Martedì, 09 Marzo 2021 16:07

Dal Centro Fauna Selvatica “Il Pettirosso” un progetto per gli orsi bruni In evidenza

Scritto da

Servirà per il recupero di esemplari feriti, maltrattati od orfani per curarli e inserirli nel loro ambiente naturale. Sarà creata un’area dedicata di 14 mila metri quadrati.

Modena 9 marzo 2021 – Dopo il lupo Ezechiele, scambiato per un cane e ora ospite al Centro Fauna Selvatica “Il Pettirosso”, presto potrebbero arrivare anche gli orsi. I responsabili stanno infatti pensando a un progetto per il recupero e il reinserimento degli orsi bruni, in particolare cuccioli orfani, esemplari feriti o maltrattati e vissuti a lungo in cattività. 

“Il progetto risponde all’esigenza espressa da diverse associazioni di tutela della fauna”, ha spiegato Pietro Milaniresponsabile del Pettirosso, “come la Lav, di fornire cure e assistenza agli orsi bruni, razza autoctona europea, feriti provenienti da ambienti liberi, ma soprattutto agli animali provenienti da progetti di recupero in nazioni dell’est europeo dove vengono utilizzati come attrazioni nelle fiere, legati alla catena e rinchiusi in gabbie dove non hanno possibilità di muoversi. Nel centro, gli orsi, fino a un massimo di tre o quattro, avrebbero la possibilità di recuperare il movimento in un’area grande, dove si trovano anche dei boschi”.

Il progetto sarà presentato nelle prossime settimane agli enti nazionali competenti per avere pareri e autorizzazioni. In caso di approvazione, il Comune di Modena, con una delibera di Giunta già approvata nei giorni scorsi, ha messo a disposizione un’area di circa 14 mila mq, con ingresso da via Caruso, adiacente a quella già occupata dal Pettirosso, dove poter realizzare il recupero degli orsi bruni. 

In quest’area sono previsti un sistema di videosorveglianza interno e una doppia recinzione alta tre metri, con la sommità rivolta all’interno per impedire agli animali di scavalcare. Gli orsi, una volta rimessi in salute, dopo una valutazione caso per caso, saranno rintrodotti, quando possibile, nel loro ambiente naturale. 

 

MO_Orsi_gabbia_e_recuperi_-prigioniero.jpeg

Altro in questa categoria: « Il cane Thor salvato dalla Municipale.