperare una cute integra si riduce man mano che il prezzo dello strumento, e quindi del trattamento, diminuisce.
Abbiamo chiesto il parere del dottor Fabio Corazzi, medico che si occupa della prevenzione e della cura delle patologie estetiche e che opera anche allo IAEM di Parma.

dottor Fabio Corazzi

Quali sono le ultime tecniche di rimozione del tatuaggio?
«Tutte le tecniche promesse lasceranno dei segni cicatriziali. La tecnologia che al momento risulta unica per la rimozione completa di un tatuaggio e consente di riottenere una pelle come nuova è rappresentata dalla tecnologia Q-Switched.
Il Laser è specifico per le iperpigmentazioni e quindi è utile anche per la rimozione rapida di macchie cutanee legate all'età o alla esposizione solare "selvaggia".
Non tutti i laser sono uguali, per questo consiglio quando si sceglie di eliminare il tatuaggio di valutare quale laser verrà usato.
Nel nostro caso, essendo un laser di classe 4 può essere usato solo dal medico abilitato e non da infermieri, estetisti e questo è garanzia di professionalità».

Quanto tempo ci vuole per eliminare un tatuaggio?
« E' necessario evitare di pensare che la rimozione possa avvenire in pochi mesi o pochi giorni. Il professionista che promette tempi ultra rapidi sa, e deve dire, che sicuramente lascerà una cicatrice e/o dei segni permanenti che potrebbero essere o saranno peggiori del tatuaggio stesso : se dice che è tutto facile...non fidatevi. Non ci sono scorciatoie per ri-ottenere una cute integra. Il numero di sedute per l'eliminazione completa può variare in base a: sede del tatuaggio, età del tatuaggio, quantità e qualità del colore. Se è fatto in modo amatoriale, per esempio con ago e inchiostro, il numero di sedute richieste per la rimozione può aggirarsi intorno a 4, perché l'inchiostro è meno profondo. Quando invece il tatuaggio è eseguito con strumento meccanizzato ed il tatuatore è un professionista, i pigmenti/colori sono più profondi e concentrati per cui necessitano di più tempo per la rimozione».

La riuscita della rimozione dipende anche dai colori?
«Il colore è una variabile importante: con quelli blu scuro e neri si ottiene un risultato migliore. Con il pigmento rosso si possono ottenere buoni risultati. I più difficili sono giallo e verde, verde-acqua, rosa, arancio chiaro. Una cosa che non tutti sanno è che il pigmento usato ha sempre una composizione metallica e la sua frammentazione e riassorbimento può avere qualche effetto collaterale o controindicazione al momento della rimozione. Quindi è sempre bene informarsi sul tipo e sulla marca di colori utilizzati. Nel caso di componente ferrosa, la luce emessa dal laser se non adeguata, invece di eliminarlo, potrebbe dare l'effetto contrario, rischiando di aumentare il colore».

comeeliminaretatuaggilaser

Come avviene la fase di rimozione?
«La seduta della rimozione può richiedere la applicazione di una crema anestetica. Oggi ce ne sono tipi diversi, ma solo alcune sono ben assorbite. Altro metodo di desensibilizzazione dell'area da trattare consiste nel raffreddarla, per esempio con ghiaccio. Comunque il fastidio si riduce con il proseguire delle sedute parallelamente alla riduzione del colore. Eventuali crosticine e rossori sono normali. Spariranno entro una decina di giorni. Durante i trattamenti e per qualche tempo dopo, la pelle nell'area del tatuaggio sarà più chiara; ma la differenza di colore scomparirà dopo qualche settimana. La rimozione di un tatuaggio professionale solitamente può richiedere dalle 6 alle 10 sedute».

Quali precauzioni prendere?
«Il sole, non è un vero problema per i trattamenti della rimozione del tatuaggio. Diverso è il caso per la rimozione di macchie solari. E' comunque buona regola proteggere sempre la pelle".

Quali sono i consigli da seguire prima di iniziare una rimozione del tatuaggio?
« Per il primo trattamento è necessario aspettare un paio di mesi dopo l'esecuzione del tatuaggio. Non bisogna pensare ad una rimozione rapida, piuttosto ad una pelle sana e senza segni. Consiglio che prima di rimuovere il tatuaggio, ci si rivolga per una visita specialistica a due o tre specialisti, valutare qual è il più convincente e chiaro, considerare l'aspetto "costo" come un aspetto non determinante, anche se un po' più alto, ma considerare il risultato e le aspettative come unico vincolo da rispettare e ottenere».

Parliamo di costi
"Il costo può andare dai 100 euro per il trattamento delle sopracciglia, ai 500 per tatuaggi di oltre 50 cm2. Una macchia può essere rimossa in unica seduta con 100 euro.
Una bella novità è data dal fatto che con le attuali e più evolute tecnologie Q-Switched, i trattamenti possono essere eseguiti anche in estate, ma è sempre consigliata una copertura e protezione per tre, quattro giorni".

comeeliminaretatuaggilaser1

Cosa sono e a cosa servono le erbe adattogene. Se siete alla ricerca di un rimedio naturale per ritrovare il vostro benessere pisco-fisico contro ansia e stress allora potreste trovare qualche utile soluzione. Ricordate non esistono pozioni magiche, ma innanzitutto la vostra volontà a sentirvi bene con metodo e costanza tra attività fisica e sana alimentazione.

di Paola Finardi

Se siete alla ricerca di modi naturali per alleviare i sintomi di stress quotidiano e ansia, quest'articolo sulle erbe adattogene fa al caso vostro.
L'utilizzo di questo tipo di erbe risale alla Medicina Ayurvedica Indiana e alla Medicina Cinese Tradizionale, mentre è solo nel 1947 che lo scienziato sovietico Nikolai Lazarev introduce il termine "adattogeno".

stress-ansia-erbe

Secondo i criteri elaborati dal medico Israel Brekhman negli anni Sessanta, le erbe adattogene non sono tossiche, producono una risposta non specifica del corpo al fine di aumentare la capacità naturale dello stesso di resistere allo stress, hanno un effetto normalizzante sulle funzioni corporee.

La lista di piante adattogene è molto ampia, ma ve ne sono alcune che sono popolari e utilizzate con regolarità da coloro che ne apprezzano le proprietà. Le erbe sono comunemente prese come integratori o tisane, ma si possono trovare anche sotto forma di succhi di frutta oppure anche fresche, secche, in polvere.

piante adattogene

Vediamone insieme alcune.

RHODIOLA
Quest'erba si trova nelle zone artiche e si crede abbia forti qualità adattogene. Una review del Consiglio Botanico Americano ha concluso che la rhodiola aiuta a prevenire la fatica, lo stress e gli effetti negativi di depressione e ansia. Ha inoltre notevoli effetti positivi sulla prestazione fisica e mentale.

rhodiola-erbe-stress 

LIQUIRIZIA
Il gusto dolce della radice di liquirizia la rende un dolcificante popolare per dolci, bevande, pastiglie per la tosse e per la gola, ma l'erba può anche avere una forte valenza adattogena. Si ritiene che contribuisca a trattare i disturbi digestivi indotti da stress e attenui problemi polmonari. Tuttavia, la radice di liquirizia non può essere usata da chiunque. In alcuni casi può aumentare la pressione sanguigna, la ritenzione idrica e influenzare i livelli di cortisolo nel corpo. Se assunta con diuretici tende ad abbassare i livelli di potassio.

liquerizia-erbe-stress-ansia

ASTRAGALO
La radice di astragalo è una tradizionale erba medicinale cinese che guarisce le ustioni, migliora la debolezza, combatte il raffreddore, aiuta a prevenire le malattie cardiache, può migliorare il benessere mentale e potenziare gli effetti del sistema immunitario.

astragalo-stress-erbe

TULSI
Questa erba, nota anche come basilico sacro, è un membro della famiglia della menta ed è nativa dell'India. Può avere notevoli capacità di combattere lo stress. Inoltre sembra possedere anche proprietà antiossidanti, antivirali e antibatteriche, oltre ad aiutare a ridurre il dolore e regolare la glicemia.

tulsi-erba-contro-stress

GINSENG
Ginseng è una pianta adattogena popolare con molti benefici potenziali. Secondo il Medical Center dell'Università del Maryland, il ginseng ha proprietà antiossidanti che migliorano la resistenza delle cellule e aumenta le difese immunitarie oltre a incrementare la chiarezza mentale.

ginseng-ansia-stress

FUNGHI MAITAKE
Questi funghi, noti anche con il nome di Grifola Frondosa, crescono normalmente anche in Italia. Sono apprezzati per il loro gusto, ma si ritengono possedere straordinarie capacità di rafforzare e aggiungere vigore al corpo a causa del loro contenuto di polisaccaridi e di avere effetti terapeutici per l'alto tenore in beta-glucano. In Giappone è considerato il fungo della longevità. Sembra inoltre in grado di ridurre il colesterolo, proteggere i vasi sanguigni, aiutare il sistema immunitario.

funghi-stress-ansia

Come usare gli adattogeni?

È possibile utilizzare adattogeni in tisane, tinture o in polvere con il cibo. I dosaggi dipendono dalla salute individuale e dalla frequenza d'uso, pertanto se si stanno prendendo farmaci occorre prestare attenzione poiché molti di questi interagiscono con i farmaci. Il mio consiglio è di parlarne sempre con il proprio medico o nutrizionista prima di utilizzare qualsiasi adattogeno.

stress-ansia-rimedinaturali

Stress e ansia sembrano essere una parte quotidiana della vita nel mondo frenetico di oggi. Controllarli naturalmente è possibile con le erbe adattogene che possono aiutare il corpo a combattere gli effetti negativi dello stress, specialmente se combinate con uno stile di vita che includa una dieta sana, esercizio fisico regolare e meditazione.

 

With the Courtesy of: – apple-wellness.com – directiesecretaresse.nl – michelemocciola.it – lafinestrasulmondo.net – tiandihe.org – tuttasalute.net – nutrizionearmonia.it – paleohacks.com – milujemkavicku.sk – roadtvitalia.it – ilsanoquotidiano.com – greenme.it – blog.iafstore.com – it.aliexpress.com – theepochtimes.com – gnld-goldenproducts.blogspot.it – depurarsi.com – reset.me – funghi-vitalia.it – milano.pinkitalia.it – donnaglamour.it – salute.leonardo.it – fondoassistenzaebenessere.it – salute-e-benessere.org

E' un incontro confidenziale quello avvenuto con Rossano Ferretti nel suo storico salone nel centro di Parma. Hairdresser di fama mondiale e amato dalle stars di tutto il mondo ha rivoluzionato il mondo dell'hairstyling con il suo celeberrimo "Metodo Ferretti". Ora attivo più che mai con il lancio della sua innovativa linea di prodotti ad alta bio-tecnologia. Enjoy your Hair.

Di Maria Carla Magni

In 30 anni di carriera di strada ne ha fatta davvero tantissima.
 Partendo da Campegine, piccolo paesino nel cuore dell'Emilia, luogo d'Italia generalmente rinomato per l'eccellente cucina, ha viaggiato in ogni angolo del globo e dopo aver mescolato tanto lavoro, conoscenza e competenza è riconosciuto come il punto di riferimento mondiale nel campo dell'hair-styling.
Basta il suo nome, che è divenuto nel frattempo un brand di assoluta eccellenza italiana, per capire di chi stiamo parlando.

rossanoferretti-saloneparma

Lo possiamo considerare un "rivoluzionario" perché il suo "Metodo" è quello più copiato al mondo e perché ha davvero capovolto i cardini classici dell'Hairdresser, ma guai a chiedergli quali siano le nuove tendenze (non esistono le tendenze per i capelli!) e ancor più impossibile riuscire a scucirgli qualche nome di celebrities (e il riferimento è per le più grandi star internazionali!) tra le sue clienti!

rossanoferretti-parrucchiere

L'incontro con Rossano Ferretti è avvenuto nel suo affezionato salone di Parma, luogo da dove è nato il suo concept, ed è stata occasione per scoprire non solo la personalità e l'estro di un famoso parrucchiere, ma pretesto per scoprire un affascinante racconto della sua straordinaria avventura professionale e umana. Perché Rossano si incanta ogni volta che parla di "bellezza", di "femminilità", di "personalità" riferito alle donne tutte in generale clienti o meno, ma soprattutto verso quelle donne che sono tuttora fonte della sua ispirazione a partire dalla mamma Gigliola (che l'ha iniziato al mestiere), alla sorella Lorenza (che tramanda le competenze del "Metodo Rossetti" nella scuola esclusiva di Parma), alla compagna Stefania (suo fidatissima collaboratrice), ma anche molto rispetto per la sua ex-moglie (con cui ha condiviso la partenza del suo lavoro).

rossano-ferretti-capelli

Per Rossano ogni donna è unica ed è per questo che ad ognuna vuole esaltarne la singola personalità attraverso la bellezza dei capelli che ne incornicia il volto. Quindi non esistono tendenze o mode, ma semplicemente la valorizzazione di un ogni singolo volto attraverso un taglio o una linea che è già lì, insita nel capello stesso, e che deve solo essere assecondato per esaltarne al massimo la sua bellezza. Lo stesso approccio del Metodo Rossano Ferretti, che è applicato nei suoi saloni ed ispirato al motto "Enjoy your hair", può essere seguito tutti i giorni a casa propria.
Per questo Rossano ha sentito l'esigenza di proporre "30 anni di esperienza in una bottiglia", perché è così che Rossano Ferretti chiama la sua nuovissima linea di prodotti presentata da pochi giorni a Milano. Una linea che ha richiesto oltre 6 anni di studi per presentare un prodotto che fosse all'altezza della clientela più esigente.

rossanoferretti-nuovalineaprodotti-capelli

Il risultato è sorprendente, il prodotto è infatti un concentrato di alta bio-tecnologia grazie a ricerche d'avanguardia, realizzato completamente in Italia e sperimentato attraverso un sistema certificato di prove di efficacia eseguite nei saloni Rossano Ferretti di tutto il mondo da Miami a Beverly Hills, da Parigi a Londra, da Ginevra a Madrid, da Milano a Parma, da Pechino alle Maldive, difficile citarli tutti.
Senza dimenticare i saloni di prossima apertura anche a Dubai, Abu Dhabi, Monte Carlo e Singapore.

rossanoferretti-nuovalineaprodotti

La nuova linea si presenta come linea cosmetica e dietro al suo packaging bianco e nero si cela un cuore "green" con il meglio che la natura possa offrire per la bellezza dei capelli. L'elevata concentrazione delle migliori materie prime provenienti dalle piante e dagli olii vegetali permette di ottimizzare la durata e la stabilità del prodotto, servendosi al minimo di biopolimeri di ultima generazione. Shampoo e balsami non contengono tensioattivi aggressivi e gli agenti lavanti dei prodotti sono quelli comunemente utilizzati per la pulizia delle lenti a contatto, per garantire un trattamento delicato e rispettoso dei capelli.

nuovalineaprodotti-rossanoferretti-capelli-

Tutti i balsami, le creme e gli altri tipi di trattamento sono privi di ingredienti inquinanti o non biodegradabili, ciò permette di ridurre l'inquinamento delle acque fino al 90%.
 Tutti i prodotti sono vegani e sono distribuiti in Italia da Stefano Saccani-Parma www.saccani.com
I nomi che caratterizzano l'intera linea dei prodotti sono davvero ricercati ed evocativi del loro significato tra questi: Splendido, Grandioso, Intenso, Brillante, Prodigio, Velluto, Favoloso, Intenso e Vita per sottolineare che l'esperienza di Rossano Ferretti nella cura dei capelli è sinonimo di insuperabile eccellenza.

stefanosaccani-capelli-hairstyle

La ricercatezza della linea e la passione di Ferretti per ciò che crea si racchiude nella parte finale del prodotto che non poteva che essere "Made in Italy, For You, With Love".
Grazie Rossano a nome mio e di tutte quelle donne che per te sono indistintamente "celebrity"!

PHOTO CREDITS: Fabrizio Piscopo (servizio in Parma) - Enrico Zermani (servizio in Milano) - Riprese e Montaggio by LUDOVICO CASALONE
For Maria Carla Magni outfit Special Thanks to: LC DONNA- Parma; STEFANO SACCANI Parma

Salsomaggiore Terme, una tappa d'obbligo per chi pratica sport, ma anche per chi volesse solo rigenerarsi. Le capacità curative delle acque di Tabiano si sono arricchite con la recente scoperta del fattore modulante sul sistema immunitario.

Di LGC Noceto (PR) 19 marzo 2017 -
Da sempre le Terme di Salsomaggiore e Tabiano sono state considerate tra le migliori nel panorama nazionale, apprezzate per le qualità termali specifiche ma anche per l'atmosfera mondana che, a partire dal Palazzo Berzieri, hanno segnato l'immagine da fine '800 a oggi del complesso termale, un gioiello in stile Liberty, Decò incastonato nelle verdi e dolci colline parmensi.

20170219-scala-1-IMG 5339Se il lungo ciclo di Miss Italia, le cui finali sino a pochi anni fa venivano realizzate proprio a Salsomaggiore, hanno regalato una notorietà televisiva, Italo Svevo, all'anagrafe Ettore Smith, soffriva della capacità attrattiva di "Salso" che si manifestava con moti di gelosia allorquando la bellissima moglie iniziava i preparativi per la trasferta che da Trieste l'avrebbe portata nella rinomata città termale parmense. E' la stessa figlia, Letizia Fonda Savio, a raccontare di come il narratore e filosofo manifestasse il suo malessere, nell'intervista rilasciata nel 1978 a Luciano Simonelli in occasione della ricorrenza del cinquantesimo della morte.

Come si manifestava questa gelosia?
"Mai in maniera estremamente visibile. - sottolinea la figlia - Ma ricordo che il momento in cui era evidente era quando la mamma andava da sola a Salsomaggiore a fare le cure delle acque. Quando la vedeva preparare i bagagli, mettere nelle valigie tanti abiti, tanti gioielli, le chiedeva sempre a che cosa serviva tutta quella roba visto che andava a Salsomaggiore soltanto per curarsi". E la signora Livia "Ci rideva sopra. Le faceva anche piacere - conclude Letizia, che mio padre fosse un po' geloso perché questo significava che le voleva bene."

Curarsi, questo è il "plus" delle Terme di Salsomaggiore. A scoprire gli straordinari effetti terapeutici delle acque salsobromoiodiche fu il medico condotto della zona, Lorenzo Berzieri (1806-1888), che attraverso le cure con i bagni termali di acqua salsobromoiodica, portò a guarigione una bambina di appena nove anni: Franchina Ceriati, affetta da una grave forma di osteite e giudicata inguaribile con i comuni trattamenti farmacologici allora conosciuti.

Da allora di strada ne è stata percorsa e le tecniche affinate.
Oggi l'interro comprensorio di Salso - Tabiano propone un'ampia gamma di trattamenti che vanno dal defaticamento al benessere, ai problemi respiratori, osteoarticolari e ginecologici.

"Le Terme Berzieri rappresentano il "Tempio del Benessere" - illustra il direttore Sanitario, dottor Massimo Gualerzi - Oggi per benessere si intende tutto ciò che ci allontana dallo stress, dalla vita comune ma anche, se parliamo di sport, dai traumatismi o comunque dalle fatiche dopo un evento sportivo impegnativo. Ecco in questo caso i trattamenti vanno dai bagni ai massaggi, ovvero tutti quei trattamenti che tendono ad allontanare la fatica muscolare e lo stress psicofisico che si accumula prima e durante la gara."

Rimanendo sul tema sportivo, l'apparato cardiaco e respiratorio giocano un ruolo di primaria importanza nella performance atletica. "Non c'è dubbio che per avere un'ottima prestazione fisica ma dottor Massimo Gualerzi - direttore sanitarioanche per vivere bene la propria vita - spiega Gualerzi - sia fondamentale il corretto funzionamento dell'apparato cardio vascolare e di quello respiratorio. Ecco, le Terme di Tabiano si pongono da quasi centinaia di anni l'utilizzo delle proprie acque per purificare le vie respiratorie rendendole più efficaci migliorando gli scambi gassosi, di migliorare le secrezioni che molto spesso vanno a ostacolare il passaggio dell'ossigeno."

Alle acque di Tabiano, studi recenti, hanno assegnato anche un'altra importante qualità molto connessa con la "vita moderna".
"Queste acque, continua il Direttore Sanitario, hanno un fattore modulante sul sistema immunitario. Quindi sia gli sforzi sportivi, ma anche lo stress della vita moderna, determinano una azione molto aggressiva sul sistema immunitario andandoli a penalizzare e esponendo l'organismo a infezioni virali e batteriche delle vie respiratorie. Queste acque forniscono quindi una sorta di vaccino naturale che impedisce alle persone di avere più infezioni durante l'anno e quindi di godere di una salute più forte per affrontare la vita e le gare in maniera più efficace."

Ma la vita moderna, oltre allo stress regala anche smog e inquinamento ed ecco che anche in questo caso intervengono efficacemente le Acque di Tabiano.
"Queste acque hanno il potere chelante dei metalli pesanti e tutte le particelle infiammatorie sospese nell'aria. Anche sedute molto brevi, nel week end, sono sufficienti per purificare dalle infiammazioni dovute all'inquinamento".

 

20170319-trattamenti-1-IMG 5383Terme di Salsomaggiore Tabiano sono quindi adattissime agli sportivi, per l'intervento diretto sulle vie respiratorie e cardiovascolari, sul sistema immunitario e abbiamo visto anche l'efficace capacità rigenerante, ma non è tutto.

"Le Terme di Salsomaggiore hanno la specifica funzione di agire sul sistema osteoarticolare e su quello vascolare. Sia gli atleti che le persone con problematiche specifiche possono trovare beneficio da queste acque ".

Trattamenti fatti con i bagni e con le acque, magari con l'aggiunta di ozono, o semplicemente con i fanghi rigenerati, hanno una azione anti infiammatoria sia sul muscolo che sulle articolazioni.

"Ecco che le Terme di Salsomaggiore, sottolinea il direttore sanitario Massimo Gualerzi, attraverso la proprietà antinfiammatoria delle proprie acque si propongono come trattamenti per migliorare la circolazione per togliere le infiammazioni muscolari, per riassorbire gli ematomi molto velocemente e per rallentare il processo degenerativo osteoarticolare , soprattutto cartilagineo. "

E' fondamentale, ai nostri tempi, curare lo spirito perché molto spesso le nostre prestazioni fisiche e lavorative sono compromesse dalla eccessiva dose di stress.

"In questo preciso posto avviene - chiosa il direttore sanitario - quello che magicamente indichiamo in down shifting o abbassamento dei ritmi. E' il posto ideale per allenare la terza parte; non è l'allenamento, non è l'aspetto fisico ma è l'aspetto mentale che come sappiamo è quello che ci guida ai successi sportivi e personali ma anche la cura delle patologie che colpiscono l'uomo moderno."

20170319-zoia-piscina-3-PISCINA 14

20170319-zoia-palestra-2-IMG 5415
________
Link di riferimento:
http://www.farmrun.it  e video https://youtu.be/spoY9f8QiAI 

http://ocreuropeanchampionships.org 
http://www.mudrun.it 

 

 

 

 

 

 

20170319-scalone-2-IMG 5396