Visualizza articoli per tag: Carabinieri di Modena

Si tratta di un cinquantenne di origine campana senza fissa dimora, ma ben noto alle Forze dell’Ordine. Al vaglio la sua posizione nella morte di una 28 per overdose, i cui effetti personali sono stati trovati su una delle due auto oggetto di furto.

Pubblicato in Cronaca Modena

Il blitz è scattato questa mattina all’alba, quando gli agenti della Polizia di Stato di Modena e Reggio Emilia hanno eseguito 10 misure cautelari, di cui 7 in carcere, 2 agli arresti domiciliari e una misura interdittiva nei confronti di altrettanti soggetti appartenenti a un’associazione di stampo mafioso

Pubblicato in Cronaca Emilia

Nei guai p finito un 35 enne residente nel reggiano, dopo che una ragazza di Carpi si è presentata al Pronto Soccorso per farsi medicare alcune ferite. Lì ha raccontato di essere stata rinchiusa nell’appartamento dell’uomo e minacciata con un’arma per costringerla ad avere rapporti sessuali.

Pubblicato in Cronaca Modena

Durante le operazioni di controllo non solo state elevate infrazioni ai Dpcm, ma sono stati bloccati due cittadini stranieri trovati intenti a spacciare e in possesso di sostanze stupefacenti. Uno è stato denunciato a piede libero, l’altro portato nel carcere di Sant’Anna perché inottemperante a un provvedimento di divieto di dimora sul territorio.

Pubblicato in Cronaca Modena

Brutta avventura per quattro amici quattordicenni che si sono introdotti nei locali di una fabbrica dismessa tra Carpi e Soliera e sono rimasti intrappolati in una stanza. Dopo ore di tentativi per sfondare la porta, è partita la chiamata ai Carabinieri, che sono intervenuti e li hanno liberati.

Pubblicato in Cronaca Modena

Due nordafricani irregolari sono stati sorpresi dagli ufficiali dell’Arma fuori servizio mentre si impossessavano del portafogli di un 27 reggiano.

Pubblicato in Cronaca Emilia

L’episodio a Carpi, dove la piccola aveva preferito usare le scale, mentre la madre con la sorellina più piccola era salita con l’ascensore. Ma all’arrivo sul pianerottolo non le ha trovate ed è uscita in strada, dove ha perso l’orientamento.

Pubblicato in Cronaca Modena

L’episodio a San Felice sul Panaro (MO), dove la scorsa notte il piccolo si è svegliato e, dopo essere salito su uno sgabello, ha aperto la porta di casa e il cancello del giardino e si è incamminato lungo una ciclabile. I militari lo hanno rintracciato a un km da casa.

Pubblicato in Cronaca Modena
Giovedì, 21 Maggio 2020 14:41

Movimentata giornata dello spaccio modenese

Spaccio in centro storico: giovane straniero accoltellato e due pusher denunciati

Modena 21 maggio 2020 - Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico - Alle 17.30 circa, in piena via Emilia Centro, uno straniero è stato accoltellato da un aggressore che si è allontanato subito dopo. E' accaduto davanti alla farmacia, nel tratto compreso tra via Scudari e Piazzetta delle Ova. La vittima, un cittadino tunisino, si è accasciato accanto alle rastrelliere portabici.

Pubblicato in Cronaca Modena

L’uomo, di nazionalità tunisina, ha prima forzato il posto di blocco, poi si è dato a una fuga rocambolesca, prima in auto, poi a piedi. Bloccato finalmente dagli agenti, gli sono stati sequestrati quasi un etto e mezzo di droga e 980 euro in contanti.

Di Claudia Fiori - SASSUOLO (MO) 10 febbraio 2020 – Doveva probabilmente essere una serata dedicata agli “affari” quella tra sabato e domenica, per un pusher tunisino, che invece ha finito la nottata alla Casa Circondariale di Modena con le accuse di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e guida senza patente.

Erano circa le 19 di sabato quando, nell’ambito di operazioni di controllo di routine, i Carabinieri di Fiorano hanno imposto l’alt a una Toyota Yaris. Il conducente, anziché fermarsi, si è dato alla fuga con una serie di manovre e sorpassi azzardati. Ne è nato un inseguimento durato circa 5 minuti. Arrivato alla Circonvallazione Nord Est di Sassuolo, infatti, il conducente della Yaris è incappato in un rallentamento e ha deciso di abbandonare l’auto su un’aiuola nei pressi di una rotatoria e di proseguire la fuga a piedi. I Carabinieri non si sono persi d’animo e, di corsa, lo hanno finalmente raggiunto. L’uomo, tuttavia, ha reagito con calci e pugni e solo dopo una violenta colluttazione è stato alla fine immobilizzato.

La perquisizione ha consentito di rinvenire addosso al tunisino una busta con ben 103 dosi di cocaina, pronte per la vendita, e 980 euro, probabile frutto del business criminale. La droga era presumibilmente destinata al “movida” del sabato sera. Il pusher è stato quindi arrestato, mentre i suoi clienti avranno dovuto rinunciare allo “sballo”.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca Modena
Pagina 1 di 3