Visualizza articoli per tag: Territorio Maranello

Inaugurazione sabato 23 maggio 2015 alle ore 15,00 presso la Nuova Galleria in Piazza Amendola, 6 a Maranello. Ingresso libero. -

Modena, 21 maggio 2015 - nella galleria alcuni quadri in mostra -

Inaugura sabato 23 maggio alle ore 15 la mostra di pittura di Nestore Muzzarelli, Rino Tollari e Giò Pighetti, artisti dell'associazione Atelier di Pittura di Solignano Nuovo (MO).

L'Associazione è composta da partecipanti eterogenei per etá, interessi e attività, dal ragazzino che si vuole cimentare in una passione artistica o deve approfondire discipline scolastiche quali il disegno e la pittura, all'adulto che vuole incrementare e coltivate una passione; al pensionato che mantiene e perfeziona i propri talenti. Il gruppo si avvale della figura del Maestro Marco Grimandi di Vignola (Mo).

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Aggregazioni tra i caseifici aderenti a Confcooperative Modena: dalla fusione tra S. Silvestro (Castelvetro) e Val Tiepido (Maranello) nasce il più grande caseificio della Pedemontana -

Modena, 19 marzo 2015 -

Proseguono le aggregazioni tra i caseifici aderenti a Confcooperative Modena, le cui cooperative trasformano in Parmigiano-Reggiano oltre il 60 per cento del latte che esce dalle stalle modenesi. È operativa la fusione per incorporazione tra la cooperativa casearia S. Silvestro di Castelvetro e la cooperativa casearia Val Tiepido di Torre Maina di Maranello, entrambe nate nel 1974.

Per festeggiare la fusione, dopodomani – sabato 21 marzo – l'ormai ex caseificio Val Tiepido (via Montanara 5 a Torre Maina) apre le porte al pubblico e offre per tutto il giorno borlenghi e Lambrusco; l'iniziativa si svolge anche in caso di pioggia. A seguito di questa operazione, approvata all'unanimità dai soci delle due cooperative, il S. Silvestro conta ora 28 aziende agricole socie che conferiscono complessivamente 80 mila quintali di latte; con una produzione annua che supera le 14 mila forme, il caseificio di Castelvetro diventa il più grande produttore di Parmigiano Reggiano della Pedemontana.

AMOROTTI GIUSEPPE rid

«Ci siamo messi insieme perché l'unione fa la forza e ci permette di affrontare meglio l'attuale crisi dei prezzi del "re dei formaggi"», spiega Giuseppe Amorotti, l'imprenditore agricolo di Castelvetro che quest'anno taglia il traguardo dei quarant'anni alla guida del caseificio S. Silvestro. La lavorazione del latte e la produzione del Parmigiano Reggiano sarà effettuata solo a Castelvetro, mentre entrambi gli stabilimenti mantengono la stagionatura del formaggio, il punto vendita e l'allevamento dei suini.

«Esprimiamo soddisfazione per l'esito positivo di questa operazione, che abbiamo appoggiato e incoraggiato – commenta il direttore di Confcooperative Modena Cristian Golinelli – Le difficoltà del settore lattiero-caseario, infatti, richiedono la ricerca della massima efficienza e del contenimento dei costi. L'aggregazione tra strutture è una delle strade, anche se non l'unica, che permette ai caseifici di realizzare economie di scala».

(Fonte: ufficio stampa Coonfcooperative MO)

Ricorso al Tar da parte dei comuni di Sassuolo, Maranello, Fiorano e Formigine rispetto all'aumento delle tariffe per lo smaltimento dei rifiuti: Cna plaude all'iniziativa dell'Area Ceramiche -

Modena, 26 settembre 2014 -

"Quello lanciato dai sindaci dell'area delle ceramiche è un sasso buttato nel paludoso stagno delle relazioni fra Hera e territorio, una denuncia che appoggiamo e condividiamo, perchè si pone un obiettivo fondamentale nei rapporti tra Hera, e più generalmente le multiutility, e il territorio: la trasparenza e la chiarezza". E' il commento di Andrea Tosi, responsabile delle politiche economiche per la CNA di Modena, alla notizia del ricorso al Tar da parte dei comuni di Sassuolo, Maranello, Fiorano e Formigine rispetto all'aumento delle tariffe per lo smaltimento dei rifiuti".

"Semmai ce ne sia stato uno – continua Tosi - non è più tempo di prendere per buoni gli aumenti automatici che vengono proposte dalle multiutility, in particolare da Hera. Per questo bene hanno fatto i sindaci della zona di Sassuolo, e bene faranno a farlo in futuro i loro colleghi, a non lavarsene le mani".
In effetti, la normativa ha creato una situazione per la quale le tariffe sono "licenziate" da Atersir, sulla base delle proposte delle multiutility, e spesso succede che queste vengano accettate senza troppi problemi.
"Mettendo nel conto tutti gli aumenti, l'Iva, l'aliquota "perdite su crediti" introdotta da alcuni comuni e via dicendo, in certi casi arriviamo a sfiorare un incremento tariffario del 20% in due anni, e tutto questo senza che il servizio all'evidenza sia contestualmente migliorato sotto l'aspetto qualitativo. Dunque, non si può più certo parlare solo di adeguamenti! ".

Va quindi dato merito ai sindaci di Maranello, Fiorano, Formigine e Sassuolo, di aver tolto il coperchio ad una pentola dove cuoce una pietanza sono ad oggi amara per cittadini ed imprese: troppe volte la nostra richiesta di conoscere i costi di smaltimento dei rifiuti non ha trovato risposta, mentre invece Hera deve rispondere in modo esaustivo a questa richiesta".
Si tratta, peraltro, di un problema generale, che coinvolge l'intero territorio, in particolare quello dove opera Hera.
"Riteniamo – conclude il funzionario di CNA – che la comunità abbia il diritto di capire bene i meccanismi di determinazione delle tariffe. Una strada obbligata, se si considera il palese conflitto di interessi delle amministrazioni, che si trovano da un lato a rivestire il ruolo di azionisti di maggioranza delle multiutility, spartendosene i dividendi, dall'altro a dover difendere i cittadini".

(Fonte: Ufficio Stampa CNA MO)

Pubblicato in Comunicati Lavoro Modena
Mercoledì, 28 Maggio 2014 12:36

35° Rally Città di Modena

Parte ufficialmente il count-down per il 35° Rally "Città di Modena" con l'apertura delle iscrizioni -

Modena, 28 maggio 2014 –

Una kermesse di motori, spettacolo, amarcord e tanto divertimento per tutti.

Da oggi, Mercoledì 28 maggio, si aprono ufficialmente le iscrizioni al 35° Rally Città di Modena. Saranno ammesse tutte le vetture in configurazione gruppo N di serie, gruppo A preparate e gruppo R; ammesse anche le vetture di classe super 2.0, super 1.6, le K11 kit car/maxi, la classe Gran Turismo in versione RGT e la Racing Start.

Il modulo di iscrizione sarà quindi disponibile sul sito www.rallycittadimodena.it e su www.prosevent.com, pronto per la compilazione.

La gara con validità Nazionale vedrà anche il ritorno del "Trofeo dei Piedoni" riservato alla sfida fra i concorrenti con vetture due litri di Gruppo N, vinto nell'anno della sua creazione, il 2013 da Claudio Gubertini e Marco Zortea al Rally dell'Emilia. Per tenere vivo il ricordo di un grande preparatore e persona veramente importante per il rallysmo modenese è stato istituito il "Memorial Romano Gozzi" che vedrà premiare il primo equipaggio modenese, infine ci sarà un Trofeo che sa di antico: il Trofeo degli Anni d'oro del rally di Modena. Organizzato dal gruppo face book "Gli anni d'oro del rally Città di Modena e del rally Appennino Reggiano" capitanato da Luca Golinelli, premierà l'equipaggio che avrà fatto il passaggio più spettacolare in uno specifico punto di una prova speciale (che sarà indicato per tempo) giudicato da una speciale giuria di "esperti". Per Tale Trofeo parteciperanno oltre ai concorrenti del Rally "Moderno" anche quelli dell'Historic. Infatti, con la trentacinquesima edizione del Rally Città di Modena si potranno inviare anche le iscrizioni per il 1° Rally Historic e per il 1° Sport Città di Modena – gara di regolarità sport. Ma come se non bastasse, ci sarà una rombante parata dove potranno partecipare auto fino al 1994 i cui modelli abbiano corso le passate edizioni del Modena; le vetture potranno essere stradali o da corsa ma gli occupanti dovranno comunque avere la tessera ACI.
Una kermesse di motori, spettacolo, amarcord e tanto divertimento per tutti.
Le iscrizioni per i quattro eventi resteranno aperte sino alle ore 12,00 di lunedì 23 giugno 2014.
Sabato 21 e venerdì 27 giugno sarà possibile effettuale le ricognizioni del percorso. Otto le Prove Speciali, 355 i Km di gara di cui 72,5 cronometrati.

Sassuolo ospiterà il centro logistico di tutta la manifestazione con partenza e arrivo Domenica 29 giugno.

Intanto, nei giorni scorsi, presso la trattoria Zanichelli, sopra a Maranello, si è tenuta un'appassionante serata fra piloti, navigatori, uomini d'assistenza, ufficiali e commissari di gara e tanti appassionati con la presenza di due ospiti d'eccezione: Renato Travaglia, grande pilota nei rally moderni e pluricampione italiano e Fiorenza Soave, campionessa italiana rally negli anni '80, attualmente habitué dei rally storici di campionato italiano.

(Fonte: Ufficio Stampa Rally Città di Modena)

Pubblicato in Sport Modena

 

Mercoledì 14 maggio presentazione progetti e pranzo -

 

Modena, 12 maggio 2014 

 

Abbinare il Nocino, Sassolino e liquore Caffè con un piatto tipico italiano, francese, inglese, cinese o giapponese. È una sfida nuova quella in cui si sono cimentati gli allievi della Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni che hanno partecipato al concorso per aggiudicarsi la borsa di studio offerta da Il Mallo, azienda di Pozza di Maranello che produce liquori. Alla prima edizione di questo concorso hanno partecipato i 71 allievi del quarto anno di specializzazione; sono stati scelti come finalisti due allievi di sala-bar, sei di cucina e tre di pasticceria.

Dopodomani - mercoledì 14 maggio – è in programma la finale; si comincia alle 10.30 con la presentazione dei progetti, seguita dal pranzo preparato dagli allievi e dalla proclamazione dei tre vincitori (uno per specializzazione).  La giuria è formata da Giovanna Freno e Roberta Pirronello (azienda Il Mallo), il direttore della Scuola Alberghiera di Serramazzoni Giuseppe Schipano, il giornalista e scrittore Sandro Bellei, il barman e giornalista Luca Bonacini, Giuseppe Meschiari (sommelier e proprietario del ristorante Taverna Napoleone), Luigi Franchi (rivista “Ristorazione e Catering”).

 

(Fonte: ufficio stampa Scuola Alberghiera Serramazzoni)

 

Dal 5 all’8 maggio il top delle imprese alimentari della regione sarà presente al Salone di Parma con un spazio espositivo collettivo dedicato alla promozione di prodotti tipici e di alta qualità.

 

 

Parma, 2 maggio 2014 -

Un appuntamento, quello di Cibus, l’evento di maggior risonanza del made in Italy dell’alimentazione, al quale le micro e piccole imprese emiliano romagnole parteciperanno per presentare l’alta qualità delle proprie produzioni. 

La crisi in atto impone oggi più attenzione che in passato all’ottimizzazione dei costi, alla valorizzazione di sinergie e ad investimenti in attività di marketing e di promozione. “Cibus – spiega Isabella Angiuli, responsabile CNA Alimentare Emilia Romagna - rappresenta da sempre una piattaforma di incontri imprescindibile per gli operatori del settore; un appuntamento dunque da non perdere per imprese, quali sono le nostre, che puntano decisamente a nuovi mercati. Da qui la decisione di CNA Alimentare Emilia Romagna di favorire, grazie anche al sostegno economico della Regione, la presenza delle aziende in uno spazio importante al Salone di Parma”. 

Sono 10 le imprese artigiane che esporranno i propri prodotti tipici e di qualità in un’area dedicata a degustazioni e business meeting, concepita in modo da favorire il massimo della comunicazione con gli operatori specializzati, nazionali ed internazionali. Anche una start up tra le imprese presenti. Si tratta di “Olio & Sale” di Bologna, guidata da due giovani soci che hanno realizzato un business focalizzato su conserve dal sapore antico pensate, sin dall’avvio d’impresa, appositamente per il mercato statunitense. 

 

“CNA – conclude Angiuli - accompagnerà gli imprenditori in un “viaggio del gusto”, che muoverà dalle antiche tradizioni, consegnando prodotti che nascono dall’utilizzo di metodi e tecnologie innovative. Un sapere che evolve ed è la cifra dell’artigianato alimentare di questa regione. Inoltre, grazie al progetto “Export Gate For Made In Italy – Una Porta Verso L’Europa”, CNA in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, sperimenterà un “Desk Germania e Russia” con l’obiettivo di favorire gli incontri commerciali tra le nostre imprese e gli operatori provenienti in particolare da questi due paesi. Alle aziende emiliano romagnole presenti, CNA Alimentare fornirà assistenza completa nella relazione con gli operatori esteri, proponendo a tutte quelle  interessate, alcuni incontri finalizzati alla definizione di contratti con importatori, distributori e catene alimentari russe di primo piano. Questa attività, consentirà alle imprese presenti di poter valutare, la fattibilità di rapporti di collaborazione e di esportazione su questi importanti mercati che potrebbero poi sfociare in una collaborazione continuativa ed essere propedeutici all’avvio di  importanti prospettive di accordi commerciali”.

 

Le aziende presenti:

 

Pregio srl - Castelnuovo Rangone (MO)

Proposta di prodotti derivanti da antiche ricette della tradizione modenese quali: Nocino delle streghe, Laurino, di Duroni di Vignola al liquore, Aceto Balsamico di Modena I.G.P., Mirtillo, del Lampone, Baci di strega, cioccolatini al nocino, Duroni di Vignola ricoperti al cioccolato

 

Il Piccolo Mugnaio Società Agricola - Maranello Loc. Torre Maina (MO)

Produzione dall’uva all’aceto balsamico di Modena, IGP, biologico e aceto balsamico, tradizionale di Modena DOP

 

Terre Liguri srl - Loc. Carignano (PR)

Produzione di olio extravergine: DOP Ligure, Biologico, di Olive Taggiasche e Pesto genovese DOP, Prodotti da Agricoltura Biologica “ICEA” linea “DIPARMA”

 

Olio & Sale - Bologna 

Produzione di prodotti al mirtillo provenienti dall’Appennino Tosco Emiliano: confettura extra, mostarda con aceto balsamico di Modena IGP, mirtilli sciroppati e nettare di mirtillo

 

GAMS spa - Anzola dell' Emilia (BO)

Attività di gestione di mense aziendali, self service, attività di catering, vendita di cibi e bevande tramite distributori automatici, rivendita di prodotti alimentari confezionati ed erogazione di servizi di pulizia 

 

Arcadia Food Trading srl - Reggio Emilia

Commercializzazione di prodotti alimentari: formaggio a pasta dura, creme di formaggio, pasta secca e fresca, pasta ripiena, aceto balsamico, olio extravergine di oliva, vini di diverse regioni, creme di verdure, ragù e paté di cacciagione e selvaggina

 

Il Sottobosco snc - Pavullo nel Frignano (MO)

Raccolta, selezione e distribuzione di funghi a crescita spontanea: funghi di bosco freschi, secchi, congelati, sott’olio, confetture biologiche di frutti del sottobosco, frutti di bosco congelati, infuso e succo di mirtillo nero selvatico e novità assoluta Funghi Porcini Liofilizzati in fette, e Salsa di Porcini Liofilizzata

 

Capricci del Bosco di Bettini Bruno - Tagliole di Pievepelago (MO)

Lavorazione artigianale di confetture, composte senza zuccheri aggiunti, frutta sciroppata, miele, funghi, liquori. Linea per gastronomie e negozi specializzati

 

Gastronomia Piccinini Sapori della Collina srl - Baiso (RE)

Produzione di pasta fresca (tagliatelle, zuppa imperiale, gramigna, garganelli, gnocchi), di paste ripiene (tortellini, tortelli, ravioli, lasagne) di tigelle, gnocco fritto e pasta per pizza

 

Panificio Zanella - Bologna

Produzione di pane fresco, prodotti da forno biologici, di pizze e focacce

 

Artigiani Pastai Bondi srl - Ferrara

Laboratorio specializzato in produzione di pasta fresca all’uovo e non, semplice o ripiena e altre specialità gastronomiche

 

(Fonte: ufficio stampa CNA Emilia Romagna)

 

Martedì, 15 Aprile 2014 10:02

Scossa Ferrari: Domenicali si dimette.

 

Stefano Domenicali lascia la Scuderia dopo tanti anni di servizio -

 

Parma, 15 aprile 2014 - di Matteo Landi --

 

Dopo anni difficili, la squadra di Maranello riponeva molta fiducia in questo 2014: un regolamento tecnico rivoluzionato avrebbe dovuto annullare il vantaggio che Red Bull aveva negli ultimi anni meritatamente costruito, dando, in teoria, un vantaggio alle squadre che si costruiscono tutto da sole: Ferrari e Mercedes. Ipotesi che si sono concretizzate, ad eccezione della possibilità di rivedere ai vertici la squadra di Maranello. Così dopo anni con tante sconfitte e qualche vittoria di tappa, la prospettiva di un ulteriore anno di difficoltà ha generato nei tifosi e all'interno della stessa Ferrari più malumori che speranze. Ci si attendeva cosi nelle ultime ore un segnale da parte della squadra di Maranello, vista anche la rabbia mostrata dal presidente Luca Cordero di Montezemolo due domeniche fa in Bahrain di fronte ad una prestazione delle Rosse estremamente negativa. Il segnale è infatti puntualmente arrivato: Stefano Domenicali, Direttore della Gestione Sportiva, ha rassegnato ieri le dimissioni. Nato a Imola nel 1965, lascia la Ferrari dopo esservi entrato a far parte nel lontano 1991.  Dopo aver avuto ruoli di primo piano nei primi anni 2000, dominati dalla squadra di Maranello, il 1° gennaio 2008, prendendo il posto di Jean Todt, diviene, appunto, Direttore della Gestione Sportiva. Domenicali paga non solo per un inizio di stagione difficile. Ricevere il testimone da uno dei più grandi e vittoriosi manager che la Rossa abbia avuto è stato per l'imolese un compito arduo. Il suo primo anno al vertice portò alla Ferrari un titolo costruttori ma anche una pesante sconfitta fra i piloti con Felipe Massa superato da Lewis Hamilton per un solo punto dopo un controverso gran premio del Brasile. Quello costruttori 2008 è rimasto l'unico titolo vinto dalla gestione Domenicali. Hanno seguito poi mondiali persi per poco da Fernando Alonso alternati a campionati completamente fallimentari. Alla base di questi risultati sportivi vi è stata anche una difficile gestione delle risorse umane, passata per il fallimento del progetto di una Ferrari "tutta italiana" con la ciliegina sulla torta dell'allontanamento del progettista parmigiano Aldo Costa, accusato di "scarsa creatività", capace poi di progettare le attuali vincenti monoposto Mercedes . Sarebbe tuttavia poco generoso rimarcare solo le sconfitte: Stefano Domenicali ha contribuito in modo importante nella sua carriera ai trionfi dell'era Schumacher curando, in particolar modo, i rapporti fra la squadra italiana e le autorità sportive e facendo da vice a Jean Todt in una squadra che aveva al vertice oltre al francese anche il geniale stratega Ross Brawn ed il progettista Rory Byrne. In una compagine del genere era impossibile che Domenicali non riuscisse a carpire i segreti del mestiere. Non si possono quindi ascrivere solo a lui le responsabilità delle ultime sconfitte. La Formula 1 negli ultimi anni è cambiata molto ed i metodi di lavoro vincenti portati avanti dalla Ferrari nei primi anni 2000 oggi non possono più dare gli stessi risultati: il quasi totale divieto di test privati ha impedito negli ultimi anni alla Ferrari di sfruttare la propria pista di Fiorano, i problemi di adattamento della galleria del vento progettata da Renzo Piano e costruita nel lontano 1997 hanno costretto la Ferrari ad utilizzare anche altre strutture per i suoi studi aerodinamici rendendo altalenante il rendimento degli sviluppi apportati sulle monoposto, i motori che dalla fine del 2006 allo scorso anno sono rimasti bloccati per regolamento nel loro sviluppo hanno probabilmente indebolito il reparto propulsori della Scuderia. Il compito dell'ex Direttore della Gestione Sportiva era quindi molto difficile e come spesso accade in queste situazioni a rimetterci è chi comanda. Nel 1999, dopo la squalifica della Ferrari per una presunta irregolarità delle sue vetture che avevano dominato il gran premio di Malesia, Jean Todt rassegnò le dimissioni: Montezemolo le respinse, la Ferrari fece ricorso in appello, lo vinse e negli anni a seguire ebbe una serie incredibile di successi. Ieri il presidente della Ferrari ha accolto le dimissioni di Domenicali cosciente che questo può essere forse l'unico modo per dare una scossa ad una squadra non più abituata a vincere. A prendere il suo posto è Marco Mattiacci, attuale Presidente e CEO di Ferrari North America. I risultati di questa successione non si vedranno a breve, ma la scossa attesa c'è stata. 

 

Pubblicato in Sport Emilia

Dal 2 al 9 aprile sarà in Emilia Romagna il direttore del tour operator di San Paolo “Special Trips” specializzato in vacanze per cicloturisti - L’educational servirà a far conoscere il territorio e gli itinerari bike dell’Emilia Romagna per mettere a punto pacchetti cycling da inserire nei cataloghi fine 2014 e 2015  -

 

Parma, 1 aprile 2014 -

 

Prosegue l’attività promozionale in Brasile dell’offerta cicloturistica dell’Emilia Romagna. Dal 2 al 9 aprile, coordinato da Apt Servizi, è in programma un educational tour che vedrà protagonista il direttore del tour operator di San Paolo “Special Trips” Hebet Polizio. “Bike Special Trips” opera da anni con successo nel mondo brasiliano (in particolare nello stato di San Paolo) organizzando bike travels in Europa (prevalentemente per ciclisti su strada). 

L’educational servirà a far conoscere al direttore Polizio il territorio e gli itinerari dell’Emilia Romagna per mettere a punto pacchetti cycling da inserire nei cataloghi fine 2014 e 2015.

Il programma del tour inizierà mercoledì sera 2 aprile a Modena con una cena di benvenuto a base delle eccellenze enogastronomiche del territorio e proseguirà il giorno successivo nel modenese con la visita al Museo d’auto d’epoca “Umberto Panini” (che ospita una delle più importanti collezioni al mondo di auto Maserati) e l’annesso caseificio di Parmigiano Reggiano “Hombre”. Dopo il trasferimento a Maranello per la visita al Museo Ferrari ci sarà un breve test drive a bordo di una Ferrari e, dopo pranzo, è prevista a Modena la sosta in un’Acetaia di Aceto Balsamico Tradizionale, la visita al Museo Casa Enzo Ferrari e al centro storico. 

Venerdì 4 aprile Hebet Polizio raggiungerà a Tabiano (in provincia di Parma) per compiere, assieme a rappresentanti di Apt Servizi e una guida locale, un’escursione di tre ore in mountain bike. Il giorno successivo dopo il trasferimento a Rimini è previsto un tour in bicicletta nelle colline di Riccione cui seguirà l’incontro con rappresentanti del club di prodotto “Riccione Bike Hotels”.

Nei giorni successivi (il 6, 7 e 8 aprile) il tour operator brasiliano, che alloggerà a Rimini, sarà impegnato (accompagnato da rappresentanti Apt) in tre spettacolari itinerari cicloturistici sulle orme del campione Marco Pantani con soste in alcune aziende agricole per assaggi di prodotti enogastronomici locali di eccellenza. Questi tour, di 80-90 chilometri, faranno parte della proposta “Pedala in Romagna sulle strade di Marco Pantani” che sarà inserita da “Special Trips” nel catalogo dedicato ai ciclisti brasiliani. Mentre domenica 6 aprile l’escursione toccherà la Valmarecchia, San Leo, Carpegna, Cippo (stele Pantani), Pennabilli, Rimini, lunedì 7 aprile l’itinerario si snoderà tra Sogliano, Valle dell’Uso, Montegelli, Montevecchio (stele Pantani), Sorrivoli, Montiano, Cesena, Rimini. Martedì 8 aprile il percorso dell’escursione cicloturistica seguirà in gran parte l’itinerario della Gran Fondo “Nove Colli” (che ogni anno coinvolge 12.000 partecipanti e migliaia di appassionati) con tappe a Bertinoro, Polenta, Ciola, Barbotto, Sogliano, Santarcangelo di Romagna, Rimini. 

Mercoledì 9 aprile, ultimo giorno dell’educational tour, è prevista a Borgo Panigale di Bologna la visita del Museo Ducati e della fabbrica del rinomato marchio motociclistico internazionale prima di raggiungere l’aeroporto di Bologna per il rientro in Brasile. 

 

Cicloturismo 2014, gli altri progetti

Diverse sono le iniziative promozionali internazionali 2014 a sostegno del cicloturismo emiliano romagnolo: un settore di anno in anno in crescita. Quest’anno oltre alla consolidata attenzione nei confronti dei mercati europei con vocazione ciclistica (Germania, Austria e Olanda) è stato messo a punto un progetto sperimentale che riguarda la creazione e la commercializzazione di pacchetti altamente specializzati dedicati al cicloturismo da proporre in nuovi mercati esteri come Brasile, Argentina, Stati Uniti d’America, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Israele.

L’attenzione al mercato cicloturistico brasiliano ha registrato, nel 2013, due significative iniziative promozionali. La prima si è svolta dal 28 aprile al 4 maggio ed ha visto la partecipazione di cinque rappresentanti del mondo cicloturistico brasiliano (un giornalista specializzato, 2 tour operator e 2 responsabili di Associazioni di cicloturismo di San Paolo) che hanno partecipato a un educational tour organizzato da Apt Servizi con tappe a Bologna, Riccione, Rimini, Cesenatico e sulle colline romagnole. La seconda iniziativa si è svolta lo scorso mese di settembre a Riccione dove 160 cicloturisti del Clube do Cicloturismo do Brasil hanno partecipato al primo “Incontro Internazionale Brasile-Italia”, coordinato dall’Associazione Italy Bike Tour, in collaborazione con Riccione Bike Hotels, Apt Servizi e Comune di Riccione. 

 

 

(Fonte: Ufficio Stampa Apt Servizi – Tel. 0541-430.190 – www.aptservizi.com)

 

 

Bene la riduzione delle tasse sulla casa, così come il blocco di tariffe e addizionale Irpef; positivo anche il dimezzamento del Patto di stabilità. Qualche perplessità, invece, sul calo di quasi venti milioni di euro alla spesa corrente, un taglio che rischia di peggiorare la qualità dei servizi e le condizioni dei lavoratori occupati negli appalti.


Modena, 14 marzo 2014 -

Bene la riduzione delle tasse sulla casa, così come il blocco di tariffe e addizionale Irpef; positivo anche il dimezzamento del Patto di stabilità. Qualche perplessità, invece, sul calo di quasi venti milioni di euro alla spesa corrente, un taglio che rischia di peggiorare la qualità dei servizi e le condizioni dei lavoratori occupati negli appalti. È il giudizio del segretario provinciale della Cisl William Ballotta sul bilancio di previsione 2014 del Comune di Modena, approvato ieri sera dal consiglio comunale. Ballotta esprime soddisfazione per l'abbassamento dal 5 al 4 per mille dell'aliquota Imu sugli immobili affidati all'Agenzia casa. Un emendamento che va incontro alla richiesta dei sindacati, critici per la decisione di aumentare l'Imu sui comodati gratuiti tra parenti di primo grado e soprattutto sugli affitti concordati. «La modifica al Patto di stabilità libera risorse per gli investimenti – aggiunge il segretario Cisl – Ci auguriamo che sia favorita la ripresa dell'economia locale». Il sindacato di Palazzo Europa apprezza il maggiore impegno annunciato dal Comune di Modena nella lotta all'evasione fiscale e l'adozione di criteri omogenei sulla tassazione decisa da Modena e altre amministrazioni comunali (Carpi, distretto di Castelfranco e Maranello). «È una scelta condivisibile perché evita disparità di trattamento tra i cittadini e rafforza le politiche di area vasta - spiega Ballotta – Ora speriamo che la disponibilità mostrata dalla giunta del Comune di Modena a confrontarsi con noi sia concessa anche dagli altri Comuni. Vogliamo evitare che la riduzione delle tasse, dovuta alla cancellazione dell'Imu sulla prima casa, - conclude il segretario provinciale della Cisl - determini in realtà uno spostamento regressivo delle imposte a danno dei cittadini più fragili economicamente e socialmente».

 

(Fonte: ufficio stampa Cisl Modena)

Tutto pronto per la XV edizione del Concours d'Elégance Trofeo Salvarola Terme che si terrà il 15 e il 16 marzo 2014 -

 

Parma, 10 marzo 2014 -


Non resta che lucidare le carrozzerie e apportare gli ultimi ritocchi: la XV edizione del Concours d'Elégance Trofeo Salvarola Terme è pronta per emozionare ancora una volta gli appassionati d'auto d'epoca il 15 e il 16 marzo 2014. A Salvarola Terme, Sassuolo, Modena, Maranello e Fiorano, territorio che da sempre incarna la passione per il mondo delle automobili, le dive su 4 ruote sfileranno suddivise nelle varie classi. Fascino intramontabile, carrozzerie lucenti, linee di design e motori che hanno scritto un'epoca, sono i caratteri salienti delle splendide vetture delle più blasonate case automobilistiche italiane e internazionali. Special Guest del 2014 il glorioso marchio Bugatti. Tutte le vetture partecipanti si contenderanno l'ambito Trofeo nelle categorie Bugatti e nelle classi di tutti gli altri marchi fino al 1975. L'evento organizzato in collaborazione con Terme della Salvarola e la Terra delle Rosse, il Museo Ferrari di Maranello, i Comuni di Sassuolo e Modena e il patrocinio dei Comuni di Maranello e Fiorano è l'anteprima di "Modena Terra di Motori", nell'ambito degli eventi di Motor Valley. Le aziende della Motor Valley presenteranno anche i più recenti modelli di gamma. Le Terme della Salvarola propongono dei pacchetti turistici pensati per l'occasione, dedicati ai partecipanti del concorso e ai visitatori, che uniscono il mondo dei motori alle eccellenze del territorio tra gastronomia e benessere.


PROGRAMMA DETTAGLIATO DEL CONCORSO


SABATO 15 MARZO
Partenza da Salvarola Terme ore 9.00 verso Maranello, passando attraverso la Riserva Naturale Regionale delle Salse di Nirano, nel comune di Fiorano Modenese, fenomeno pseudo vulcanico freddo. A seguire, visita al Museo Ferrari a Maranello. Nel corso della sosta visitatori del Museo Ferrari (Giuria Popolare) eleggeranno The Best of Saturday.
Ore 13 pranzo, degustazione e visita della cantina Cleto Chiarli a Castelvetro. A seguire, partenza per Modena e visita del Museo Enzo Ferrari. Ritorno a Sassuolo e presentazione delle Auto in Piazza Garibaldi. Visita guidata del Palazzo Ducale di Sassuolo, la Delizia degli Estensi, uno dei palazzi barocchi più interessanti d'Italia.
Rientro in Hotel, possibilità di utilizzare il Centro Benessere Balnea con 5 tra piscine e vasche termali a varie temperature, percorso vascolare, bagno di vapore e zona relax.
Aperitivo e Cena di gala a Salvarola Terme, con prodotti tipici modenesi.


DOMENICA 16 MARZO
Dalle ore 10.00 la prestigiosa Giuria esaminerà le vetture che sfileranno di fronte al Comitato d'Onore a Salvarola Terme. In occasione dell'evento, verrà emesso lo speciale annullo postale dedicato al Concorso. Pranzo a Salvarola Terme. A seguire tutte le vetture in sfilata raggiungeranno Piazza Grande a Modena, ove saranno premiati i vincitori nelle varie categorie. Verrà proclamata la Best of Show 2014 con consegna del Trofeo Salvarola Terme e la targa "Città di Modena".


CATEGORIE
Classi Special Guest Bugatti
Classi aperte a tutti i marchi fino al 1975
Saranno presenti i nuovi modelli delle splendide Auto contemporanee della Motor Valley, Ferrari, Maserati e Lamborghini.
Il pacchetto turistico prevede l'arrivo degli equipaggi il venerdì o sabato mattina ed il pernottamento presso l'Hotel Terme Salvarola.

Per informazioni ed iscrizioni: Segreteria c/o Hotel Terme Salvarola
Località Salvarola Terme sulle colline di Modena
Tel. 0536.871788
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.hoteltermesalvarola.it

 

(Fonte: Ufficio stampa: Ella Studio di Carla Soffritti e C.)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Pagina 2 di 4