Visualizza articoli per tag: Prima Pagina

Il volume, edito da Athenaeum e curato da Monica Cocconi e Giacomo Degli Antoni, è realizzato con il contributo di Fondazione Cariparma

Pubblicato in Cultura Parma

Currò (M5s): “Digitalizzazione e cash back fondamentali, serve nuovo modo di concepire il Fisco”
Bitonci (Lega): “Anagrafe tributaria unica per gli adempimenti fiscali”
Lucaselli (FdI): “Abbattere costi fissi per imprese e professionisti”
Del Barba (IV): “Transizione ecologica sia guidata da imprese benefit”

Prosegue l’attività di controllo del territorio disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Parma. Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia ducale, nel corso dei servizi di pattuglia volti a prevenire e reprimere reati in materia di stupefacenti e predatori, hanno effettuata un controllo capillare del territorio della città con diverse pattuglie e posti di controllo.

Pubblicato in Cronaca Parma

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Fidenza hanno eseguito, su ordine del Tribunale di Napoli, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di un 49enne campano, con vari precedenti in materia di stupefacenti, ospitato ai domiciliari presso una struttura di Fidenza.

Pubblicato in Cronaca Parma

Si svolgeranno nelle mattinate di mercoledì 14, venerdì 16 e venerdì 23 aprile i seminari di linguistica organizzati dal Comune di Piacenza e rivolti agli studenti del liceo linguistico "Melchiorre Gioia". L'iniziativa rientra tra le attività di #parlummpiasintein, il progetto di rivitalizzazione linguistica del piacentino, varietà della lingua emiliana, avviato nel 2019 dall'assessorato all'Identità e Tradizione.

Presentazione del libro “Ci credo ancora! Storia della destra sindacale incompiuta” di Massimo Visconti, giovedì 15 aprile alle ore 21:00, sulla pagina Facebook dell’Istituto Stato e Partecipazione.

Pubblicato in Cultura Emilia

Il presidente di Assoturismo-Confesercenti E.R. Donati: Isole Covid free suggestione irrealizzabile.

Sono pronte a ripartire le biblioteche del Comune di Piacenza, a seguito dell'ordinanza del Ministero della Salute che decreta il passaggio della Regione Emilia Romagna in zona arancione.

Pubblicato in Cultura Piacenza

 

Quando si parla di sessualità spesso si finisce con il confonderla con l'esibizionismo della sessualità. 

di Paolo Mario Buttiglieri Fiorenzuola d'Arda (PC) 11 aprile 2021 - Ognuno ha diritto a vivere le proprie tendenze sessuali, se queste non comportano un disturbo e un danno per gli altri.

Innanzitutto dobbiamo tenere conto che ognuno di noi ha esigenze diverse e bisogna trovare un modo per rispettare le esigenze di tutti.

Io ho la tendenza eterosessuale, cioè sono attratto da alcune donne, non mi attraggono gli uomini, gli animali e i bambini. E comunque vivo la mia sessualità come un fatto privato. 

La sessualità è come la politica, genera simpatie e antipatie. L'omosessualità come l'eterosessualità sono due fenomeni naturali e quindi non vanno repressi, come in genere invece fanno le religioni. Ci si accoppia perché  è piacevole e non per fare i figli. Poi qualcuno ama anche poter sperimentare la paternità o la maternità e crescere i piccolini. La maggior parte della gente fa i figli per caso e spesso non sa come farli crescere bene. 

Non reprimere la sessualità non significa esibirla. Molti eterosessuali sono turbati dal vedere gli omosessuali che si scambiano effusioni. Non perché hanno qualcosa contro gli omosessuali, ma semplicemente perché provano una naturale repulsione, come anche provano una naturale attrazione per l'altro sesso.

Non si può andare contro la propria tendenza naturale (etero o omosessuale) e contemporaneamente bisogna rispettare la naturale tendenza di ognuno.

E comunque se la sessualità fosse vissuta come un fatto privato ne avrebbero vantaggio sia gli omosessuali che gli etero. Nel momento in cui gli uni e gli altri la esibiscono diventa un disturbo mentale che si chiama esibizionismo. 

In conclusione il problema non è la sessualità ma l'esibizionismo. Purtroppo la nostra è una società fortemente esibizionista e superficiale, perché l'esibizionismo è un requisito del capitalismo, l'arte di vendere a tutti costi, anche la propria anima.

W l'intimità, la riservatezza e scambiamoci tutti un grande abbraccio, sia che siamo omosessuali o eterosessuali, interisti o milanisti, italiani o stranieri. 

Lunedì, 12 Aprile 2021 06:57

Fidenza, quarantenne arrestato per stalking

Le sfonda il vetro dell’auto in movimento: arrestato dai Carabinieri di Fidenza un quarantenne per “Stalking”

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 1 di 1718