Visualizza articoli per tag: territorio Busseto

Lunedì, 30 Ottobre 2017 11:10

Busseto, incontro sul controllo di vicinato

Busseto, 30 ottobre 2017 | Nel corso dell'assemblea pubblica organizzata dall'Amministrazione a Roncole di Busseto la scorsa settimana è stato presentato il progetto del Controllo di Vicinato.

Alla serata informativa è intervenuto il sindaco Giancarlo Contini, che ha sottolineato come il controllo di vicinato sia uno degli impegni rispettati dalla campagna elettorale e che ha ringraziato l'assessore Elisa Guareschi, anch'essa presente all'incontro, per il lavoro svolto in questi mesi insieme alla Prefettura. Presenti anche i rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri di Fidenza e della Polizia Municipale di Busseto, nelle persone del Capitano Fiore e del Comandante Deleo; insieme a loro erano anche presenti il Comandante della Stazione Carabinieri di Busseto Scita, il Brigadiere Renzi, e la Vice comandante della Polizia Municipale Ispettore Superiore Rainieri.

22688487-bussetoL'intervento di Carabinieri e Polizia Municipale è stato finalizzato alla spiegazione delle modalità corrette di segnalazione delle criticità da parte dei cittadini, con una parentesi dedicata anche al buon uso dei social network. Inoltre è stato ribadito che il Controllo di Vicinato è diverso dalle ronde e si è parlato dei nuovi sistemi di videosorveglianza a fini investigativi, che è stata implementata anche a Busseto.

L'assessore Elisa Guareschi ha mostrato ai presenti alcune slides che hanno spiegato il percorso del Comune che ha preceduto l'approvazione del progetto di Controllo di Vicinato. "L'iter con la Prefettura – ha spiegato Elisa Guareschi – è durato mesi. In primis abbiamo sottoscritto il patto per la sicurezza, insieme ad altri Comuni, con l'impegno di aumentare le strategie finalizzate alla sicurezza del territorio, tra cui anche il Controllo di Vicinato". L'obiettivo dell'Amministrazione è quello di rafforzare i legami sociali: "Il periodo storico in cui viviamo – continua l'Assessore – è contraddistinto da legami sociali liquidi e questo contribuisce al disinteresse di quello che è altro da noi. Il Controllo di Vicinato funziona da stimolo per ritrovare l'interesse verso il nostro territorio; prevede un'azione attiva da parte dei cittadini, che possono rivelarsi un ottimo deterrente contro furti e microcriminalità".

Dal punto di vista pratico Busseto e frazioni verranno suddivise in aree. I cittadini che intendono aderire al progetto dovranno sottoscrivere un modulo agli Uffici di Polizia Locale a Busseto. In ogni area verrà individuato un referente che manterrà un rapporto diretto con il Comandante della Municipale, primo responsabile del progetto. Il referente avrà, dunque, il compito di fare da anello di congiunzione tra i cittadini e le Forze dell'Ordine. Stabilite queste piccole regole i cittadini si organizzeranno in modo autonomo per il controllo del territorio, concordando le modalità con la Polizia Municipale e l'Amministrazione Comunale.

"Sono orgogliosa dell'avvio di questo progetto che ha comportato per noi mesi di lavoro; mi auguro che siano in tanti i cittadini che decideranno di aderire, il tema della sicurezza è un tema che riguarda tutti e che non ha colore politico. E' nostra intenzione promuovere un tipo di sicurezza che sia partecipata e che veda protagonisti Forze dell'Ordine, Polizia Locale, Istituzioni e cittadini, ognuno per quanto di competenza, in sinergia", ha concluso l'assessore Guareschi.

Il Comune organizzerà a breve una seconda assemblea pubblica.

Chiusura del punto vaccini di Busseto. Il punto con l'Assessore Elisa Guareschi e il Sindaco Giancarlo Contini sulla chiusura del servizio vaccini del Paese. (Video amministrazione Comunale di Busseto)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

Aiutare gli altri e promuovere la cultura: continuano su questa linea le attività della Casa del Giovane Giuseppe Verdi, dove il Maestro visse dai 10 ai 18 anni. Questa volta Anna Sichel, che mette a disposizione gratuitamente lo storico sito per attività benefiche e culturali, ha organizzato un appuntamento musicale a favore dell'Avis di Busseto per sostenere la meritoria attività che l'associazione svolge sul territorio. La Casa Editrice che porta il suo nome ha donato all'Avis cento libri di rare edizioni verdiane non in commercio, che verranno vendute per sostenere l'associazione. Con l'occasione l'Avis ha ricevuto anche una donazione privata.

L'incontro, alla presenza di un numeroso pubblico, è stato caratterizzato dalle esecuzioni verdiane del Maestro Matteo Cavicchini, intervallate da interventi dell'esperto di cose verdiane Corrado Mingardi. 

Meri Rizzi, ricercatrice verdiana e medico, è intervenuta rivelando alcune parti di una sua recente ricerca relativa ai medici che hanno curato Verdi nel corso della sua vita. Un lavoro che rende noti aspetti inediti anche su personaggi bussetani dell'800.

Ospite d'onore è stato il noto pittore Gianfranco Asveri, che ha donato una sua opera alla Casa del Giovane Giuseppe Verdi. Nel suo intervento il racconto dell'emozione di scoprire due sue opere fra quelle acquistate dal Premio Nobel per la letteratura Kazuo Ishiguro, una soddisfazione che vale come e più di un premio. Al temine dell'evento si è svolto un rinfresco con prodotti tipici offerti da Goumè Soragna.

Pubblicato in Cultura Parma
Mercoledì, 18 Ottobre 2017 08:32

Due nuovi spogliatoi per lo stadio di Busseto

Due nuovi spogliatoi per lo stadio di Busseto: il Comune, nell'ottica di rendere l'impianto sportivo più bello e funzionale, ha predisposto un intervento di 145.000€ per la realizzazione di un edificio, di forma rettangolare e di 155 metri quadrati, che è stato approvato nell'ultimo Consiglio Comunale con i voti favorevoli di tutti i presenti.

Busseto, 17 ottobre 2017  - "I nuovi spogliatoi – ha dichiarato il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici Gianarturo Leoni - vanno incontro alle esigenze e alle richieste di tutti gli sportivi che frequentano l'impianto sportivo: la prima squadra, ma soprattutto gli oltre duecento bambini e ragazzi della scuola calcio e delle giovanili".

La realizzazione della nuova struttura che ospiterà gli spogliatoi si aggiunge alla recente risistemazione della pista di atletica: "Siamo orgogliosi di avere una squadra che milita in Eccellenza, ma vogliamo dare risposte e strutture efficienti anche ai bambini e ragazzi che attraverso il gioco del calcio si formano, imparano a stare insieme, a rispettare le regole", ha proseguito Leoni.

Anche il delegato allo sport Andrea Pizzelli ha sottolineato l'importanza di questo nuovo investimento: "Gli spogliatoi – ha aggiunto – sono il simbolo dell'impegno dell'Amministrazione Comunale nei confronti del mondo dello sport".

Il nuovo edificio verrà realizzato accanto all'esistente e sarà dotato di due ampi spogliatoi per i giocatori e di un ampio locale che fungerà da ritrovo e bar per i frequentatori della struttura: quest'ultimo sarà dato in uso alla società che gestisce l'impianto sportivo. Il progetto degli spogliatoi è stato predisposto dall'architetto Angelo Soliani e validato dal Coni.

"C'è la convinzione di aver realizzato un impianto destinato a durare nel tempo per diverse generazioni di sportivi – ha dichiarato il sindaco Giancarlo Contini - favorendo la socialità e l'aggregazione in una struttura adeguata e moderna in cui le famiglie potranno portare i figli sapendo di poter usufruire di un impianto a norma".

A Busseto, il 10 ottobre, in occasione dell'anniversario del compleanno del Maestro Verdi, si terrà una giornata dedicata all'eccellenza della musica e della salumeria. Nel programma oltre all'esclusivo tour nelle stanze private di Villa Verdi, aperte per l'occasione e ad un concerto verdiano, si svolgerà il seminario "Si rafforza la tutela del Culatello di Zibello DOP". Sarà l'occasione per approfondire le tematiche affrontate nel nuovo Decreto, che regolamenta le produzione e la vendita del "Culatello".

Il Re dei salumi, simbolo della bassa parmense e orgoglio per l'intero Paese, non poteva dimenticare il compleanno del Maestro di Busseto, Giuseppe Verdi.

Il Consorzio di tutela del Culatello di Zibello Dop, in collaborazione con il comune di Busseto, per il 10 ottobre 2017, ha infatti indetto una giornata di festeggiamenti e corretta informazione: raccontare il Culatello di Zibello attraverso un seminario di approfondimento incentrato sul prodotto e approfittare della ricorrenza verdiana per celebrare il Maestro Verdi in ogni sua sfaccettatura, dalla più artistica alla più quotidiana e inedita, fatta di abitudini, passioni e frammenti di vita.

Un 10 ottobre da appuntare in agenda se non si vuole perdere il suggestivo viaggio nei luoghi verdiani e nelle atmosfere bucoliche legate alla produzione di una simile eccellenza agroalimentare. Arte e gastronomia sono due universi in continua contaminazione e Giuseppe Verdi questo lo sapeva bene, essendo un vero e proprio cultore della sua terra, amante di una cucina fatta di piatti semplici ma anche di preparazioni artigianali ricercate, come ci dimostrano le tante lettere a sua firma o della compagna di vita, Giuseppina Strepponi, miniere di suggerimenti, ricette e aneddoti culinari.

Proprio nelle sue residenze il compositore era solito organizzare ricevimenti e pranzi conviviali e proprio quelle stanze saranno aperte il 10 ottobre a tutti i visitatori che vorranno rivivere la magia di allora e assaporare le stesse prelibatezze che al tempo ispiravano il Maestro di Busseto e oggi deliziano i palati di tutto il mondo.

Per festeggiare Giuseppe Verdi ci sarà anche una grande torta di compleanno e il gastrosofo Alex Revelli Sorini racconterà aneddoti e tradizioni locali, curando una degustazione interattiva di Culatello di Zibello Dop abbinato a pani e vini della zona, regalando ai presenti un'esperienza unica sospesa fra gusto e storia, gastronomia e antropologia, sapori e arie musicali.

Ispirati dai lontani fasti d'epoca verdiana, il 10 ottobre a Busseto trionferà l'abbondanza e ad essere decantato non sarà solo il Maestro ma anche il Culatello di Zibello Dop, frutto del lavoro e della dedizione di tante generazioni: il re del panino, Daniele Reponi, ospite fisso alla Prova del cuoco di Rai Uno, realizzerà infatti un panino a base di culatello di Zibello dal titolo "Buon compleanno Maestro!" e corredato da una candelina simbolica.

La Dop di Zibello sarà protagonista anche dei momenti più tecnici della giornata, come quello del seminario, in cui non mancherà l'occasione per sottolineare l'importanza del decreto a firma congiunta del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell'Agricoltura, documento che regolamenta la produzione e la vendita del Culatello, comportando quindi l'eliminazione dal mercato di tutte quelle denominazioni che ingiustamente si fanno riconoscere nel titolo Culatello e nella Dop correlata e per anni hanno generato confusione nella coscienza del compratore.

PROGRAMMA

VILLA VERDI, SANT'AGATA DI VILLANOVA
Ore 13.30 Aperitivo di benvenuto
Ore 14.30 Esclusivo tour nelle stanze private, aperte per l'occasione, tra i cimeli, le memorie e l'eredità del Maestro Giuseppe Verdi.

TEATRO VERDI, BUSSETO
Ore 16.00 Presentazione del filmato "Viaggio nelle terre del Culatello di Zibello DOP" un viaggio tra la gente, la terra e il prodotto.

Ore 16.15 Seminario, introduce il presidente del Consorzio Culatello di Zibello Dop Massimo Spigaroli, con la partecipazione dei rappresentanti del MIPAAF, del MISE e delle regioni Emilia Romagna e Lombardia. Modera Chiara Giallonardo (giornalista Rai).

Ore 18.00 Concerto Verdiano per ricordare il compleanno di Giuseppe Verdi con l'Orchestra Filarmonica di Parma diretta dal Maestro Giovanni Veneri, Tenore: Francesco Tuppo, Soprano: Tania Bussi.

SCUDERIE DI VILLA PALLAVICINO
Ore 19.45 Laboratorio di degustazione a cura del Gastrosofo Alex Revelli Sorini e Buffet con il Re dei salumi, il Culatello di Zibello DOP, protagonista con i pani ed il vino del suo territorio.

Info: 06 69202304 – 06 69920710 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Mercoledì, 04 Ottobre 2017 11:00

Roncole Verdi, comunicato scuola di GILDA insegnanti

Roncole Verdi, la scuola di proprietà non statale è comunque privata. Alcuni esponenti istituzionali, di rilievo locale, hanno voluto puntualizzare sulla natura giuridica di una scuola non statale che grazie a rilevanti aiuti pubblici è stata insediata a Roncole Verdi, frazione del Comune di Busseto (Parma), in un edificio di proprietà pubblica.

Al di là della qualificazione giuridica dell'entità scolastica in questione, a quanto pare una scuola media, la Gilda degli Insegnanti di Parma e Piacenza, ribadisce il grave dato che emerge: esponenti politici locali, trasversali a tutte le aree politiche, sin battono a sostegno di un'entità che ha una proprietà privata e non pubblica, provocando il depotenziamento delle scuole statali del territorio che in prospettiva possono perdere iscritti, quindi vedersi ridurre risorse economiche ed organici.

Se a Roncole Verdi si installa una scuola media che non è dello Stato Italiano in concorrenza a quelle Statali, è ovvio che questo costituisce un attacco diretto alle scuole medie degli Istituti Comprensivi di Busseto, Fontanellato, San Secondo, alla Scuola Media "Zani" di Fidenza ed all'Istituto Comprensivo di Cortemaggiore (scuola media di Villanova d'Arda).

Scuole in cui il personale docente e non docente è selezionato per forza, secondo i parametri imposti dal Contratto Collettivo Nazionale del comparto scuola ed alle norme ad esso collegate.

La Gilda degli Insegnanti, per il tramite del coordinatore di Parma e Piacenza Salvatore Pizzo, è vicina ai docenti delle scuole statali interessate.
----
Gilda degli insegnanti – Parma –Via Verdi 25 tel. 0521 235547 -338 8103820
Gilda degli insegnanti – Piacenza – Via San Marco 22 tel 0523 314046 -3388103820

Roncole Verdi (Parma), tolgono una scuola statale e mettono una privata che toglie alunni alle scuole della Bassa Parmense e di Fidenza. Lo sdegno della Gilda degli Insegnanti.

Dopo la chiusura del plesso di scuola materna statale di Roncole Verdi che afferiva all'Istituto Comprensivo di Busseto, nello stesso immobile che è di proprietà pubblica verrà insediata una scuola media privata che fa concorrenza alle scuole statali della Bassa Parmense, ciò non solo usando un immobile di proprietà pubblica ma anche godendo di finanziamenti pubblici, erogati proprio nei giorni scorsi.

Una sorta di concorrenza sleale perpetrata verso l'istruzione statale, con avallo politico trasversale, un fatto che la Gilda degli Insegnanti di Parma e Piacenza denuncia con forza.

Il Coordinatore della Gilda Salvatore Pizzo ricorda che: "Nella Bassa ed a Fidenza vi sono importanti e qualificate scuole medie, quelle fanno parte degli Istituti Comprensivi di Busseto, San Secondo, Fontanellato, Sissa Trecasali e la Scuola "Zani" di Fidenza- continua- è grave che lo Stato non difenda le sue scuole che gli enti locali aiutino questo andazzo".
----
SEDE DI PARMA - Via Verdi 25 – 43121-Parma- presso Alpic Caf CedItalia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -tel.338/8103820 – tel.fax 0521/235547

SEDE DI PIACENZA: Via S. Marco, 22 – 29100 Piacenza
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel. 0523 314046 – 338/8103820

Martedì, 19 Settembre 2017 11:06

Busseto, la pista di atletica si rifà il look

Busseto, 19 settembre 2017 -  L'Amministrazione Comunale di Busseto ha provveduto nei giorni scorso ad iniziare i lavori di manutenzione straordinaria del manto superficiale della pista di atletica cittadina. L'impianto, inaugurato nel 2009, necessitava di un restyling dovuto all'usura e agli evidenti segni del tempo. Il cantiere resterà aperto per due settimane, per una spesa complessiva di 22.000€, interamente finanziati dal Comune.

20170913 Pista atletica Busseto 1Numerose le opere previste dal punto di vista tecnico: verrà ripristinato il manto drenante di base, in particolare nella zona della prima corsia e di partenza/arrivo, tramite l'applicazione a spruzzo di un impasto di resine poliuretaniche trasparenti a cui seguirà un secondo trattamento per la formazione del nuovo strato di usura colorato. Infine, la pista e le pedane verranno completamente ritracciate in conformità alle prescrizioni Fidal.

Soddisfatto il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Gianarturo Leoni che parla di importante traguardo. "Lo sport è una risorsa per la nostra comunità ed è per questo che la Giunta ha deciso di finanziare questi lavori", ha dichiarato. "Proseguiamo l'opera di valorizzazione degli impianti sportivi cittadini; un modo per sostenere l'attività delle tante associazioni che danno un contributo importante alla qualità della vita del nostro Paese. La manutenzione straordinaria, che servirà ad evitare l'ulteriore degrado del manto della pista, rappresenta per la nostra amministrazione il raggiungimento non di un punto di arrivo ma di un punto di partenza che proseguirà nei prossimi anni".

"Speriamo che questo intervento - conclude il delegato allo Sport Andrea Pizzelli - sia utile per far conoscere a tutti, soprattutto ai giovani, questa importante risorsa del nostro Paese. Da sempre le nostre strutture sportive sono un richiamo per i bussetani e per i numerosi atleti e sportivi che giungono dai paesi limitrofi e che trovano un ambiente di alto livello qualitativo".

Pubblicato in Cronaca Parma
Sabato, 17 Giugno 2017 15:59

Busseto, domani un "gemellaggio" verdiano

Un gemellaggio tra temi verdiani quello che sarà celebrato domani mattina 18 giugno nella Casa del giovane Giuseppe Verdi a Busseto in via Piroli luogo a disposizione gratuita per la cultura, dalla proprietaria Anna Sichel: alle 11 si confronteranno Meri Rizzi autrice del testo "Verdi, la sua musica e la follia" e Raffale Montanaro che ha dato alle stampe "La musica mi ha salvato".

Meri Rizzi, specialista in psichiatra-psicoterapia e musicoterapia illustra gli effetti terapeutici della musica verdiana sulla psiche, il suo libro è edito dalla Casa editrice Sichel. Raffaele Montanaro torinese, illustre pianista nel suo volume edito da LiberFaber racconta come la musica "balsamo per la sua sofferenza" sia un bene per tutti che ha bisogno solo di sensibilità.

Il maestro Raffaele Montanaro perse entrambi i genitori a soli 15 anni e la musica gli ha veramente cambiato la vita, decidendo del suo avvenire divenuto nuovamente aperto alla speranza. In occasione del confronto tra i due autori, interverrà lo studioso ed eccellente Corrado Mingardi che come sempre descriverà aspetti poco conosciuti dell'epopea verdiana, il tutto intervallato da musiche verdiane proposte dal M° Matteo Cavicchini.

A seguire rinfresco con degustazione di prodotti locali firmati ed offerti dalla IBIS Busseto.

 

"Les Choristes" di Pegognaga, diretti dal M° Matteo Cavicchini hanno reso un omaggio inusuale al grande Maestro presso la Casa del Giovane Verdi di Busseto.

Busseto, 22 marzo 2017

Busseto ha vissuto domenica un evento musicale davvero unico alla Casa del Giovane Verdi. Importanti brani tratti dalle opere di Verdi (Nabucco-Traviata e Forza del destino) sono stati eseguiti da un coro di voci bianche. E' la prima volta in assoluto che Verdi viene interpretato in questo modo così diverso e particolare, mai prima d'ora sperimentato. "Les Choristes" di Pegognaga, diretti dal M° Matteo Cavicchini hanno reso un omaggio inusuale al grande Giuseppe Verdi. Ed è anche la prima volta che nella casa in cui il Maestro visse da giovane ed ebbe a compiere i suoi primi studi musicali vengono interpretate le sue composizioni. Si è ritornati indietro nel tempo, come quando da quella casa si udivano i primi approcci con la musica di un Verdi giovanissimo che si esercitava giorno e notte con la spinetta, disturbando i gendarmi della casa di fronte.

Lo studioso di cose verdiane Corrado Mingardi ha accompagnato l'evento con notizie e aneddoti relativi alla vita e alle abitudini del Maestro. Era anche l'occasione dell'onomastico del Cigno di Busseto e della sua seconda moglie Giuseppina. L'evento, del tutto gratuito, che ha richiamato nella città di Busseto tantissime persone, compresi bimbi incuriositi dalla performance dei loro coetanei, è stato possibile grazie ad Anna Sichel, proprietaria della storica dimora verdiana che mette a disposizione il suo "tesoro" gratuitamente per finalità culturali. Orgogliosa per l'ottimo risultato, ha elogiato oltre al Maestro e ai giovanissimi coristi, anche le loro famiglie per i sacrifici grazie ai quali sono giunti ad un risultato davvero unico.
Il Maestro Cavicchini con quest'appuntamento ha confermato la sua fama internazionale di direttore di concerti in città italiane ed estere. I brani verdiani proposti per l'occasione al pubblico sono stati da lui trascritti.
L' introduzione è stata tenuta da Meri Rizzi, studiosa ed autrice di alcuni libri relativi a Verdi tra i quali "il Giovane Giuseppe Verdi". La ditta Gourme' Ibis spa di Busseto in collaborazione con la Casa del Giovane Verdi ha donato ai giovani ospiti prodotti tipici ed a loro dedicati.

Pubblicato in Cultura Parma