Visualizza articoli per tag: Territorio Pavullo MO

Col ricavato di una cena e di una lotteria, circa 3mila euro, sono stati acquistati una vasca per il controllo del dolore, due fasciatoi per le degenze e una bilancia elettronica per la raccolta del sangue cordonale -

Modena, 28 settembre 2014 -

Tutto è iniziato con una cena organizzata dalle ostetriche dell'ospedale di Pavullo nell'autunno dell'anno scorso. Un'iniziativa che ha fatto scattare l'entusiasmo e la generosità di tantissime persone e che si è concretizzata con l'acquisto di numerose attrezzature donate all'Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia del nosocomio del Frignano. Con il ricavato della cena e di una piccola lotteria, circa 3 mila euro, sono stati infatti acquistati una vasca con doccia dotata di cromoterapia per il controllo del dolore in travaglio di parto, due fasciatoi per le degenze e una bilancia elettronica per la raccolta del sangue cordonale.

Le attrezzature sono state presentate venerdì, nel corso di una cerimonia organizzata per ringraziare i tantissimi donatori, soprattutto commercianti e artigiani di Pavullo e Serramazzoni. All'evento erano presenti il direttore di Ostetricia e Ginecologia Maria Cristina Galassi, rappresentanti della direzione dell'Ospedale, i volontari di Aseop (Associazione Sostegno Ematologia Oncologia Pediatrica) che ha donato la bilancia elettronica, Gianfranco Beneventi che ha contribuito all'acquisto dei fasciatoi e Sarah Brambilla in rappresentanza del "Comitato mamme del Frignano". Grazie al sostegno del comitato infatti e in collaborazione con il personale dell'area materno-infantile si è giunti ad unire, in occasione della Cena con le cicogne realizzata nell'ottobre 2013, i contributi offerti dai donatori che hanno portato all'acquisto della vasca.

"Siamo veramente soddisfatte di queste donazioni perché ottenute grazie al lavoro e all'entusiasmo di tante ostetriche, infermiere, medici, mamme, volontari e cittadini che in questo modo hanno dimostrato in maniera tangibile la loro vicinanza all'ospedale di Pavullo e al nostro reparto in particolare" spiega la dottoressa Galassi. "Le donazioni sono strumenti preziosi per il nostro lavoro e per le mamme che scelgono di partorire a Pavullo. In particolare, la vasca è finalizzata al controllo del dolore durante il travaglio. L'uso dell'acqua, come diversi studi dimostrano, è una ottima metodica di controllo del dolore. Nel nostro reparto molti sono stati gli sforzi rivolti a implementare le metodiche naturali, comunque non farmacologiche, rivolte a supportare le donne nell'affrontare il dolore del parto, ivi compresa idropuntura, digitopressione, shiatsu, aromaterapia e moxibustione, oltre a garantire l'uso dell'agopuntura in continuità assistenziale nel puerperio e allattamento. Si è voluto lavorare in questo senso in linea con il programma regionale rivolto all'utilizzo della medicina non convenzionale nelle strutture ospedaliere".

Le iniziative a favore dell'Ostetricia di Pavullo non si fermano e già per il 4 ottobre sono in programma, in concomitanza con la settimana mondiale allattamento materno, un incontro sul tema "Il contatto pelle a pelle" e la seconda edizione di "A cena con le cicogne" organizzata dagli operatori dei reparti di ostetricia e pediatria con il patrocinio dell'Associazione culturale "Le cicogne", nata quest'anno a Pavullo e che si occupa di formazione, informazione, promozione della cultura femminile e sostegno della donna i tutte le fasi della vita e di promozione della fisiologia della nascita.

I donatori
Enoteca La Morra, Forno Tazzioli, Ortofrutta Botti, Ortofrutta Galloni, Mulino Mesini, Caseificio San Silvestro, Azienda Agricola Ca' Berti, Il Golosangolo, Albergo Ristorante Corsini, Bar Chalet, Centro Estetico Vanity, Circolo Vita Di Lorena Casini, Chicco Abbigliamento, Ditta Orlandini Francesco, Erboristeria Nettare e Linfa, Fioreria Lugli, Gelateria Katia e Cristina, La Barberia di Fausto e Corrado, Lipparini Alfonso Snc, Maurizia Ortopedia, Naturopatia di Torri Katia,, Oreficeria Mattioli, Osteria Il Conte, Parigi Borse, Parrucchiera Antonella e Omar, Parrucchiera Orietta, Punto Donna, Kryo', Ristorante Pizzeria Il Melograno Rosso, S.A.P di Ugo Fulgeri, Sara Tatoo, Studioundici, Tabaccheria Valori, Tessuti di Tiziano e Cinzia Verucchi, a Serramazzoni: Oreficeria Lo Scrigno, Antica Macelleria, Conad City , Erba Buona Erboristeria, Gelateria K2, Parucchiera Anita, Trattoria Il Gallo.

(Fonte: Ufficio Stampa Azienda USL di Modena)

Martedì, 16 Settembre 2014 13:33

A Montecreto inaugura il "Museo della Comunità"

Inaugura sabato 20 settembre, a Montecreto, il "Museo della Comunità" per ripercorrere i tristi anni della Seconda Guerra Mondiale nel Frignano e la rinascita post bellica concretizzatasi a Montecreto -

Modena, 16 settembre 2014 -

Sabato prossimo, 20 settembre, alle 10,30 presso il municipio di Montecreto, si terrà la cerimonia di inaugurazione del "Museo della Comunità", posto al piano seminterrato, nei cosiddetti "fondi". Alla cerimonia interverranno i vertici della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena ed esponenti della Provincia di Modena, che sono gli enti finanziatori del restauro, oltre ai rappresentanti dell'Amministrazione Comunale di Montecreto e a numerose personalità locali.

Il Museo vuole rappresentare un vero e proprio percorso della memoria collettiva, con il quale, attraverso un innovativo progetto che ha coinvolto tanti privati cittadini che hanno donato reperti e documenti, è stato possibile ripercorrere i tristi anni della Seconda Guerra Mondiale nel Frignano e la rinascita post bellica concretizzatasi a Montecreto anche con la creazione del Centro Addestramento Professionale Leonardo da Vinci, ideato dall'allora parroco don Antonino Cenacchi. Il curatore Carlo Beneventi ha ideato e documentato i vari spazi espositivi, collocati nei suggestivi sotterranei del municipio, riportati all'antico splendore grazie a un sapiente lavoro di restauro progettato e seguito a suo tempo dai componenti del Gruppo "Friniates". L'evento di sabato, quindi, rappresenta un'occasione per un viaggio nel tempo, per vedere e soprattutto non dimenticare, perché una comunità che non conosce il suo passato, fatalmente perderà lo stimolo per costruire un futuro migliore.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Pavullo)

Aperta fino al 6 settembre la mostra di caricature di personaggi pavullesi di una volta. La rassegna ospitata a Palazzo Ducale dalla biblioteca comunale "Giovanni Santini" -

Modena, 29 agosto 2014 -

E' aperta fino a sabato 6 settembre a Pavullo, presso la biblioteca comunale "Giovanni Santini" all'interno di Palazzo Ducale, la mostra dedicata alle caricature di personaggi pavullesi di una volta. Curata dall'associazione culturale "In...Oltre" in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Pavullo e la biblioteca "Santini, la rassegna ospita disegni del celebre caricaturista modenese Mario Molinari, appartenenti alla signora Maria Aurora Orta. L'esposizione si può visitare negli orari di apertura della biblioteca: dal martedì al sabato dalle 9 alle 13, al martedì e al giovedì anche al pomeriggio dalle 15 alle 19.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Pavullo)

Il Sindaco di Pavullo Romano Canovi è stato eletto ieri, durante la prima seduta del nuovo consiglio, il nuovo Presidente dell'Unione dei Comuni del Frignano -

Modena, 28 agosto 2014 -

È il Sindaco di Pavullo Romano Canovi, il nuovo Presidente dell'Unione dei Comuni del Frignano. Canovi, che succede a sé stesso, è stato eletto mercoledì sera, 27 agosto, durante la prima seduta del nuovo consiglio, scaturito dalle elezioni amministrative dello scorso mese di maggio, che hanno interessato sei dei dieci Comuni che compongono l'ente.

Sulle 30 quote ripartite fra i consiglieri il nuovo Presidente ha ottenuto ne ha ottenute 24 a favore, le astensioni rappresentano sei quote mentre non si è registrato nessun voto contrario. Con lo stesso risultato è stato eletto il vice presidente, il Sindaco di Sestola Marco Bonucchi. All'unanimità, invece, è avvenuta l'elezione del Presidente e del vice presidente del Consiglio dell'Unione, che sono rispettivamente Nardo Norberto Nardini, ex Sindaco di Fiumalbo ed eletto in rappresentanze delle forze di opposizione e il consigliere comunale di Riolunato Davide Fiorenza.

È ormai definita anche la ripartizione degli incarichi all'interno della Giunta dell'Unione, composta dai Sindaci, che sarà ufficializzata dopo la prima riunione dell'organo amministrativo. Il Presidente Romano Canovi avrà le deleghe a Bilancio, Personale e Sanità, mentre il vice presidente Marco Bonucchi si occuperà di Lavori Pubblici. Al Sindaco di Serramazzoni Roberto Rubbiani andranno le deleghe allo Sportello Unico per le Attività Produttive e allo Sviluppo Economico; al Sindaco di Polinago Giandomenico Tomei l'Agricoltura e al Sindaco di Pievepelago Corrado Ferroni le Gestioni Associate. Ai neo eletti Sindaci di Fanano, Stefano Muzzarelli, Fiumalbo, Mirto Campi, Lama Mocogno, Fabio Canovi, Montecreto, Leandro Bonucchi, e Riolunato, Daniela Contri, andranno rispettivamente le deleghe a Protezione Civile e Sicurezza; Ambiente Forestazione e Difesa del Suolo; Informatica e Innovazione della Pubblica Amministrazione; Turismo; Cultura e Sport.

Soddisfatto per il percorso che ha portato all'elezione delle nuove cariche e alla stesura del programma di governo dell'ente, il Presidente Romano Canovi commenta: "Abbiamo gettato le basi per una buona e solida ripartenza. L'accordo politico e gli aspetti programmatici fanno ben sperare per il definitivo avvio e l'affermazione delle gestioni associate e per un deciso miglioramento dell'operatività dell'Unione. Credo che si possa iniziare a lavorare con senso di responsabilità e guardare al futuro con ragionevole fiducia".

(Fonte: ufficio stampa Comune di Pavullo)

L'incontro istituzionale in sala consiliare e l'omaggio ad Antonio Parenti i momenti più significativi della visita, che ha rinsaldato il rapporto di gemellaggio -

Modena, 28 agosto 2014 -

Si è conclusa nei giorni scorsi la visita a Pavullo della delegazione della città polacca di Strzegom, gemellata con il capoluogo del Frignano. L'occasione del nuovo incontro è stata fornita dal viaggio a Roma del gruppo folkloristico "Kostrzynie", atteso da una esibizione nella capitale. Sono stati due i momenti più significativi del soggiorno pavullese della delegazione guidata dal Sindaco Zbignew Suchyta: l'incontro ufficiale nella sala consiliare del municipio alla presenza del Sindaco Romano Canovi e della giunta e la visita al cimitero di Pavullo per rendere omaggio ad Antonio Parenti, scomparso all'inizio dello scorso giugno, uno degli animatori del gemellaggio fra le due cittadine e protagonista della vita politica e sociale di Pavullo per oltre mezzo secolo.

"Un uomo piccolo di statura, ma con il cuore grande", lo hanno definito gli amici polacchi, che gli hanno dedicato alcuni canti della loro terra. L'assessore al turismo Katia Salsi, che ha organizzato ed accompagnato la delegazione durante i tre giorni di soggiorno nella nostra cittadina, ringrazia a nome dell'amministrazione comunale, Gianni Ricci direttore di Conad Pavullo, gli Amici di Aseop, la famiglia Parenti, Marino Ferrari, la Parrocchia di San Bartolomeo con i suoi volontari e la cuoca Rita Bertugli, che con il loro aiuto e sostegno hanno reso possibile la permanenza a Pavullo della delegazione di Strzegom.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Pavullo)

Sabato, 23 Agosto 2014 15:19

Pavullo, affluenza record alla biblioteca

Grandi numeri per la biblioteca comunale "G. Santini" di Pavullo

Pavullo (MO) 23 agosto 2014 --
Macina record di affluenza la biblioteca comunale "Giovanni Santini" di Pavullo. Martedì scorso, 19 agosto, infatti, lo spazio culturale situato all'interno del Palazzo Ducale ha registrato ben 219 ingressi equamente distribuiti fra il mattino dalle 9 alle 13, 110, e il pomeriggio dalle 15 alle 19, 109. Fra questi 158 erano adulti, mentre i rimanenti 61 bambini e ragazzi fino ai 14 anni. Grandi numeri anche per i prestiti effettuati, ben 270, così suddivisi: 34 dvd per adulti; 5 cd per adulti; 129 libri per adulti; 100 documenti della sezione ragazzi (libri, cd e dvd per ragazzi) e 3 prestiti inter bibliotecari
La biblioteca di Pavullo offre i seguenti servizi: prestito e prestito digitale di e-book e altri documenti digitali attraverso la piattaforma Medialibrary on line; prestito inter bibliotecario; bibliografie ed esposizioni a tema; spazi per lo studio, la lettura e la consultazione di libri, quotidiani e riviste; due postazioni video e una postazione audio; quattro computer per la navigazione internet e la videoscrittura; accesso a internet e collegamento wireless gratuiti; fotocopie e stampe da pc; iniziative di promozione della lettura per adulti e bambini e mostre. Su prenotazione, inoltre, è disponibile il Servizio di Facilitazione Digitale, che fornisce un aiuto per l'utilizzo delle risorse informative disponibili in rete agli utenti alle prime armi e che rientra nel più ampio progetto di alfabetizzazione digitale denominato "Pane e Internet", promosso dalle Regione Emilia Romagna.

La bella Miss Reggio Emilia, Martina Reggiani, conquista il passaporto per le prefinali nazionali di Jesolo -

Modena, 4 agosto 2014 -

Il concorso Miss Italia in Emilia Romagna sta assegnando i titoli regionali validi per l'accesso alle prefinali nazionali. In terra modenese la carovana del concorso ha fatto tappa ieri sera a Pavullo nel Frignano, per un evento di bellezza organizzato dall'imprenditore pavullese Marino Ferrari, che metteva in palio la quarta fascia regionale, su 11 che si attribuiranno Emilia Romagna, quella di "Miss Cinema Emilia Romagna 2014" vinta dalla reggiana Martina Reggiani.

Martina 18 anni di Luzzara in provincia di Reggio, ha bissato il successo di pochi giorni fa quando a Viano ha conquistato la fascia di Miss Reggio Emilia 2014, aggiudicandosi il titolo regionale che le permetterà di accedere alle Prefinali Nazionali del concorso Miss Italia che si svolgeranno a Jesolo a partire da 25 Agosto. Nata sotto il segno dei pesci, alta 1.80, capelli castani, occhi marroni, studentessa, che si mantiene in forma con l'acquagym e l'idrobike e che studia per diventare avvocato, ripercorrendo così la strada del padre Roberto, oppure il magistrato, ha appena terminato lo Stage nella cancelleria decreti ingiuntivi del tribunale di Reggio.

Erano le 21.30 quando le ragazze di Miss Italia, sono entrate in scena per lo show dedicato al cinema, grazie anche alla proiezioni di filmati che hanno raccontato la storia dei 75 anni di Miss Italia, il concorso dal quale sono uscite attrici come la Loren, la Pampanini, la Lollobrigida e più recentemente, solo per citarne alcune, Anna Valle, Martina Colombari, Caterina Murrino, Claudia Pandolfi, Denny Mandez, Francesca Chillemi, Miram Leone.

Lo spettacolo è scivolato via tra movimenti coreografici, emozionanti, passerelle di eleganti mini abiti, costumi da bagno, e gli applausi del numeroso pubblico presente, che non ha mai fatto mancare il sostegno alle Miss.
Come dicevamo, la quarta finalista regionale per l'Emilia Romagna, è risultata Martina, seguita al secondo posto dalla romagnola Elis Mati (già Miss Riccione 2014) 21 anni di Riccione premiata col la fascia di Miss Rocchetta Bellezza. Al terzo posto della classifica finale Giada Ormando 20 anni di Bologna, al quarto Isabelle Maserati 20 anni di Piacenza (Miss Cotonella) ed infine a Beatrice Colla 18 anni di Bologna la fascia di Miss Wella Professionals.
Il prossimo appuntamento in terra modenese con Miss Italia per l'attribuzione di una prestigiosa fascia regionale, è fissato per il 17 agosto in Piazza Passerini a Sestola per la proclamazione di Miss Emilia 2014
Per informazioni sulla partecipazione al concorso, basta contattare Mirka Fochi, al 331.81.61.523 oppure inviare un' e.mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Fonte: ufficio stampa Miss Italia)

Domani si assegna il titolo regionale di Miss Cinema Emilia Romagna, passaporto per le prefinale nazionali di Jesolo -

Modena, 2 agosto 2014 -

A Pavullo nel Frignano, in Piazza Cesare Battisti, domani sera sarà dedicata alle bellezze del concorso nazionale Miss Italia. L'occasione è la terza finale regionale, su dieci programmate in Emilia Romagna quella di Miss Cinema Emilia Romagna 2014. L'evento, inserito nel contesto di "Serata Sotto le Stelle", è un appuntamento che si ripete a Pavullo da diciassette anni e come sempre è organizzato dall'imprenditore pavullese Marino Ferrari, con il patrocinio dall'Amministrazione Comunale e la collaborazione di selezionati imprenditori ed aziende locali.

Le cinquantacinque finaliste regionali emiliano romagnole del concorso Miss Italia, cioè coloro che fino ad oggi hanno vinto un primo posto in una selezione locale o provinciale, oppure le vincitrici di un titolo speciale, sono state invitate domenica a giocarsi l'opportunità di indossare fascia e corona di più bella della serata e di continuare a sognare la finalissima di Miss Italia.

Lo spettacolo dell'estate, interpretato dalle ragazze di Miss Italia inizierà alle 21.30 ed è dedicato a residenti e villeggianti, che potranno assistere gratuitamente ad uno Show di sicuro effetto, tra l'eleganza di sfilate in abito da sera, balletti, movimenti coreografici, prove di portamento e defilè di costumi da bagno, poco dopo le 23.00 una qualificata giuria assegnerà la fascia di Miss Cinema Emilia Romagna 2014,passaporto per le prefinali di Jesolo e i titoli di Miss Rocchetta Bellezza, Miss Cotonella e Miss Wella Professionals.

Concorso Nazionale Miss Italia quest'anno festeggia 75 anni di bellezza e di tradizione e nel corso di questi anni ha portato alla ribalta numerose attrici, Top Model e indossatrici. Dal 1939 ad oggi, migliaia di ragazze hanno contribuito a raccontare la storia del costume del nostro paese,attraverso una fiaba affascinante per semplicità e bellezza.

Per informazioni sulla partecipazione al concorso basta contattare Mirka Fochi,responsabile di Miss Italia per l'Emilia Romagna,allo 331.81.61.523 oppure inviare un' e.mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Fonte: ufficio stampa Miss Italia Emilia Romagna)

Pubblicato in Dove andiamo? Modena
Lunedì, 07 Luglio 2014 16:08

Tre famiglie di Pavullo "Giuste fra le Nazioni"

Domani, la cerimonia di consegna dell'onorificenza alla presenza di una rappresentanza ufficiale dello Stato d'Israele, alle famiglie che durante la Seconda Guerra Mondiale diedero rifugio e concreto sostegno, agli ebrei perseguitati dalla follia nazista -

Modena, 7 luglio 2014 -

Sarà una giornata dedicata alla memoria e alla gratitudine, quella di domani, martedì 8 luglio a Pavullo nel Frignano. Nel corso di una cerimonia prevista nella sala consiliare del Municipio, infatti, sarà consegnata ai rappresentanti di tre famiglie di Verica; i Casolari, i Succi e i Romani, la medaglia di "Giusto fra le Nazioni", che lo Stato di Israele ha istituito per onorare quanti, durante la Seconda Guerra Mondiale diedero rifugio e concreto sostegno, spesso a rischio della vita, agli ebrei perseguitati dalla follia nazista.

I nomi delle tre famiglie pavullesi saranno registrati, insieme a quelli di altri circa 500 cittadini italiani, nel "Giardino dei Giusti", presso lo Yad Vashem di Gerusalemme, il Museo dell'Olocausto, memoriale ufficiale di Israele per ricordare le vittime ebree della persecuzione. I fatti che saranno ricordati martedì, si svolsero fra il 1943 e il 1945, gli anni della guerra civile, e riguardano direttamente la famiglia ebrea bolognese Neppi, composta da sette persone, che trovò rifugio a Verica, grazie all'opera del parroco don Michele Montanari, all'ospitalità delle tre famiglie e alla solidarietà e al silenzio di tutta la popolazione, riuscendo così a salvarsi dalla deportazione nei campi di sterminio e alla morte certa.
La cerimonia di martedì, promossa dall'Amministrazione Comunale di Pavullo e dall'Ambasciata d'Israele a Roma, inizierà alle 10,30 e prevede il saluto del Sindaco di Pavullo Romano Canovi, seguito dall'intervento della Prima Assistente dell'Ambasciata di Israele in Italia Sara Ghilad, che illustrerà le motivazioni dell'onorificenza alla memoria dei nuovi "Giusti delle Nazioni". Dopo i saluti del Rabbino Capo della comunità ebraica di Modena Beniamino Goldstein e le testimonianze dei discendenti dei perseguitati e dei loro salvatori, la dottoressa Ghilad consegnerà le medaglie ai rappresentanti delle famiglie insignite.
"Per noi è un grande onore - dichiara il Sindaco di Pavullo Romano Canovi -. Una testimonianza preziosa di quanto tanti cittadini di Pavullo e di tutta la montagna modenese, seppero mettere in atto, anche a rischio della propria incolumità personale, per mettere in salvo singole persone e intere famiglie colpite dalla follia e dalla persecuzione nazi fascista. Fu un momento di riscatto che consentì di gettare le basi della rinascita del nostro Paese e che oggi deve servirci come monito perenne, soprattutto rivolto alle nuove generazioni affinché tragedie simili non si ripetano più".

(Fonte: ufficio stampa Comune di Pavullo)

La sottosezione del Club Alpino Italiano organizza corsi di escursionismo di base e avanzato, di formazione per le attività alpinistiche e sciistiche, oltre a iniziative culturali e altre attività idonee alla tutela ed alla valorizzazione dell'ambiente montano.

Parma, 1 luglio 2014 -

Si è costituita a Pavullo la sottosezione del Cai, il Club Alpino Italiano, durante una cena conviviale alla quale hanno partecipato soci e simpatizzanti, che hanno festeggiato il primo triennio di attività e vagliato le iniziative che si intendono sviluppare in futuro. Nata su iniziativa di una sessantina di soci pavullesi, la sottosezione disporrà di un certo grado di autonomia rispetto alla sezione di Modena e si è dotata di un proprio Consiglio di Reggenza composto dal reggente Serena Muracchini, dal segretario Enrico Iacoli, dal tesoriere Vanni Monti e dai consiglieri Graziano Boilini, Maria Luisa Severi, Lorenzo Sorbelli, e Floriano Baldoni.

La neo sottosezione di Pavullo, che ha sede in Via Ricchi 3, persegue gli scopi e le funzioni proprie del Cai, finalizzate alla promozione e all'incremento dell'alpinismo in ogni sua manifestazione, alla conoscenza e allo studio della montagna, alla difesa dell'ambiente e all'educazione ai valori ambientali naturali ed umani. Per conseguire tali scopi e per diffondere la frequentazione della montagna, si organizzano ascensioni ed escursioni e si tengono in efficienza e, dove necessario, si ripristinano sentieri. In accordo con la sezione di Modena si organizzano corsi di escursionismo di base e avanzato, di formazione per le attività alpinistiche e sciistiche, si promuovono iniziative culturali e altre attività idonee alla tutela ed alla valorizzazione dell'ambiente montano. La sottosezione di Pavullo conta 105 soci iscritti e ha predisposto un calendario gite per l'anno 2014, che comprende escursioni e ferrate di diversa durata e livelli di difficoltà che si svolgono in ambienti montani fra i più belli e significativi. La sede della sottosezione è aperta tutti i mercoledì sera dalle ore 20,30 alle ore 22,30.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Pavullo)

Pagina 6 di 13