Visualizza articoli per tag: benessere

Nel rispetto delle normative relative al covid

Venerdì 23 ottobre cena benefica per sostenere le iniziative in favore dei malati oncologici promosse da Verso il Sereno

In questo difficile momento in cui una nuova malattia ha cambiato profondamente le nostre vite è comunque importante ricordarsi che ci sono tante persone che soffrono in quanto affette da malattie oncologiche.

Nel rispetto di quelle che sono e saranno le normative previste per il coronavirus venerdì 23 ottobre è previsto un evento importante per contribuire a sostenere i progetti di una delle associazioni di riferimento a Parma per aiutare i malati oncologici.

Da oltre trent'anni opera infatti Verso il Sereno, associazione di volontariato al fianco di chi lotta per vincere il cancro. Nata nel 1986 per assistere il paziente oncologico e la sua famiglia, la Onlus opera presso il Day Hospital con un punto di ascolto e il Reparto di Degenza dell’Unità Operativa Oncologica dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma, offrendo aiuto solidale e amichevole per comunicare speranza e fiducia durante il percorso terapeutico.


Porta avanti diversi progetti per il sostegno dei malati oncologici e le loro famiglie grazie alla collaborazione di volontari e il contributo di tanti donatori: come il trasporto gratuito a domicilio e l’assistenza domiciliare, corsi di ginnastica dolce, teatro e cura della propria bellezza.


L’Associazione ha ottenuto l’attestato di civica benemerenza durante il Premio Sant'Ilario nel 2006 e di merito dalla regione Emilia Romagna nell'anno europeo del volontariato 2011.
Per raccogliere fondi a sostegno delle innumerevoli attività in campo venerdì 23 ottobre 2020 alle 20.30, presso il circolo Castelletto di via Zarotto, 39 a Parma, Verso il Sereno organizza una cena benefica - nel rispetto delle normative anti-covid - con l’intrattenimento musicale di Manuel Comelli.


Presenteranno la serata Ester Bottazzi, presidente dell’Associazione e Daniela Monferdini di Personalità Hair Style che assieme a Morgan Visioli e a tutto lo staff supportano l’associazione in diverse iniziative. La cena, che prevede un gustoso menù, terminerà con un dolce offerto da Katia Bottioni di Pandizenzero.


Per partecipare alla serata di beneficenza con prenotazione obbligatoria è possibile acquistare il biglietto di ingresso – 30 € comprensivo di cena e spettacolo - presso Personalità Hair Style in via Vigotti 4 a Parma. Per ulteriori informazioni contattare Daniela Monferdini al 320 704 50 63.

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

"Sono uno, centomila, nessuno"
Provare per credere! Il "Covid c'è "

Per fortuna ci sono gli Angeli di Corsia.

 

In un mondo in cui ci sono ancora tanti scettici sull'esistenza di un virus potenzialmente mortale, raccogliamo la testimonianza di Katia, che con uno sfogo sui social racconta la sua esperienza di ricovero e di malattia.

Una testimonianza tra le tante che vuole essere anche un plauso al lavoro incessante ed instancabile dei medici e degli operatori sanitari dell'Ospedale Maggiore di Parma che lavorano ogni giorno per salvare vite umane.

"Mi chiamo Katia e sono ricoverata all'ospedale Maggiore di Parma.

Non posso che iniziare esprimendo tutta la mia riconoscenza ai medici e a tutto il personale infermieristico del Padiglione Barbieri che lavora in maniera eccellente sia dal punto di vista professionale ma anche dal punto di vista umano, instaurando con i pazienti un rapporto di servizio ma anche di autentica dedizione.
Il mio appello va a tutti voi che leggete invece, al vostro buon senso civico di immensa responsabilità per i giorni a venire e di rispetto per voi stessi e per i vostri cari.
So benissimo che siete tutti stanchi di stare in casa, incominciate ad annoiarvi, lo stress di tante cose a cui non siete più abituati, il bel tempo che non aiuta affatto ma la situazione, credetemi, non è risolta ed ancora per niente rosea. Quando tutto sembra che non possa scalfirti più arriva lui e non lo vedi, neanche te ne accorgi. Bisogna essere bravi, avere ancora tanta pazienza. Vi prego di rispettare tutte le regole, sono fondamentali per cercare di uscire da questa pandemia assurda che mai nessuno poteva immaginare. Dobbiamo imparare a conviverci fino a quando non finirà.
Poche righe per descrivervi i miei lunghi giorni in reparto senza più riuscire a distinguere giorno e notte. Sembrano interminabili a causa di un mostro che tutti ormai conosciamo come Coronavirus.
Camere bianche, vuote, fredde. Accanto a me semplici persone nelle mie stesse tristi condizioni, poi diventati grandi amici ed insieme uniti e pronti a farci coraggio l’uno con l’altro. Ho Visto persone che sono finite in rianimazione e Vi assicuro che non dimenticherò mai la paura nei loro occhi...
Tutto il personale bardato da quelle tute bianche, mascherine, occhiali, guanti, Credetemi sembrano astronauti ed io sembro far parte di un altro pianeta e purtroppo non di certo il mio.Questo non mi piace affatto, avevo paura non lo nascondo, tra le loro tute bianche riuscivo a vedere solo i loro occhi e dopo qualche giorno riuscivo a distinguerli solo dal loro rassicurante timbro di voce, ma con dolcezza e spiccata umanità mi tranquillizzavano che tutto sarebbe andato bene..Questo almeno mi incoraggiava perché avevo capito che oltre ad essere grandi professionisti erano delle persone con un cuore immenso. I miei eroi, coloro i quali mi hanno ridato la forza, la speranza che mi sarei ripresa.
La mattina saluto gli anziani impauriti, vedo nei loro occhi la tristezza di sentirsi soli senza i loro cari e allora io gli sorrido portando conforto e penso a mio suocero e mio papà che ho perso a soli 70 anni per il Covid ed erano soli..
Anche da questa esperienza negativa trovo il lato positivo nel aver conosciuto persone fantastiche tra pazienti,infermieri e Dottori che ogni giorno mettono a rischio la loro vita per noi...
Agli scettici! Non varcate la soglia del dolore! È :dura!!!!!"

Katia per fortuna ha superato la fase critica e dopo 37 giorni di ricovero è stata dimessa. Ora sta meglio, ma la ripresa è ancora lunga. 

Venerdì 23 ottobre cena benefica per sostenere le iniziative in favore dei malati oncologici promosse da Verso il Sereno

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Dal miglioramento della circolazione sanguigna alla lotta contro la cellulite,

Forum PA intervista il vice sindaco Elena Baio sulla ripartenza del Paese

Sabato, 01 Agosto 2020 06:15

CBD rimedio contro il dolore

La Cannabis sta vincendo i pregiudizi, mostrando importanti benefici contro le infiammazioni e il dolore

Imprenditoria in Rosa

Intervista a Daniela Monferdini

La cura del capello per il benessere della persona

 

Pubblicato in Salute e Benessere Parma
Venerdì, 03 Luglio 2020 10:31

Il coronavirus: gli effetti psicologici

Dopo 3 mesi di quarantena, a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, appare chiaro che non solo la salute fisica delle persone è oggi a rischio, ma anche quella psicologica.

Pubblicato in Salute e Benessere

Maestro Travel Experience e Monte delle Vigne presentano il progetto dell’estate “VIENI A TROVARTI”, una rassegna di appuntamenti che avranno luogo negli spazi all’aperto della splendida location della cantina di Ozzano Taro - PR.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Il viso, soprattutto con l’avanzare dell’età,

Pagina 1 di 17